Dieta dell'epatite B

Share Tweet Pin it

Il ruolo dell'alimentazione nel trattamento dell'epatite è difficile da sovrastimare. Una dieta equilibrata per l'epatite B è progettata per ridurre il carico sul fegato e partecipare direttamente al rapido recupero del corpo.

L'epatite B è una malattia infettiva antropootica causata da un virus che nella letteratura medica è chiamato HBV, HBV o HBV. Si manifesta clinicamente come intossicazione sullo sfondo di una diminuzione della funzione di infiltrazione del fegato e una violazione del deflusso della bile.

Linee guida generali per l'epatite B Nutrizione

Di norma, il paziente deve seguire una dieta lunga per un massimo di 2 anni, indipendentemente dallo stadio della malattia. Dieta - frazionaria, in piccole porzioni. La quantità totale di cibo assunto non deve superare i 3 kg. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta ai pazienti con obesità, poiché l'obesità influisce negativamente sul corpo, aumentando le manifestazioni dell'epatite B.

Esistono raccomandazioni generalizzate sulla dieta per i pazienti con epatite B. La corretta selezione dei prodotti è la base per la formazione della successiva dieta del paziente.

Si può mangiare: carne magra, pesce (orata, luccio, pesce persico, nasello d'argento, navaga, merluzzo, melù), lingua di manzo, pane secco, cereali (preferibilmente con un piccolo grado di viscosità), budino, brodi vegetali, verdure al forno, pasta grezza varietà, miele, marmellata, brodo, cardo mariano, carciofo, erba di San Giovanni. Dieta per l'epatite B consente il consumo di barbabietole o insalata di carote con olio d'oliva, si consiglia inoltre di mangiare insalate di mix di frutta.

Quali alimenti sono vietati mangiare: carne affumicata, sottaceti, prodotti in scatola, sottaceti, prodotti caseari ad alto contenuto di grassi, pesce grasso e carne, frattaglie, brodi ricchi, cacao, qualsiasi alcool, kvas, halva, pasticcini freschi, cioccolato.

I pasti devono essere preparati secondo le seguenti regole:

  • il cibo dovrebbe essere bollito, stufato in acqua o brodo vegetale;
  • non saltare la farina, i crackers, rotolare il cibo in pastella;
  • gli oli vegetali e di burro vengono iniettati immediatamente prima di essere serviti;
  • dalle uova per cucinare consuma proteine;
  • a volte viene mostrato cibo strofinato;
  • verdure e frutta sono utili sia fresche che cotte, è importante acquistarle in base alla stagione.

Varietà di diete

Naturalmente, l'alimentazione per l'epatite B dovrebbe essere completa e il peso corporeo in valori estremi per ogni tipo di corpo. Nel caso della forma cronica, il mantenimento della dieta completa qualitativamente la terapia farmacologica. Ci sono diverse modificazioni della dieta nell'epatite B, a seconda dello stadio di sviluppo della malattia.

Un posto speciale è occupato dalla dieta numero 5 o dal tavolo Pevsner. L'obiettivo principale è quello di normalizzare e ripristinare le funzioni del fegato, per migliorare l'escrezione della bile e la motilità intestinale mantenendo una buona alimentazione.

Assegnare, di regola, nella fase acuta della malattia, così come in presenza di disturbi associati: cirrosi, colecistite, infiammazione delle vie biliari. La dieta è ricca di componenti lipotropici che rimuovono il grasso in eccesso. Il consumo di fibre e liquidi è aumentato, componenti quali il colesterolo, le purine, la formazione di acido urico, le sostanze aromatiche naturali sono esclusi. Il cibo è preparato vaporizzando, bollendo o cuocendo al forno.

Utilizzata anche la dieta numero 5a, progettata per alleviare le condizioni del paziente con esacerbazione dell'epatite in forma cronica. Questa dieta aiuta anche ad accumulare glicogeno nel corpo. Si raccomanda di usare il cibo in una forma schiacciata o misera.

Nonostante i limiti, la dieta per l'epatite B è abbastanza piena, l'apporto calorico giornaliero è fino a 3000 kcal.

Quando la malattia entra nella forma cronica, la nutrizione terapeutica è mirata principalmente ad alleviare i sintomi e il quadro clinico. È consentito un elenco rigorosamente limitato di prodotti, che esattamente - l'esperto dirà. Proibito qualsiasi cibo fritto. La maggior parte della dieta quotidiana dovrebbe essere frutta e verdura. Possono essere consumati freschi o preparati con qualsiasi mezzo consentito. Sotto il divieto assoluto di alcol a causa del suo effetto dannoso sul fegato.

Va notato che le regole nutrizionali in presenza della malattia negli adulti sono leggermente diverse dalle regole nella dieta per i bambini. Al centro del menu è il cibo digeribile, ricco di vitamine e minerali. Cibo vietato che irrita l'intestino e la membrana mucosa del tratto gastrointestinale, stimolando la produzione di segreti.

Esiste una forma separata di epatite B - uno stato portatore sano del virus. La nutrizione in questo caso ha lo scopo di ridurre il carico sulla ghiandola e sugli organi digestivi in ​​generale, per prevenire effetti patologici sul fegato. I principi dietetici non si discostano dai postulati della dieta Pevsner. Si raccomanda di rifiutare la nicotina e l'alcol.

Menù settimanale completo

L'elenco degli alimenti che possono essere utilizzati con l'epatite, consente di formare un menu gustoso e sano. E la disponibilità di informazioni nella rete globale consente alle ricette proposte di preparare cibi gustosi e sani. Una delle condizioni principali è che tutti i prodotti devono essere freschi e il cibo correttamente processato.

È importante scegliere e preparare una razione giornaliera di cibo utile per un determinato paziente, tenendo conto della presenza o dell'assenza di ulteriori malattie.

Epatite A dieta

Descrizione aggiornata al 28/11/2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Condizioni: da 3 mesi in su
  • Il costo dei prodotti: 1200-1400 rubli. a settimana

Regole generali

L'epatite A è un'infezione comune altamente contagiosa. L'agente eziologico della malattia è il virus epatotropico, che tra i virus è il più resistente ai fattori ambientali ed è in grado di persistere nel cibo e nell'acqua per un tempo molto lungo.

La trasmissione fecale-orale determina la rapida diffusione dell'infezione. La fonte dell'infezione è un paziente con epatite acuta A. Chiunque non abbia anticorpi contro il virus dell'epatite A si ammala se il virus entra nel corpo con acqua contaminata, cibo o dopo uno stretto contatto con il paziente. I fattori di trasmissione includono cibo, acqua, verdure e frutta e frutti di mare che non sono elaborati, mani sporche.

In contrasto con altre forme di epatite (C, E, B), questa forma non sviluppa epatite cronica e non c'è portatore del virus. La stragrande maggioranza dei casi di malattia termina con il recupero. Tuttavia, ci sono casi in cui la malattia prende un decorso prolungato, che è associato a un ritardo della risposta immunitaria del corpo. L'immunità dopo la malattia è lunga, quasi per tutta la vita.

Clinicamente, la malattia procede come variante itterica, anterteri, cancellata o subclinica. Il classico è la variante itterica e prima che arrivi il periodo preicterico. La malattia inizia acutamente con febbre, mal di testa, debolezza, dolori muscolari e sindrome dispeptica (nausea, amarezza, vomito, pesantezza nell'ipocondrio destro, feci indebolite). Alla fine del periodo pre-itterico (dura 3-7 giorni), l'urina diventa di colore giallo scuro e le feci si chiariscono. L'ittero aumenta rapidamente (in 3-5 giorni), rimane allo stesso livello fino a 10 giorni e diminuisce gradualmente.

L'epatite A è caratterizzata dallo sviluppo di forme colestatiche, accompagnate da doloroso prurito. Questa forma è più comune negli anziani. Allo stesso tempo, il periodo itterico è prolungato (l'ittero può durare per diversi mesi).

Il periodo di recupero è caratterizzato dalla rapida scomparsa dei sintomi e dalla normalizzazione della bilirubina nel sangue. L'aumento di timolo persisterà per diversi mesi. Coloro che sono stati malati possono essere disturbati dalla fatica dopo lo sforzo, pesantezza nello stomaco dopo aver mangiato.

La durata del periodo di recupero non è superiore a tre mesi, ma in alcuni casi può essere ritardata fino a 6-8 mesi, con esacerbazioni cliniche. Nel 20% dei casi si verificano recidive - di solito nei pazienti 20-40 anni dopo l'onda principale dopo 1-3 mesi, si verifica una nuova ondata della malattia.

Tra le possibili complicazioni possono verificarsi disturbi funzionali (discinesia biliare) o malattie infiammatorie delle vie biliari. In alcuni casi, nel periodo di recupero, la sindrome di Gilbert si manifesta per la prima volta.

Con un decorso lieve della malattia, i pazienti guariscono senza trattamento ed è possibile rimanere a casa. Nel caso di decorso moderatamente grave, gli enterosorbenti vengono mostrati per la disintossicazione, per la nausea e il vomito, le infusioni endovenose di glucosio e soluzioni di Ringer. In caso di sindrome colestatica grave, le vitamine liposolubili A ed E sono prescritte preparazioni di acido ursodesossicolico.

Il trattamento include una dieta appropriata e un regime delicato. Nel periodo acuto viene mostrato il riposo a letto e durante i periodi di recessione l'ittero viene tradotto in reparto. Dieta per l'epatite A nel periodo acuto fornisce fegato e stomaco schazhenie. Durante questo periodo, ha nominato la tabella numero 5A. Il paziente necessita di pasti ipercalorici e leggeri, a base di carne magra bollita, pesce, fiocchi di latte, prodotti caseari, cereali. La qualità dei prodotti e il loro valore nutrizionale sono essenziali per questa malattia. Organizzato 5-6 pasti al giorno. Si consiglia la lavorazione meccanica (prodotti grattugiati, montati o tritati finemente). Il cibo dovrebbe essere variato con una graduale espansione della gamma di alimenti. Il nuovo prodotto viene somministrato in piccole porzioni.

La tabella numero 5A include:

  • Piatti al vapore e bolliti di carne contorta, verdure bollite e tritate. Sono esclusi i piatti di frittura saltati in padella, stufati, inaccettabili.
  • La norma fisiologica di proteine ​​e carboidrati, grassi animali e sale è limitata.
  • Alto contenuto di sostanze lipotropiche: grano saraceno, fiocchi di latte, siero di latte, latticello, carne magra, fibre, acidi grassi polinsaturi. Le sostanze lipotropiche proteggono il fegato dalla degenerazione grassa.
  • prodotti che hanno un effetto irritante: condimenti e spezie, piatti con aceto, carne affumicata, verdure ricche di oli essenziali (ravanelli, cipolle, aglio, ravanelli);
  • legumi, uva, pane fresco, kvas in quanto provocano una maggiore formazione di gas;
  • mangiare funghi, bacche e frutti acerbi e acerbi (mele verdi, mirtilli, ribes), verdure con fibre grossolane;
  • piatti altamente estrattivi (brodi), cibi ricchi di purine e acido ossalico (frattaglie, acetosa, spinaci).

Con l'epatite A, la regolarità del mangiare e il mantenimento di un programma di pasti frazionari è importante, di solito 5 volte al giorno. Mangiare in piccole porzioni non sovraccarica gli organi digestivi e contribuisce a una migliore digestione. Si consiglia di bere molti liquidi (fino a 2 litri al giorno).

Il fabbisogno di vitamine è fornito dall'uso del cibo, a volte preparazioni multivitaminiche prescritte in aggiunta. Il paziente deve monitorare lo svuotamento intestinale e, in caso di stitichezza, aggiungere insalate di barbabietola con prugne e cavolo marino. È possibile utilizzare il lattulosio ad una dose fino a 45 ml al giorno. I termini di permanenza in Dieta №5 dipendono dalle condizioni del paziente e sono generalmente determinati entro 2-3 settimane.

Con la colestasi, quando gli acidi biliari non entrano nell'intestino, la nutrizione ha le sue peculiarità. Insieme a un apporto sufficiente di proteine ​​e calorie, si raccomanda di limitare il grasso (40 g / giorno). Se necessario, il componente grasso viene reintegrato con miscele enteriche. Contengono trigliceridi a catena media, che, anche in assenza di acidi biliari, vengono digeriti e assorbiti nell'intestino.

La steatorrea determina la necessità di introdurre ulteriori integratori di vitamine liposolubili (A, E, D, K, F) e calcio con prodotti alimentari (latticini, semi di sesamo) nella dieta.

Le vitamine liposolubili sono potenti antiossidanti. Questo tipo di vitamine si accumula nel fegato e nel tessuto adiposo. Aiutano ad assimilare i prodotti della dieta e contribuiscono alla completa scomposizione dei grassi.

La loro fonte principale è il cibo di origine animale (pesce, carne, latte, uova, formaggio) o verdura. Quindi, prendiamo vitamina D da tuorlo d'uovo crudo, prodotti caseari, fiocchi di latte e formaggio, burro, frutti di mare, fegato di pesce (merluzzo e halibut), aringa, sgombro, tonno.

Le fonti di vitamina E sono prodotti di origine vegetale: olio di germe di grano, germe di grano, soia, girasole, semi di cotone, arachidi, mais, olio d'oliva, semi di girasole, mandorle, noci, nocciole, arachidi, grano saraceno, riso e fiocchi d'avena, legumi, spinaci, cavolini di Bruxelles, sedano, prezzemolo, carote, cipolle. 2-3 cucchiaini coprono il fabbisogno giornaliero di tocoferolo. olio di germe di grano.

Considerando che il periodo di recupero può protrarsi, la dieta dopo l'epatite A deve essere seguita per 3-4 mesi. La dieta viene ampliata e il cibo è organizzato all'interno della Tabella 5, che verrà descritta in dettaglio di seguito.

Dopo aver sofferto l'epatite, non è raccomandato l'uso di prodotti di conservazione a lungo termine (contenenti concentrati, conservanti, agenti aromatizzanti). Questi includono cibo in scatola, minestre istantanee, prodotti liofilizzati, prodotti dolciari di lunga durata, succhi e bevande secche.

È severamente vietato l'uso di alcolici di qualsiasi tipo. L'uso di pomodori, crauti molto aspri è limitato. I pazienti entro 3-6 mesi devono essere sotto la supervisione di un medico con il controllo dei parametri biochimici del sangue.

Dieta per l'epatite A: raccomandazioni e limiti

Diversi tipi di epatite sono gravi malattie del fegato causate da una serie di circostanze diverse. L'epatite non è suscettibile di completare il trattamento, poiché provoca una irreversibile funzionalità epatica. Nel potere della professione medica, solo per ridurre il disagio e prevenire un ulteriore sviluppo della malattia. Per questi scopi, i farmaci vengono utilizzati per vari scopi, nonché una dieta per l'epatite A.
Una dieta scorretta svolge un ruolo significativo nel deterioramento del fegato. Non sorprende che i cambiamenti nella dieta di base siano una fase importante del trattamento.

Qual è la dieta terapeutica per l'epatite?

Penso che ognuno di voi sappia che nella nostra medicina viene usato un sistema per dividere diversi tipi di alimentazione per una particolare malattia. Ogni dieta ha il suo numero di serie e viene utilizzata non solo per una malattia, ma per un gruppo di malattie che hanno caratteristiche simili.
Con l'epatite e una serie di altre malattie del fegato, viene utilizzata la dieta n. 5. La sua base è un divieto di prodotti con un alto contenuto di paura e acido ossalico. Sono queste sostanze che influiscono maggiormente sul lavoro di cottura, e in questo caso dovrebbero essere protette.
Oltre a queste sostanze, è escluso un elenco di prodotti che contengono molto grasso. Il fegato è coinvolto attivamente nella loro scissione e non ne abbiamo affatto bisogno. Sono inoltre vietati i prodotti per la digestione di cui il tratto gastrointestinale richiede il massimo sforzo. L'intera dieta dovrebbe essere leggera.
Durante la dieta numero 5, l'organo interno longanime deve essere messo a riposo. Solo sotto la condizione di questa terapia farmacologica sarà più efficace.

Quanto spesso dovrei mangiare con la dieta numero 5?

Siamo tutti abituati al sistema alimentare standard, colazione, pranzo e cena, ma numerosi studi hanno dimostrato che è necessario mangiare più spesso. Questa periodicità è più vantaggiosa per lo stomaco.
La dieta per l'epatite A comporta almeno cinque pasti. Oltre al nucleo principale, durante il giorno dovrebbe essere una seconda colazione e un tè pomeridiano.
I pasti aggiuntivi sono molto più semplici e meno calorici di quelli principali, ma forniscono energia al corpo, migliorano la salute generale, riducono la possibilità di mangiare troppo.
Ora parliamo di quanto cibo dovrebbe essere mangiato.
La colazione viene solitamente effettuata subito dopo il risveglio e questo è un grosso errore. Dopo un lungo riposo, lo stomaco non è pronto per iniziare a digerire il cibo. Inoltre, ricorda che di solito rappresenta la colazione midstatic nel nostro paese: panini, focacce, marmellata, marmellata, dolci, tè e caffè con un sacco di zucchero, e solo pochi sono preferiti a tutti questi cereali. Naturalmente, con la dieta numero 5, tali prodotti nocivi saranno vietati, ma questo non impedisce a nessuno di intasare lo stomaco a tal punto che semplicemente si rifiutano di lavorare.
Per evitare ciò, dovresti bere un bicchiere di acqua purificata a temperatura ambiente 20 minuti prima di colazione. Questo risveglierà il corpo e ridurrà significativamente la porzione consumata.
Circa 2 ore dopo la colazione, ma non più tardi di 1,5 ore prima di pranzo, si tiene una seconda colazione. Di solito è costituito da carboidrati, cioè cereali, pane integrale, frutta, frutta secca e anche da bere.
Il pranzo è servito dalle 13:00 alle 15:00. Dovrebbe consistere in una porzione di pesce o carne, perché il corpo è molto importante per ottenere la quantità richiesta di proteine. Come contorno, puoi utilizzare tutto il vasto elenco di prodotti consentiti. Inoltre, i pazienti a dieta n. 5 spesso mangiano la zuppa per il pranzo. Lo stesso vale per le porzioni del primo e del secondo valore da dimenticare. Anche se le porzioni sono fatte molto piccole, ci sarà troppo cibo, e questo è un carico sullo stomaco, che, come ricordi, cerchiamo di evitare.
Qualche ora dopo pranzo, viene servito il tè del pomeriggio. Dovrebbe essere già più facile. È meglio includere prodotti a base di latte fermentato ad alto contenuto proteico.
La cena è meglio fare 3 ore prima di andare a dormire. In questo modo, quando andrai a letto, tutta la pesantezza nello stomaco sarà passata, ma la sensazione di fame non sorge ancora. La cena dovrebbe consistere in cibi proteici, come carne o pesce, e contorno di verdura. Quindi, prepari il tuo corpo a dormire.
Se vai a letto troppo tardi dopo cena, puoi bere un bicchiere di kefir.

Come dovrei cucinare per la dieta numero 5?

Molta attenzione è dedicata al metodo di cottura. La dieta per l'epatite A negli adulti elimina completamente la frittura nell'olio. Se trovi difficile eliminare l'abitudine di mangiare arrosto, dovresti acquistare una padella con un rivestimento antiaderente. Può essere cotto senza aggiungere olio. Naturalmente, il sapore di ogni piatto cambierà un po ', ma questo avvantaggerà il tuo corpo.
I metodi di cottura più popolari per la dieta numero 5 sono cottura, cottura a vapore e cottura al forno.
L'estinzione è ridotta al minimo. Inoltre, è preferibile non aggiungere olio.
È interessante notare che con la dieta numero 5 dovrà cucinare quasi tutti i prodotti. La maggior parte di frutta e verdura non può essere consumata cruda.
La cellulosa, che si trova semplicemente in grandi quantità in frutta e verdura, è molto utile per l'organismo nella vita di tutti i giorni, ma con l'epatite la sua quantità nella dieta si riduce a zero. La digestione delle fibre toglie troppa forza dal tratto gastrointestinale.
Sono ammessi solo frutta e verdura in forma cruda, ad esempio banane e prugne, cetrioli e un bel po 'di pomodori, ma di questo più nelle prossime due sezioni.

Alimenti consentiti e proibiti per l'epatite A

I principali divieti si riferiscono a carne, pesce e verdure, il resto dei gruppi di prodotti è consentito quasi completamente. Tuttavia, vale la pena studiare a fondo l'elenco degli alimenti proibiti, e ancora meglio stamparlo e appenderlo sul frigorifero.

Carne e prodotti ittici

È fatto divieto di:
1) carni grasse, come la carne di maiale, alcune parti di agnello, ecc.
2) Pesci grassi. Deepwater è generalmente proibito.
3) Grasso di uccello (anatra, oca).
4) Gli interni (reni, fegato, polmoni).
5) carni affumicate
6) Carne e prodotti ittici salati ed essiccati.
7) Cibo in scatola.
8) Qualsiasi caviale.
9) A base di pesce, carne e anche brodi e minestre a base di funghi.
10) Qualsiasi strutto.

consentito:
1) Carne magra.
2) Basso contenuto di grassi, nel fiume principale, varietà di pesce.
3) Frutti di mare.

Occasionalmente consentito:
1) Pesce salato.
2) Gnocchi fatti con carni magre.
3) Salsicce e salsicce al latte.

Osservazioni:
• Il brodo è proibito a causa dell'alto contenuto di paolina, che influisce negativamente sul funzionamento del fegato. La dieta dopo l'epatite A occasionalmente risolve le minestre sul secondo brodo. Cosiddetto un decotto di carne o pesce che sono già stati cotti. Il grasso e la maggior parte del parano nocivo rimane nel primo brodo.
• Il sale deve essere aggiunto solo dopo una cottura completa, in modo da poter ridurre l'assunzione giornaliera senza danneggiare il gusto.
• Quando si sceglie qualsiasi prodotto, in particolare salsicce e salsicce, è necessario esaminare attentamente la composizione. Vari coloranti e conservanti sono dannosi anche per una persona sana, per non parlare di coloro che hanno problemi al fegato. Eliminare completamente questi supplementi dalla vostra dieta non funzionerà. Oggi sono aggiunti ovunque. Puoi solo provare a ridurre il loro numero.

Prodotti di farina

È fatto divieto di:
1) Pane appena sfornato.
2) Pane di farina di prima scelta.
3) Pasta sfoglia.
4) Impasto per pasticceria.
5) Cuocere con ripieno dolce.
6) Tutti i prodotti di farina, fritti nel burro.

consentito:
1) Pane di farina grezza.
2) Pane di ieri o al forno.
3) Prodotti di farina con ripieno salato.
4) Biscotto secco.
5) Biscotti secchi non zuccherati.

Occasionalmente consentito:
1) Cuocere ripieno di frutta con l'aggiunta di sostituti dello zucchero.

Osservazioni:
• È meglio cuocere il pane da solo, perché la qualità della sua composizione è molto importante e non è sempre possibile tracciarlo accuratamente quando acquisti pane seriale.
• Il numero totale di prodotti da forno dovrebbe essere ridotto al minimo. È meglio mangiare solo pane con zuppa o fare un toast per colazione.

Prodotti lattiero-caseari

È fatto divieto di:
1) Tutti con un contenuto di grasso superiore al 2%.
2) Ricotta con un contenuto di grasso superiore al 6%.
3) formaggio salato.
4) Ryazhenka.

consentito:
1) latticini a basso contenuto di grassi e prodotti a base di latte fermentato.
2) ricotta granulare
3) Formaggi morbidi.

Occasionalmente puoi:
1) formaggio feta.

Osservazioni:
• Il latte nella sua forma pura al giorno non deve essere bevuto più di 200 g Nella composizione dei piatti la sua quantità non è limitata.
• I formaggi a pasta dura non sono proibiti, ma vale la pena limitarne l'uso. Hanno troppo grasso.
• È necessario monitorare attentamente la composizione. Nei prodotti a basso contenuto di grassi spesso si aggiunge molto zucchero o altri additivi per compensare il gusto. Dovrebbero essere cauti.

Cereali e pasta

È fatto divieto di:
1) Granulosità di mais.
2) Orzo.
3) Millet.
4) Legumi.

consentito:
1) Tutto ciò che non è incluso nella lista dei vietati.
2) Qualsiasi pasta.

Occasionalmente puoi:
1) Qualsiasi semi e noci fino a 100 g alla settimana.

Osservazioni:
• Il porridge deve essere bollito in acqua. Puoi aggiungere un po 'di latte, ma non più del 50%.
• Nelle grane preparate non aggiungere burro.
• Sulla base dei cereali, puoi preparare molti piatti interessanti, come casseruole e soufflé.
• Le salse per la pasta non devono essere acide.

Frutta e verdura

È fatto divieto di:
1) Bianco e Bruxelles.
2) Funghi.
3) Sorrel.
4) Spinaci e rabarbaro.
5) Ravanello.
6) Ravanelli.
7) Rapa.
8) melanzane.
9) Aglio.
10) Cipolle.
11) Asparagi.
12) Cipolle verdi.
13) Prezzemolo.
14) Dill.
15) Cicoria.
16) Rucolla.
17) Fregio.
18) Frutti crudi.
19) Fig.
20) Malina.
21) Mirtilli rossi.
22) Uva.
23) Date.
24) Kiwi.
25) Arancione.
26) mandarino
27) Verdure e frutta in salamoia.
28) Verdure e frutta salate.
29) Verdure e frutta in scatola.

consentito:
1) Patate
2) cavolfiore.
3) carote.
4) zucchine.
5) caviale di zucca
6) Zucca.
7) Barbabietole.
8) Piselli (non conservati).
9) Cavolo di Pechino.
10) pepe bulgaro.
11) Alghe.
12) Cetrioli

13) Melograno.
14) Prugne.

Occasionalmente consentito:
1) lattuga iceberg.
2) Pomodori solo nella composizione dei piatti.
3) Crauti.

Osservazioni:
• La frutta fresca può essere mangiata solo come purea.
• Nei piatti a base di frutta, è vietato qualsiasi edulcorante. In frutta e così tanto zucchero naturale.

bevande

1) Caffè.
2) Cacao.
3) Bevande gassate.
4) Bevande dolci.
5) Succhi di frutta con zucchero.
6) Qualsiasi alcool.

consentito:
1) Qualsiasi tè.
2) Decotti alle erbe.
3) Composte.
4) Kissels.
5) Milk shakes senza zucchero.

Osservazioni:
• Il latte e alcuni zuccheri possono essere aggiunti al tè.
• Il cacao è proibito a causa del contenuto di sostanze che influiscono negativamente sul funzionamento del fegato.
• Non sono vietate solo bevande alcoliche forti, ma anche quelle dichiarate non alcoliche. Tutti loro hanno anche una piccola percentuale di alcol.

dolce

È fatto divieto di:
1) Cioccolato.
2) Prodotti crema.
3) Gelato.
4) Halva.
5) Miele nella sua forma più pura.

consentito:
1) Souffle.
2) Gelatina.
3) Purea di frutta.
4) Marmellata d'arance.
5) Pastila.
6) Marshmallow.
7) Caramelle senza cioccolato e cacao.
8) Jam.
9) biscotti salati.

Occasionalmente consentito:
1) Miele come additivo ai piatti.
2) Gnocchi con bacche.

Nota:
• Tutti i dolci sono meglio presi nei reparti per la nutrizione diabetica, con sostituti dello zucchero.
• Non è consigliabile mangiare molto spesso dolci troppo dolci. È meglio limitare il loro uso a 50-60 g al giorno.

altro
È fatto divieto di:
1) Qualsiasi condimento.
2) Shop salse (maionese, ketchup)
3) Aceto.
4) Uova bollite o fritte.
5) Grasso culinario.

consentito:
1) salsa di soia
2) Burro.
3) Olio vegetale.
4) Cannella e vaniglia.
5) Salse fatte in casa non acide.
Se un prodotto non è incluso negli articoli elencati, è molto probabile che sia permesso, ma dovresti consultare il tuo medico a riguardo.

Epatite A dieta

In pratica, l'unica cosa che aiuta a facilitare il recupero dall'infezione da epatite è la dieta terapeutica per l'epatite A. L'essenza sta seguendo le regole per preparare le ricette corrispondenti e usando solo prodotti approvati. Quando si cura l'epatite, è necessario rispettare le regole nutrizionali, che aiuteranno l'organismo a far fronte al virus, a normalizzare il fegato e gli altri organi colpiti quando infettati.

Perché attenersi a una dieta?

Eliminare l'epatite A, il paziente sarà in grado in media un anno dopo l'inizio del trattamento. Questo indicatore è approssimativo, poiché il decorso della malattia e la sua efficacia del trattamento dipendono dallo stato di salute iniziale e dall'immunità del paziente. La dieta terapeutica per l'epatite comporta il consumo di cibi "leggeri" ricchi di vitamine e microelementi, che contribuiranno alla normalizzazione della funzionalità epatica. Ma il consumo di grassi, proteine, cibi fritti "pesanti" contenenti colesterolo, oli essenziali, acidi dovrebbe essere ridotto al minimo, anche se non per rifiutare del tutto. Un organismo sottoposto ad attacchi di virus dovrebbe ricevere un alimento completo (contenente tutti gli elementi).

È necessario aderire alla cottura in un modo "sano", cioè, cotto a vapore, bollire o infornare, cuocere a fuoco lento il più possibile macinando i prodotti o facendo il purè di patate. Si consiglia di bere fino a 2 litri di acqua al giorno, e le pietanze sono calde, a temperatura ambiente, limitando la quantità di spezie. Non dimenticare che la dieta per l'epatite A negli adulti è quasi l'unica cura. Riduce le manifestazioni della malattia, ritorna l'appetito e il buon umore, aumenta l'immunità.

Principi di nutrizione

Per evitare complicazioni, è necessario assumere vitamine, tisane (con effetto biliare) nel corso del trattamento, evitare l'ipotermia e il surriscaldamento del corpo, seguendo una dieta che consuma pasti frazionati fino a 6 volte al giorno. Ciò è dovuto alla necessità di ridurre il carico sul fegato e dargli l'opportunità di combattere il virus. È necessario ridurre la dose giornaliera di sale che deve essere consumata dal paziente per evitare l'edema, poiché il fluido non aiuta a eliminare le tossine rimanendo nel corpo. Per circa sei mesi, anche la dieta dopo l'epatite A dovrebbe essere rispettata. Devi controllare te stesso e non sovraccaricare lo stomaco e il fegato e non bere alcolici.

L'alcol durante la dieta terapeutica è proibito.

Periodo di aggravamento

All'inizio, quando è in corso la riacutizzazione, è necessario seguire una dieta rigorosa ed escludere grassi e proteine ​​dalla dieta. Fondamentalmente si dovrebbe mangiare succhi di frutta, ricotta a basso contenuto di grassi e kefir, tè e opzionalmente porridge di latte. Tale gravità non è appropriata se il paziente tollera la malattia in una forma più lieve.

Processo cronico

Dieta per epatite cronica (senza segni acuti di malattia) è il corso principale del trattamento, riducendo al minimo l'uso di droghe e comporta un'attenta gestione del cibo e pasti frequenti. Vieta cibi fritti, speziati e zuccherini, la presenza nella dieta di cibi fibrosi. Ma permette verdure (sia crude che bollite), cereali, carne magra e pesce, latticini.

Cosa puoi mangiare durante e dopo l'epatite A?

  • Pane annidato
  • Prodotti da impasto non lievitato.
  • Zuppe con l'uso di brodo crudo su carne magra e verdure.
  • Pesce e frutti di mare a basso contenuto di grassi.
  • Porridge in acqua, raramente latte. Oltre a orzo e miglio.
  • Pasta.
  • Omelette di proteine ​​al vapore
  • Verdure.
  • Frutti e bacche non acide.
  • Frutta secca
  • Marmellata e miele, mousse e gelatine.
  • I dolci, ma comprati nei reparti per i diabetici, hanno già una quantità equilibrata di zucchero e glucosio!
  • Latticini 2% grassi.
  • Olio di semi di girasole (durante la cottura).
  • Tè leggero, caffè con latte, frutta, bacche e succhi di verdura, decotti, composte.
Torna al sommario

Quali cibi non possono mangiare?

  • Pane fresco "bianco".
  • Prodotti dall'impasto fritto.
  • Ricchi di carne, pesce e funghi e piatti da loro.
  • Carne grassa, pesce, strutto.
  • Rigaglie di pollo
  • In qualsiasi forma di carne affumicata, salsicce, prodotti in scatola, marinate, salse e sughi.
  • Spezie.
  • Conservazione.
  • Verdure fibrose (cavoli, cipolle, aglio, ecc.).
  • Frutta ad alta acidità.
  • Prodotti dolciari contenenti creme, sciroppi, smalti, gelati.
  • Latte "grasso"
  • Fagioli e noci
  • Alcool, nicotina.
  • Bevande "colorate" gassate.
Torna al sommario

Cosa succederà se non ti attieni a una dieta?

Poiché i virus dell'epatite non sono praticamente guariti e portano alla distruzione del fegato, è impossibile aiutare il più possibile a ripristinare il corpo, è necessario che il corpo si riprenda osservando le regole nutrizionali e aderendo al regime quotidiano. Il rifiuto di una dieta medica o la sua violazione può portare a conseguenze irreversibili nel funzionamento del corpo e malattie come la cirrosi epatica, l'insufficienza epatica o anche il coma epatico (che comporterebbe la morte).

Ricette di cucina

Quando si tratta e si segue una dieta, molti si trovano di fronte al problema di elaborare una dieta quotidiana e cucinare. Diamo un esempio di piatti sani e dietetici che aiuteranno a diversificare la dieta. Possono cambiare la composizione del cibo (senza deviare dalla lista consentita) in base alle preferenze e tutti sono adatti per bollire, stufare e cuocere a vapore.

Utilizzare nei prodotti alimentari, è necessario solo ingredienti autorizzati.

Frittata di vapore, noodles

Hai bisogno di battere il latte e le proteine, pre-separando le proteine ​​dai tuorli. Tagliare i verdi e combinarli con la massa montata. Ungere la teglia con olio e versarvi la massa. Cuocere fino al termine. La casseruola di tagliatella con carne è preparata da carne bollita. Dovrebbe essere tritato finemente. Nel ripieno aggiungere l'uovo e il burro. Cuocere le tagliatelle. Mescolare in una pentola e vapore.

Zuppa di budino di ricotta

Strofinare la ricotta, versare il latte, riempirlo con un'esca e guidare un uovo. Applicare l'olio sulla forma in cui si cuocerà, versare la massa in esso. Cuocere fino al momento. Insalata di carote con uvetta e miele: grigliate le carote, unite con l'uvetta lavata, mettete un piatto e aggiungete il miele. Puoi aggiungere una fetta di limone. La zuppa di grano saraceno prevede il pre-bollito di grano saraceno lavato. Riscalda il latte e versalo nel porridge, aggiungi sale, zucchero e continua a cuocere. Servire con una fetta di burro.

Pesce con verdure, polpette

Carcasse di nasello (o qualsiasi altro pesce magro) tagliate a pezzi e messe in una padella, unte con olio vegetale. Peperone dolce, trito di carote a listarelle, zucchine sbucciate sbucciate tagliate a pezzi di 5-6 centimetri di lunghezza. Mettere le verdure tra i pezzi di pesce, versare il latte in modo che il pesce ne copra metà, salare e stufare finché non è pronto. Le costolette di carne suggeriscono la seguente ricetta:

  1. La carne magra tre volte macina attraverso un tritacarne.
  2. Grattugiare le patate, immergere il pane, salare e aggiungere al trito.
  3. Metti i polpettoni sulla teglia e aggiungi l'acqua a metà e inforna nel forno.
Torna al sommario

Zucca con le prugne

Macinare la zucca e lo spezzatino nel latte, portando quasi alla prontezza, quindi versare la semola. Per un piatto hai bisogno di prugne senza pietre, che bollire e tritare finemente. Aggiungi prugne e scoiattoli alla zucca. Per i dolci, puoi aggiungere un po 'di miele, ma la cosa principale è non esagerare. Cuocere in forma di ungere con una massa di panna acida con un basso contenuto di grassi.

Zucca ripiena

Per preparare è necessario preparare le zucchine: prendere una zucchina di medie dimensioni, tagliarla a metà, estrarre la metà per formare un pozzo. Macinare la carne di pollo bollita per l'imbottitura. Lessare il riso, mescolare con carne macinata. Metti questa miscela in zucchine. Il sudore può essere carota tritata in strisce sottili. Cuocere fino a 20 minuti. Questo piatto può essere inserito nella dieta non più di due volte a settimana e preferibilmente a pranzo.

Epatite A dieta

L'epatite A è una malattia infettiva trasmessa per via oro-fecale ed è caratterizzata da danni al fegato.

Con l'epatite A, così come con altre epatiti, il fegato soffre, cioè non può far fronte alle sue funzioni.

La dieta per l'epatite A è una delle misure terapeutiche, che svolge il ruolo principale nel trattamento della malattia.

I principi di base della dieta

La dieta per l'epatite A dovrebbe fornire condizioni favorevoli per il fegato, normalizzare il lavoro dell'organo interessato e delle vie biliari, assicurare una buona secrezione biliare e anche facilitare e stabilizzare il lavoro di altri organi dell'apparato digerente coinvolti nel processo infettivo nell'epatite A.

Inoltre, la dieta è progettata per regolare il metabolismo dei grassi e il metabolismo del colesterolo, nonché la funzione dell'accumulo di glicogeno nel fegato.

Secondo la tabella delle tabelle mediche secondo Pevzner, la dieta per l'epatite A corrisponde alla tabella n. 5. Caratteristiche generali della tabella al giorno:

  • scoiattoli 90-100 gr;
  • grassi 80-100 gr;
  • carboidrati 350-400 gr.

Il valore energetico del tavolo corrisponde a 2800-3000 kcal.

Va notato che quando si osserva una dieta, la quantità di grasso animale deve essere ridotta, poiché aumentano il carico sul fegato e i percorsi di escrezione della bile di 2 volte.

Modalità di alimentazione

Il cibo per l'epatite A dovrebbe essere frazionario, fino a 5-6 volte al giorno in piccole porzioni.

In primo luogo, il principio di frammentazione è associato ad una mancanza o perdita di appetito in un paziente ed è progettato per stimolare l'appetito e, in secondo luogo, piccole ma frequenti porzioni di cibo non creano un carico maggiore sul fegato, assicurando così il suo normale funzionamento e la capacità di combattere le infezioni.

Restrizione sul sale

La quantità di sale consumata nell'epatite A dovrà essere limitata a 4 grammi. al giorno Ciò è dovuto principalmente al fatto che il cloruro di sodio provoca ritenzione di liquidi nel corpo e, quindi, edema. E in secondo luogo, il fluido che viene trattenuto nel corpo, bypassando il sistema urinario, riducendo così al minimo il processo di disintossicazione (rimozione delle tossine dal corpo e prodotti di decadimento dell'agente causale).

Condizioni di temperatura

La temperatura ottimale nella dieta per l'epatite A corrisponde ad altre tabelle mediche, cioè la temperatura del cibo dovrebbe essere entro 15-60 ° C (non freddo e non caldo). Ciò risparmia il fegato il più possibile, non irrita lo stomaco e stabilizza il lavoro del pancreas.

fluido

Quando l'epatite A deve essere consumata da 2 a 2,5 litri di liquido libero sotto forma di brodo fianchi ed erbe, bevande alla frutta, tè debole. Questa quantità di fluido da una parte fornisce la disintossicazione del corpo e, dall'altra parte, stimola l'appetito del paziente.

alcool

Con la malattia descritta, l'uso di alcol è escluso per almeno 6 mesi. Il fegato non è ancora in grado di funzionare normalmente, tutte le sue forze sono finalizzate al ripristino degli epatociti danneggiati, quindi l'alcol non farà che aggravare il corso dell'epatite A.

Prodotti proibiti

Nella dieta con epatite A, gli alimenti che costringono il fegato a lavorare in un regime potenziato, causano un aumento della formazione di bile e una significativa secrezione del pancreas sono proibiti.

Inoltre non graditi prodotti che sono irritanti per lo stomaco, contribuiscono ad aumentare il gas e la fermentazione nell'intestino. Tutti questi prodotti (estratti, purine, grassi refrattari, cibi fritti) creano un onere aggiuntivo per l'organo interessato e dovrebbero essere esclusi.

L'elenco dei prodotti vietati include:

  • pane fresco, dolci, in particolare muffin, torte grasse e fritte, pancakes, frittelle;
  • forti e ricchi brodi di carne, pesce, pollame, funghi e zuppe da loro, così come okroshka;
  • carni grasse e magre: maiale, manzo vecchio, agnello, pollame, pollo con la pelle;
  • varietà di pesce grasso: salmone, tonno, halibut, sgombro, merluzzo, sardine.
  • qualsiasi pesce e carne in scatola, tutti i tipi di salsicce, snack di carne e pesce;
  • carne affumicata e salinità (prosciutto, aringa, ecc.);
  • carne di maiale, grasso d'agnello, margarina, maionese, creme spalmabili;
  • tutti i tipi di pollame, eccetto pollo, frattaglie;
  • uova sode o fritte;
  • condimenti: pepe, rafano, senape, aceto;
  • verdure: cipolle verdi, aglio, acetosa, ravanello, ravanello, spinaci, legumi, così come sottaceti e verdure in salamoia;
  • caviale, funghi in qualsiasi forma, specialmente in salato e in salamoia;
  • tè forte, caffè, cacao, bevande dolci gassate, specialmente fredde;
  • gelato, creme pasticcere, torte, torta, cioccolato;
  • latte magro, panna, formaggi piccanti e salati;
  • tutti i piatti cucinati con la frittura

Prodotti consentiti

I prodotti che possono essere consumati mentre si segue una dieta per l'epatite A devono avere due qualità.

In primo luogo, il cibo deve essere facilmente digeribile, e in secondo luogo, influenzare delicatamente il fegato e il tratto digestivo, cioè non sovraccaricarli con il lavoro.

Inoltre, il cibo dovrebbe contenere una grande quantità di sostanze lipotropiche (grassi dissolventi), pectina e vitamine. Il cibo non dovrebbe causare una sensazione di pienezza e pesantezza nello stomaco, stimolare moderatamente la secrezione biliare e la formazione di succhi gastrici e pancreatici.

La lecitina, che si forma attraverso l'uso di sostanze lipotropiche, favorisce la rimozione del grasso dal fegato. Il cibo dovrebbe essere bollito, cotto a vapore o cotto al forno.

L'elenco dei prodotti approvati include:

  • Ieri o pane secco, biscotti secchi macinati (biscotti, cracker):
  • minestre cotte in brodo vegetale, con aggiunta di cereali e noodles, zuppe di latte, zuppa vegetariana e zuppa di cavolo, zuppa di barbabietola rossa;
  • carne magra: vitello, agnello senza tendini e film, carne bianca senza pelle di pollo, carne di coniglio e polpette cotte da loro, quenelle, cotolette di vapore;
  • sono ammesse piccole quantità di salsicce di latte;
  • pilaf vegetariano senza verdure arrostite;
  • porridge friabile di grano saraceno, farina d'avena, semolino, miglio;
  • pasta bollita, vermicelli;
  • varietà di pesce magro: pesce persico, nasello, passera, salsiccia in forma bollita o bollita;
  • omelette proteiche, un uovo alla coque è permesso non più di 2 volte a settimana;
  • budini, casseruole, soufflé di ricotta, pasta, riso, involtini, involtini di cavolo, stufati;
  • verdure: barbabietole, carote, cavoli, cetrioli, zucchine, zucca;
  • fresco e bollito sotto forma di purè di patate e composta di frutti e bacche dolci e maturi (fragole, mele, banane, meloni, fragole, pesche);
  • salse lattiero-casearie, salsa di panna acida, salsa di frutta;
  • aneto e prezzemolo sono ammessi;
  • dolce: marshmallow, miele, marmellata, meringa;
  • frutti di mare bolliti;
  • spuntini: caviale di zucca, pesce in gelatina, aringa inzuppata nel latte;
  • latte magro e prodotti caseari, ricotta, formaggi non piccanti e non salati;
  • olio raffinato, insalate di verdure condite con olio vegetale;
  • tè leggero con latte o limone, tisane, decotto di rosa canina, crusca, succhi di frutta appena fatti da verdure e frutti e bacche non acide.

Il bisogno di stare

La dieta per l'epatite A è praticamente l'unica misura terapeutica per questa malattia.

La conformità con il tavolo di trattamento riduce la gravità dei sintomi della malattia, accelera il processo di guarigione. Inoltre, la dieta per l'epatite A stimola l'appetito del paziente, che è spesso assente durante una determinata infezione.

Inoltre, la dieta stabilizza e normalizza non solo il fegato, ma anche l'intero tratto gastrointestinale. L'alto contenuto di vitamine nel cibo migliora l'umore, aumenta la vitalità e stimola il sistema immunitario.

Conseguenze di non seguire la dieta

Se la dieta non viene seguita, si possono sviluppare le seguenti complicanze:

  • epatomegalia (ingrossamento del fegato);
  • la transizione della malattia alla forma fulminante, che è fatale;
  • insufficienza epatica.

Dieta per e dopo l'epatite A

L'epatite A è una malattia del fegato di origine infettiva, meglio conosciuta come "la malattia di Botkin". Il virus dell'epatite A (HAV) dal genere degli enterovirus della famiglia dei picornavirus (dall'italiano "pico" - "piccolo") è l'agente eziologico dell'infezione epatica nell'epatite A.

La malattia causata da esso è anche chiamata epatite epidemica o infettiva, la cui incidenza è quasi il 70% di tutti i casi di epatite virale nel nostro paese. Il virus non causa un decorso cronico, ma un paziente che ha avuto l'epatite A è raccomandato una dieta specializzata secondo la tabella n. 5, cioè una dieta per l'epatite A.

Principi di nutrizione per l'epatite

Su cosa si basa la nutrizione per l'epatite A? La dieta numero 5 mira a fornire un regime alimentare parsimonioso per il fegato allo scopo di scaricare il metabolismo di colesterolo e grassi, e allo stesso tempo - per promuovere il normale funzionamento dell'intestino.

Pertanto, è necessario organizzare una dieta equilibrata in modo che tutte le sostanze vitali arrivino secondo i bisogni fisiologici del corpo. Naturalmente, non dovrebbe contenere prodotti che creano un carico eccessivo sul fegato e altri organi digestivi:

  • forti stimolanti della funzione pancreatica e della secrezione gastrica;
  • cibo fritto o affumicato;
  • grassi refrattari

Una dieta che viene seguita in accordo con tali principi assicurerà un normale, senza sovraccarico, capacità di lavoro del fegato e porterà ad un rapido recupero dell'organo.

Epatite A dieta

Allora, cosa offre la dieta per l'epatite A? Prima di tutto, dovresti fare delle restrizioni nel menu del giorno per quanto riguarda la quantità di sostanze che provengono dal cibo e il suo contenuto calorico.

Suggerimenti chiave sulla dieta numero 5

  1. Il valore energetico del cibo consumato nella dieta con l'epatite A non è superiore a 2.200- 2.500 kcal al giorno.
  2. Ogni giorno - circa 70 g di proteine, 65-70 g di grasso (un terzo di questa quantità è vegetale), 350-400 g di carboidrati (zucchero - fino a 80 g), per l'epatite A è ammessa l'inclusione di sostituti dello zucchero (fino a 40 g).
  3. Si dovrebbe mangiare frazionario - da 5 volte al giorno in piccole porzioni.
  4. Il metodo di cottura raccomandato è l'ebollizione, meno frequente.
  5. La temperatura ottimale del cibo - cibo caldo, troppo freddo è controindicato.

Tabella dei prodotti

Si raccomanda inoltre un uso adeguato di liquidi gratuiti, come tè leggero, bevande alla frutta, infusi di erbe e decotti di frutti di bosco (ad esempio, rosa canina), acqua minerale non gassata e il resto non controindicato nella dieta per l'epatite A, in un volume totale di 2,5 litri.

Menu e ricette di esempio

La dieta per l'epatite A raccomanda pasti frazionati, il che significa che il menù giornaliero dovrebbe includere 5-6 pasti: 2 colazioni, pranzo, merenda e cena. Un altro spuntino può essere incuneato dopo cena, se possibile e desiderato, per esempio, bere 200 ml di kefir.

Come distribuire i prodotti per la dieta quotidiana era completa? Ecco le variazioni del menu per 5 pasti al giorno con una dieta con epatite A.

La colazione può essere composta da:

  • cereali con latte e tè;
  • frittata e caffè con latte;
  • vinaigrette e tè;
  • porridge friabile e gelatina di frutti di bosco;
  • budino di riso e grano saraceno e decotto di frutta secca;
  • budino di ricotta e tè.

A colazione II puoi mangiare:

  • un pezzo di pollo bollito con porridge e succo;
  • casseruola di ricotta e tè;
  • farina d'avena e composta di polenta;
  • porridge e tè alla zucca;
  • ricotta, innaffiato con latte e gelatina;
  • riso friabile con uvetta e composta.

Per pranzo puoi mangiare:

  • zuppa di verdure, purè di patate con stufato di pesce e composta;
  • zuppa di riso e zucca, petto di pollo bollito con insalata e gelatina;
  • zuppa di patate, polpette di vitello al vapore con grano saraceno e tè;
  • zuppa di patate con riso, insalata, pesce al vapore e gelatina;
  • zuppa di spaghetti con verdure, coniglio brasato, tè;
  • zuppa di purea assortita, polpette di carne di vitello, insalata, tè.

Uno spuntino pomeridiano può consistere in:

  • kefir con biscotti galetny;
  • tè con cheesecake;
  • pancake e succo di grano saraceno;
  • budino e gelatina di carote;
  • biscotti fatti con proteine ​​e tè;
  • kefir e biscotti d'avena.

Per cena puoi mangiare:

  • farina d'avena e composta di polenta;
  • pesce al forno con insalata e tè;
  • petto di pollo, cotto con mela, insalata e tè;
  • pilaf su manzo e composta;
  • polpette di pesce tritate con patate e tè alle bacche;
  • pollo, bollito nel latte, con contorno e gelatina.

I piatti del menu che richiedono la tostatura - hamburger, torte al formaggio, pancake - per una dieta con epatite A dovrebbero essere cotti in un fornello lento, a vapore o nel forno a microonde. Puoi usare il solito forno. Come fare in modo che la dieta per l'epatite A non sia rotta?

Ricette semplici per la dieta dell'epatite A

Cotolette di manzo

In carne macinata tritata 2 volte, aggiungere le zucchine crude grattugiate, il pane inzuppato e il sale. Separatamente, sbatti 1 albume e inseriscilo delicatamente nell'imbottitura, avvolgendo dolcemente la carne. Ungete una teglia con un pezzo di burro, formate delle costolette e mettetele su una teglia da forno. Mettere le costolette nel forno preriscaldato, versando acqua bollente sul fondo della padella. Quando l'acqua sarà evaporata, i tortini saranno pronti.

Zuppa di purea di zucca

Tagliare a pezzi la zucca sbucciata, coprire con acqua e far bollire fino a metà cottura. Quindi fate spazio in una casseruola nel mezzo della massa di zucca, spingendo i pezzi di zucca sul lato del piatto con un cucchiaio. Nel risultante "laghetto", mettete il riso e, mescolandolo leggermente all'interno del brodo, fate bollire fino a cottura, salate, aggiungete un pezzo di burro e sbattete la zuppa in un frullatore.

Gnocchi di cagliata

Mescolare con un mixer 500 g di ricotta, 2 cucchiai da dessert di zucchero, 2 uova, 2 cucchiai da dessert di burro, aggiungere 1 tazza di farina setacciata, impastare la pasta, stendere la "salsiccia" e tagliare a rombo. Nell'acqua bollente salata, abbassate rapidamente gli gnocchi uno per uno, mescolate e, quando iniziano a emergere, sceglili con un mestolo forato. Gnocchi pronti versare la panna acida a basso contenuto di grassi.

Video utile

Per ulteriori informazioni sulla nutrizione clinica per il fegato Tabella № 5, guarda questo video:

Cosa può e non dovrebbe essere nel trattamento dell'epatite A?

Una dieta per l'epatite A è necessaria per adulti e bambini. Un programma speciale per il trattamento di questa malattia virale non è ancora stato sviluppato, pertanto, il consumo di prodotti raccomandati sarà la chiave per il recupero in breve tempo.

Opinione di esperti

È importante considerare come mangiare correttamente durante il decorso acuto dell'epatite A. Gli esperti raccomandano di fare quanto segue:

  1. Prova a mangiare cibo, al vapore. A questo scopo, è possibile acquistare un piroscafo. Nel processo di cottura nel modo descritto sopra, vengono salvati tutti i nutrienti necessari per il corpo.
  2. Mangia abbastanza proteine ​​e carboidrati, ma dovresti rifiutarti dai cibi grassi.
  3. I piatti speziati, le carni affumicate, il caffè e il cioccolato sono controindicati se viene diagnosticata l'epatite A. Scartare le spezie utilizzate per aggiungere ai piatti.
  4. Sostituire la carne fritta con bollito o stufato.
  5. Ridurre la quantità di sale consumata. Questa sostanza mantiene fluido nel corpo, quindi le misure di disintossicazione non possono essere eseguite completamente. Per gli stessi motivi, è necessario aumentare la quantità di fluido consumato.
  6. Il piatto dovrebbe essere facilmente digeribile per ridurre il carico sul fegato.
  7. Puoi mangiare cibo in polvere. Mangiare almeno 5-6 volte al giorno, ma le porzioni non devono superare le dimensioni del palmo, pur mantenendo un contenuto calorico elevato.
  8. Hai bisogno di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.
  9. In nessun caso non ricorrere alla fame.

I bambini hanno bisogno di mangiare più frutta e verdura durante la loro malattia. Di seguito verranno considerati esattamente quali prodotti sono autorizzati a utilizzare.

Cibo consentito

È importante sapere che puoi mangiare, quali sono le ricette per l'epatite A:

  1. Il pane di ieri. La pasta non lievitata è ammessa.
  2. Zuppa di purea di verdure È possibile aggiungere cereali ai cibi liquidi. Si consiglia di cucinare riso e farina d'avena, zuppa di latte con pasta o tagliatelle fatte in casa. La zuppa di cavoli freschi ha un effetto benefico sugli organi digestivi. Zuppa di barbabietole e altre zuppe vegetariane sono autorizzati a mangiare.
  3. La carne (manzo, coniglio) può essere cotta. Per l'epatite A è anche consentito il gulasch e l'involtino di cavolo. Tale ricetta è raccomandata. Manzo tagliato a cubetti di medie dimensioni, posto in un contenitore e coprire con acqua. Quando l'acqua bolle, scolate il brodo, quindi riempite la carne con acqua bollente e portate a fuoco basso.
  4. Con l'epatite A nei bambini, includi piatti a base di pesce nel menu, ma dovresti scegliere varietà a basso contenuto di grassi. Le mamme possono cucinare le loro polpette di pesce da pesce persico o merluzzo. Un pesce salato sarà anche utile.
  5. Si consiglia di mangiare verdure al vapore, ma non dovrebbero essere troppo tagliuzzati. Un piatto utile per questa malattia è considerato purea di piselli verdi (freschi o surgelati).
  6. Porridge di grano saraceno, pilaf di dessert con carote e frutta secca. Piatti con fiocchi di latte, maccheroni bolliti.
  7. Puoi fare una frittata di proteine. Se aggiungi le uova ai piatti, non è consentito più di 1 PC. al giorno
  8. Frutta e bacche devono essere dolci, possono essere consumate crude, essiccate o al forno. Puoi mangiare marmellata. Si consiglia lo zucchero per sostituire il sorbitolo.
  9. Latticini quasi tutto. Da ricotta può essere cucinato vareniki o casseruola. I medici panna acida sono autorizzati ad aggiungere ad altri piatti.
  10. Aneto, prezzemolo
  11. Dalle bevande puoi bere il tè (preferibilmente a base di erbe) e succhi, dai fianchi fare intrugli.
  12. Burro e olio vegetale raffinato.

Con una tale lista è del tutto possibile fornire una nutrizione bilanciata e ricca con micronutrienti per l'epatite A negli adulti.

Cosa è vietato usare?

È importante ricordare cibi e alimenti proibiti quando una persona ha l'epatite A:

  1. Pane fresco e torte fritte.
  2. Brodi (carne e pesce). Influenzano negativamente il fegato.
  3. Maiale grasso, anatra, oca. Il cibo in scatola è dannoso.
  4. Acetosa, aglio, legumi, spinaci.
  5. Gelato e cioccolato
  6. Caffè forte, succhi aspri o composte.
  7. Alcool anche in piccole quantità.

Se si verificano complicazioni della malattia

In alcuni casi, è necessario un restringimento della dieta. È importante considerare i principi dell'alimentazione dietetica, se i pazienti hanno complicazioni:

  1. Per colazione, si raccomanda di mangiare il porridge di latte passato.
  2. A pranzo, cuocere la zuppa di verdure grattugiata. Le cotolette sono cotte al vapore. Il piatto di carne può essere completato con contorno di verdure. Per dessert, il bacello è raccomandato sulla base di bacche o frutti.
  3. La cena dovrebbe essere leggera. Puoi mangiare il pane di segale con la gelatina.

Si consiglia di organizzare una giornata di digiuno una volta alla settimana. Questa procedura eliminerà le sostanze tossiche che avvelenano il fegato.

Dieta dopo malattia

Quale dovrebbe essere la dieta dopo l'epatite A nei bambini? Anche nella fase di recupero, il corpo ha bisogno di una dieta moderata.

Il fegato non può ancora funzionare pienamente, poiché alcune delle sue cellule rimangono colpite. L'obiettivo principale dei pazienti è ripristinare il fegato e normalizzare i processi metabolici. Pertanto, è importante seguire queste regole:

  1. Il cibo dovrebbe essere saturo di sostanze lipotropiche. Questi sono aminoacidi, senza i quali è impossibile normalizzare il metabolismo del colesterolo nel corpo. Non usare cibi ricchi di acidi grassi.
  2. Per gli amanti dei dolci, è meglio sostituire dolci e cioccolatini con miele e marmellata.
  3. Utili saranno le bevande alla frutta, i succhi e i decotti a base di piante medicinali.
  4. Vitamine importanti del gruppo B, in quanto contribuiscono al miglioramento del fegato.
  5. Devi rinunciare all'alcol e ad altre cattive abitudini.
  6. Il cibo dovrebbe essere frazionario per prevenire la stasi biliare nel fegato migliorando la funzione biliare.

Epatite Un trattamento è un compito difficile. Solo un medico può prescrivere la dieta corretta e l'intervallo di tempo per l'assunzione di pasti e cibi appropriati.

È importante seguire le istruzioni di uno specialista per evitare conseguenze disastrose. Non trascurare il consiglio di uno specialista, pensando alla tua salute a lungo termine.


Articoli Correlati Epatite