Quali esami del sangue sono fatti per l'epatite e decodificano il risultato

Share Tweet Pin it

Attualmente, quasi ogni persona (indipendentemente dal gruppo di età) è soggetta alla procedura di superamento di determinati test. Il test dell'epatite non fa eccezione. Determinazione della causa esatta della malattia stessa, così come la successiva terapia, dipende in gran parte da questa procedura. Considerare i principali test per l'epatite, i metodi per la decodifica degli indicatori e le misure preventive di base.

Cause dell'epatite

Prima di iniziare a parlare delle cause dell'epatite, dovresti prestare attenzione al fatto che questa malattia ha diverse varietà:

  • Infettivo - può essere rilevato dopo il processo di infezione da virus e test per l'epatite A, B, C, D, E;
  • tossico - si verifica a causa di avvelenamento con gas, droghe o bevande alcoliche;
  • autoimmune;
  • ischemico - di solito rilevato come conseguenza della carenza di ossigeno nel corpo.

Per quanto riguarda le cause, in questa situazione possono essere a contatto con pazienti malati, l'uso di acqua che non ha subito l'ebollizione preliminare, a seguito di un trattamento chirurgico (trasmesso attraverso il sangue), contatto sessuale non protetto.

Come i principali segni di epatite, ci può essere un cambiamento nella temperatura corporea del paziente, la comparsa di dolore nei muscoli, una costante sensazione di debolezza e affaticamento. Negli stadi più complicati, c'è un cambiamento nel colore della pelle e della sclera degli occhi, così come la presenza di sangue dopo la spazzolatura. Questi segni visibili indicano che il paziente ha bisogno di vedere uno specialista.

Algoritmo per la diagnosi di epatite

Prima di tutto, le misure diagnostiche comportano l'esame del paziente. A questo punto, alcune anomalie possono essere rilevate da un medico, ad esempio, segni di esaurimento, cambiamenti nel colore della pelle e della sclera (questo è giallo), un aumento delle dimensioni dell'addome e una possibile espansione delle vene safene in relazione all'aspetto generale.

Da non meno segni comuni dovrebbe includere anche:

  • arrossamento dei palmi;
  • formazione di vene varicose;
  • la comparsa di lividi di varie dimensioni sull'epidermide.

Ulteriori misure per diagnosticare l'epatite consistono nell'erogazione di un test specifico per l'epatite, e tutti questi esami del sangue per l'epatite sono un'intera gamma di tecniche o un esame cumulativo.

Quali test sono fatti per l'epatite:

  1. Emocromo completo per epatite. Condotto per determinare la salute generale del corpo nel suo complesso, identificare la gravità della malattia presente e identificare possibili processi patologici concomitanti.
  2. Esame del sangue biochimico per epatite. È possibile determinare il livello di AST, ALT, fosfati alcalini, la quantità di proteine ​​totali, la bilirubina nell'epatite. Va notato che l'analisi viene presentata ad una certa ora, non prima di 12 ore dopo l'ultimo pasto.
  3. Coagulazione. È in corso uno studio per identificare la capacità del sangue di coagulare.
  4. Studio del siero per la presenza di anticorpi. Questo metodo è adatto non solo per rilevare l'epatite, ma anche per l'infezione da HIV.
  5. Rilevazione del DNA e del virus dell'RNA. Il prelievo di sangue viene effettuato da una vena e lo studio del materiale stesso richiede diverse ore.

Esiste un'analisi falso-positiva per l'epatite, tuttavia, gli errori sono possibili solo in rari casi e in violazione dei metodi di test, tuttavia, ci sono casi in cui i medici possono commettere errori. Il processo di preparazione per un'analisi del sangue comporta una certa preparazione, che il paziente deve imparare dal medico curante al fine di eliminare la procedura errata e prevenire una falsa analisi.

Prima di tutto, dovresti abbandonare la possibilità di cattive abitudini e di aumentare lo sforzo fisico per almeno 12 ore, come si vedrà nell'analisi. Se il paziente sta assumendo farmaci che non possono essere cancellati, dovresti informare il tuo medico in modo che in seguito non ci saranno problemi con l'analisi dell'epatite.

Si raccomanda di escludere l'influenza di specifiche situazioni stressanti, poiché l'ansia aumentata può manifestarsi negli indicatori finali e può escludere la possibilità di diagnosticare il risultato esatto e rivelare una specifica malattia, pertanto, i test per l'epatite dovranno essere ripetuti.

Il paziente deve inizialmente avere un'idea di quali sono i test per l'epatite (saggio di immunoassorbimento enzimatico), quale tipo di analisi deve essere preso, dove e come eseguire i test, la durata dell'analisi e la disponibilità dei risultati, nonché il costo della procedura (di solito, può variare nell'intervallo di 300-1000 rubli, se la procedura viene eseguita in istituti privati). Molti pazienti si chiedono se sia possibile fare un'analisi in una clinica normale? La risposta in questo caso è positiva.

Decifrare i risultati dei test per l'epatite

L'epatite è una forma esacerbata della malattia, caratterizzata dalla sconfitta di un organo interno come il fegato e varie manifestazioni extraepatiche quando la sua corretta funzionalità è compromessa. Ecco perché il test per l'epatite richiede regolarità, soprattutto per i livelli di bilirubina. In caso di rivelazione di un risultato positivo, è necessario un controllo quantitativo (regolare) sulle sue dinamiche.

Questo tipo di virus contiene DNA, quindi il gruppo di rischio include:

  • persone che assumono qualsiasi tipo di sostanze narcotiche trasmesse nel sangue attraverso l'introduzione di una vena;
  • pazienti promiscui;
  • personale medico;
  • quelli che hanno bisogno di trasfusioni di sangue (poiché la malattia viene trasmessa in questo caso attraverso la reazione della polimerasi);
  • parenti stretti di persone esposte all'infezione, poiché l'infezione può essere trasmessa da goccioline trasportate dall'aria;
  • i neonati, nel caso di infezione della madre - questa è la cosiddetta reazione a catena (per questo motivo, la prima analisi viene effettuata immediatamente dopo la nascita del bambino).

Per quanto riguarda la decodifica dei risultati, quando a un paziente viene diagnosticata l'epatite, la decodifica e i risultati vengono mostrati nella tabella:

Test dell'epatite C.

Lista di controllo del paziente: epatite C e B

Quando il virus dell'epatite C (nome abbreviato HCV) entra nel corpo, il sistema immunitario produce proteine ​​speciali che il sangue trasporta intorno al corpo per combattere il virus dell'epatite C. Sono chiamati anticorpi. Se hai trovato anticorpi HCV, questo suggerisce che hai avuto contatti con HCV. Ma questo non significa che tu abbia l'epatite C nella fase attiva. In alcune persone (2-3 su 10), il sistema immunitario è in grado di sbarazzarsi del virus da solo, ma nelle restanti 7-8 persone il corpo non riesce a superare il virus.

Esistono due tipi di test utilizzati per diagnosticare il contatto con il virus dell'epatite C - ELISA (ELISA) e ECL (analisi elettrochimuminescente). La sensibilità e la specificità del test ELISA è di circa il 90% e l'ECL è del 98% circa, quindi in casi estremamente rari sono possibili risultati falsi positivi e falsi negativi.

Per determinare la presenza e l'attività del virus dell'epatite C, è necessario eseguire ulteriori test rilevanti.

· Anche se hai avuto un contatto con il virus dell'epatite C, il tuo corpo potrebbe sbarazzarsi del virus da solo. Pertanto, è importante eseguire ulteriori test.

· Cerca di non preoccuparti, anche se il test anticorpale è positivo e l'epatite C attiva è stata confermata da ulteriori test. Di solito ci vogliono dai 10 ai 40 anni perché il virus danneggi il fegato. Inoltre, ci sono così tante cose che puoi fare per mantenere il tuo fegato sano.

· Solo il medico può interpretare i risultati dei singoli test e stabilire una diagnosi clinica.

Per chiarire l'attività del virus, il medico, ai fini di un esame dettagliato, prescriverà diversi esami del sangue aggiuntivi per scoprire esattamente cosa sta succedendo dentro di te. Questi test sono chiamati PCR - reazione a catena della polimerasi, che viene utilizzata per rilevare il materiale genetico del virus dell'epatite C, che è presente nel sangue. Uno dei test darà la risposta alla presenza di un virus da parte tua. L'altro ci permetterà di determinare quale genotipo del virus (HCV ha diversi genotipi). Un'altra analisi determinerà la carica virale - quanto virus di epatite C hai e quanto è attivo questo virus.

Se hai l'epatite C, allora non è solo nelle cellule del fegato, può anche essere rilevato nel sangue. HCV è molto attivo e produce molte copie di se stesso. L'analisi del carico dei virus è l'unico modo per misurare la quantità di HCV presente.

L'analisi dell'avvio di virus è molto importante per diversi motivi:

Primo: un'analisi di avvio del virus ti dirà se hai un virus o se ne hai già sbarazzato.

Secondo: se sei una donna incinta, il rischio di trasmettere il virus a tuo figlio è molto basso, ma se sei una donna incinta con un'alta carica virale, il rischio di trasmettere il virus a tuo figlio sarà leggermente più alto.

Terzo: se si decide di sottoporsi a terapia con interferone, un'analisi della carica virale aiuterà il medico a sapere se la terapia sta funzionando e quanto tempo ci vorrà.

RICORDA: esegui sempre i tuoi test in un laboratorio. Questo ti permetterà di fare stime corrette confrontando i risultati ottenuti.

Cos'è la genotipizzazione?

Il virus dell'epatite C (abbreviato HCV) ha diverse varietà. In realtà, ci sono sei diversi tipi di HCV. Queste specie sono chiamate genotipi e sono numerate da 1 a 6. Alcuni genotipi hanno ulteriori divisioni chiamate sottotipi (ad esempio, 1a e 1b).

È molto importante che il medico curante conosca il genotipo del virus, poiché diversi virus con genotipi diversi sono suscettibili di trattamento (rispondono alla terapia). Ad esempio, il genotipo 1 è un po 'più difficile da trattare rispetto ai genotipi 2 o 3. E la terapia dell'HCV di tipo 1 richiede dosi di farmaci diversi da quelli usati nella terapia con genotipi 2 o 3.

Avere un determinato genotipo non significa che sei malato più o meno. Ma alcuni genotipi (per esempio, 3) possono essere associati a determinate condizioni del fegato, come l'obesità.

È importante ricordare che per la maggior parte delle persone l'epatite C non si manifesta affatto sotto forma di alcun sintomo, indipendentemente dal genotipo del virus.

La conoscenza del genotipo di un virus è importante per diversi motivi:

Primo: se decidi di andare in terapia, un test per un genotipo predicherà le tue possibilità di sbarazzarti del virus.

In secondo luogo: un test per il genotipo del virus aiuterà il medico a determinare le dosi necessarie di farmaci e la durata della terapia.

RICORDA: che avere un virus di un genotipo o di un altro non significa che tu sia malato più facilmente o più gravemente.

Statistiche per 100 persone infette da epatite C (HCV)

Circa 80 persone su 100 con virus dell'epatite C (HCV), la malattia si trasformerà in una forma cronica: le altre 20 persone infette da HCV, si liberano del virus stesso. Ciò è dovuto al fatto che il corpo di alcune persone è in grado di far fronte all'HCV in modo naturale.

In circa 20 persone, un'infezione cronica progredirà e si svilupperà per decenni in una grave malattia: solo circa 20 delle 100 persone originarie infette da HCV svilupperanno l'epatite in una malattia grave e potenzialmente letale (cirrosi). Di solito, in una persona con epatite C, il fegato diventa veramente malato per 40 anni o più.

Circa 2-3 persone con infezione cronica da epatite C svilupperanno un cancro al fegato: solo 2-3 persone delle 100 persone originarie che sono state diagnosticate con il virus dell'epatite C svilupperanno un cancro al fegato. Questo accade solo dopo che il fegato è stato colpito dalla cirrosi in larga misura.

Esistono vari esami del sangue per diagnosticare l'epatite B. È possibile eseguire un test generale o una serie di studi. Di seguito sono riportati alcuni dei test principali e la loro interpretazione.

Il test principale per il rilevamento dell'epatite B - Antigene di superficie (HBsAg, antigene HBs, HBs Ag, antigene australiano). È una proteina di superficie del virus dell'epatite B e può essere rilevata nel sangue in epatite acuta o cronica, così come in presenza di virus dell'epatite B. Esistono due tipi di test utilizzati per rilevare HBsAg - ELISA (ELISA) ed ECL (analisi elettrochimiluminescenza). La sensibilità e la specificità del test ELISA è di circa il 90% e l'ECL è del 98% circa, quindi in casi estremamente rari sono possibili risultati falsi positivi e falsi negativi.

Per confermare la presenza e il rilevamento dell'attività del virus dell'epatite B, il medico, per effettuare un esame dettagliato, prescriverà diversi esami del sangue aggiuntivi per scoprire esattamente cosa sta accadendo all'interno del tuo corpo. Questi test sono chiamati PCR - reazione a catena della polimerasi, che viene utilizzata per rilevare il materiale genetico del virus dell'epatite B, che è presente nel sangue. Uno dei test darà la risposta alla presenza di un virus da parte tua. L'altro determinerà la carica virale - quanto virus di epatite B avete, quanto è attivo questo virus.

Un test PCR positivo significa che il virus si replica attivamente nel corpo umano e quella persona ha il potenziale rischio di contrarre l'epatite. Se una persona ha un'epatite cronica di eziologia virale, la presenza di DNA virale significa anche che la persona potrebbe essere a maggior rischio di danni al fegato.

Un test PCR negativo indica l'assenza di virus dell'epatite B nel sangue o la sua attività estremamente bassa.

È importante! Solo il medico può interpretare i risultati dei singoli test e stabilire una diagnosi clinica.

Anticorpi contro il virus dell'epatite C (totale)

Gli anticorpi del virus dell'epatite C sono normalmente assenti nel siero
Gli anticorpi totali contro il virus dell'epatite C sono anticorpi delle classi IgM e IgG diretti verso un complesso di proteine ​​strutturali e non strutturali del virus dell'epatite C.
Questo studio è lo screening per identificare i pazienti con VSH. Gli anticorpi totali contro il virus dell'epatite C possono essere rilevati nelle prime 2 settimane della malattia e la loro presenza indica una possibile infezione con il virus o un'infezione precedente.

Non è possibile ottenere una risposta univoca basata sui risultati di questo test, poiché il test determina anticorpi IgM e IgG totali. Se questo è un periodo iniziale di epatite C virale acuta, allora gli anticorpi IgM lo indicano e, se si tratta di un periodo o condizione di recupero dopo l'HCV, gli anticorpi IgG lo indicano.

Gli anticorpi IgG anti HCV possono persistere nel sangue dei convalescenti per 8-10 anni con una diminuzione graduale della loro concentrazione. Forse un rilevamento tardivo di anticorpi un anno o più dopo l'infezione. Nell'epatite C cronica, gli anticorpi totali sono determinati continuamente. Pertanto, per chiarire i tempi di infezione, è necessario determinare separatamente gli anticorpi della classe IgM per HCV.

Valutazione dei risultati della ricerca

Il risultato dello studio è espresso qualitativamente - positivo o negativo. Un risultato negativo indica l'assenza di anticorpi totali (JgM e JgG) nell'HCV nel siero. Un risultato positivo: la rilevazione di anticorpi totali (JgM e JgG) in HCV indica la fase iniziale dell'epatite virale acuta C, il periodo acuto dell'infezione, la fase iniziale della convalescenza, l'epatite C virale o l'epatite virale cronica C.

Tuttavia, la rilevazione di anticorpi totali contro l'HCV non è sufficiente per diagnosticare l'HCV e richiede la conferma per escludere un risultato falso positivo dello studio. Pertanto, quando si ottiene un test di screening positivo per anticorpi totali contro l'HCV, viene eseguito un test di conferma in laboratorio. Il risultato finale della determinazione degli anticorpi totali contro l'HCV viene emesso insieme al risultato del test di conferma.

Anticorpi contro il virus dell'epatite C JgM

Gli anticorpi anti-virus dell'epatite C JgM nel siero sono normalmente assenti. La presenza di anticorpi della classe JgM a HCV nel sangue del paziente consente di verificare l'infezione attiva. Gli anticorpi della classe JgM possono essere rilevati non solo nell'HCV acuto, ma anche nell'epatite cronica C.

Gli anticorpi della classe JgM per HCV appaiono nel sangue del paziente 2 settimane dopo lo sviluppo del quadro clinico dell'epatite C virale acuta o esacerbazione dell'epatite cronica e di solito scompaiono dopo 4-6 mesi. Una riduzione del loro livello può indicare l'efficacia della terapia farmacologica.

Valutazione dei risultati della ricerca

Il risultato dello studio è espresso qualitativamente - positivo o negativo. Un risultato negativo indica l'assenza di anticorpi JgM a HCV nel siero. Un risultato positivo: il rilevamento degli anticorpi JgM contro l'HCV indica la fase iniziale dell'epatite C virale acuta, il periodo acuto dell'infezione, la fase iniziale della convalescenza o l'epatite virale cronica attiva C.

Rilevazione del virus dell'epatite C mediante PCR (qualitativamente)

Il virus dell'epatite C nel sangue è normalmente assente.
A differenza dei metodi sierologici per la diagnosi dell'HCV, in cui vengono rilevati anticorpi anti-HCV, la PCR consente di rilevare la presenza di HCV-RNA direttamente nel sangue, sia qualitativamente che quantitativamente. Il frammento designato in entrambi serve da regione conservativa del genoma dell'epatite C.

La rilevazione di soli anticorpi contro HCV conferma solo il fatto dell'infezione del paziente, ma non consente di giudicare l'attività del processo infettivo (sulla replicazione virale), sulla prognosi della malattia. Inoltre, gli anticorpi del virus HS si trovano sia nel sangue di pazienti con epatite acuta e cronica, sia in quei pazienti che sono stati malati e guariti, e spesso gli anticorpi nel sangue compaiono solo diversi mesi dopo l'inizio del quadro clinico della malattia, il che rende difficile la diagnosi. Il rilevamento del virus nel sangue mediante il metodo PCR è un metodo diagnostico più informativo.

Il rilevamento di alta qualità dell'HCV mediante PCR nel sangue indica viremia, consente di giudicare la riproduzione del virus nel corpo ed è uno dei criteri per l'efficacia della terapia antivirale.

La sensibilità analitica del metodo PCR è di almeno 50-100 particelle virali in 5 μl, che ha superato l'isolamento di un campione di DNA, specificità - 98%. La rilevazione dell'RNA del virus dell'epatite C mediante PCR nelle prime fasi dell'infezione virale (forse entro 1-2 settimane dopo l'infezione) sullo sfondo della completa assenza di marcatori sierologici può essere la prima evidenza di infezione.

Tuttavia, la rilevazione isolata dell'RNA del virus dell'epatite C contro la completa assenza di altri marcatori sierologici non può escludere completamente un risultato PCR falso positivo. In tali casi, è richiesta una valutazione completa degli studi clinici, biochimici e morfologici e una conferma ripetuta e ripetuta della presenza di infezione da PCR.

Secondo le raccomandazioni dell'OMS, per confermare la diagnosi di epatite C virale, è necessario rilevare l'RNA del virus dell'epatite C nel sangue del paziente tre volte.

Rilevazione del virus dell'epatite C mediante PCR (quantitativa)

Un metodo quantitativo per determinare il contenuto di RNA del virus dell'epatite C nel sangue fornisce importanti informazioni sull'intensità dello sviluppo della malattia, sull'efficacia del trattamento e sullo sviluppo della resistenza ai farmaci antivirali. La sensibilità analitica del metodo è da 5.102 copie / ml di particelle virali nel siero, specificità - 98%.

Il livello di viremia è stimato come segue: quando il contenuto di HCV RNA è compreso tra 10 ^ 2 e 10 ^ 4 copie / ml, è basso; da 10 ^ 5 a 10 ^ 7 copie / ml - medio e superiore a 10 ^ 8 copie / ml - alto.

La determinazione quantitativa del contenuto di HCV RNA nel siero mediante PCR è importante per predire l'efficacia del trattamento con interferone-alfa. È dimostrato che la prognosi più favorevole della malattia e la più alta probabilità di una risposta positiva alla terapia antivirale sono quelle con bassi livelli di viremia. Con un trattamento efficace, il livello di viremia è ridotto.

Genotipizzazione del virus dell'epatite C - Definizione genotipo

Il metodo PCR consente non solo di rilevare l'RNA dell'HCV nel sangue, ma anche di stabilirne il genotipo. Il più importante per la pratica clinica sono 5 sottotipi di HCV - 1a, 1b, 2a, 2b e 3a. Nel nostro paese, il sottotipo 1b più comune, seguito da 3a, 1a, 2a.

Determinare il genotipo (sottotipo) di un virus è importante per predire il decorso dell'HCV e selezionare i pazienti con HCV cronica per il trattamento con interferone alfa e ribavirina.

Quando un paziente viene infettato dal sottotipo 1b, l'HCV cronica si sviluppa in circa il 90% dei casi e, in presenza dei sottotipi 2a e 3a, si sviluppa nel 33-50%. Nei pazienti con sottotipo 1b, la malattia è più grave e spesso termina con lo sviluppo della cirrosi epatica e del carcinoma epatocellulare. Quando sono infetti dal sottotipo 3a, i pazienti hanno una steatosi più pronunciata, danno al tratto biliare, attività ALT e cambiamenti fibrosi nel fegato sono meno pronunciati rispetto ai pazienti con sottotipo 1b.

Nel trattamento dell'interferone alfa in pazienti con epatite C virale con sottotipo 1b, l'efficacia della terapia è osservata in media nel 18% dei casi, in quelli infetti da altri sottotipi - nel 55% dei casi. L'uso di un regime di combinazione (interferone-alfa + ribavirina) aumenta l'efficacia della terapia. Una risposta sostenuta è stata osservata nel 28% dei pazienti con sottotipo 1b e nel 66% con altri sottotipi di HCV.

Viene chiamato il test dell'epatite

I test per confermare l'una o l'altra forma di epatite sono di solito effettuati con metodi di esami del sangue medici. L'epatite è una malattia che colpisce il fegato. Forme comuni di epatite sono - A, I, C, D.

L'epatite C è la forma più pericolosa della malattia con gravi conseguenze. Per prevenire le conseguenze di uno qualsiasi dei moduli elencati, è necessario diagnosticare tempestivamente l'epatite, ed è qui che i test che confermano la malattia o lo confutano vengono in soccorso.

Il sistema immunitario umano produce anticorpi, le cosiddette immunoglobuline, che proteggono il corpo umano dagli effetti di varie particelle estranee, come i virus.

Emocromo completo (KLA)

Emocromo completo, uno studio importante nel rilevamento dei virus. Questa analisi viene eseguita in un giorno, disponibile per qualsiasi persona ed è affidabile. La prima cosa che i medici fanno per ogni sospetto di una particolare malattia è che danno la direzione per un emocromo completo.

L'emocromo completo include la decodifica di questi indicatori:

  • leucociti;
  • l'emoglobina;
  • piastrine;
  • ESR;
  • coagulazione;
  • Leukogram.

Leucogramma - formula dei leucociti, determinata dal rapporto percentuale delle specie di leucociti. Secondo la formula medica dei leucociti, i processi patologici sono rivelati, vale a dire il corso dei processi. Varie complicazioni Secondo i risultati dell'analisi, è possibile giudicare l'esito della malattia. Se la neutrofilia (guasto ai neutrofili) viene rilevata nella formula verso il basso, significa che
processi infiammatori o l'impatto di farmaci antivirali o infezione.

Un aumento della formula degli eosinofili può essere dovuto a varie condizioni allergiche. Se la formula dà evidenza nella direzione di ridurre il contenuto, questa è la prova di una malattia infettiva, lesioni, ustioni.

La presenza di linfocitosi (linfociti) si trova nella varicella, rosolia, infezione da citomegalovirus, adenovirus. Se le percentuali sono ridotte dalla norma, questa è una condizione in cui è presente la linfopenia. Le cause della linfopenia sono il deficit immunitario secondario, forme gravi di malattie virali, tumori maligni, insufficienza renale.

Un aumento degli indici basofili può verificarsi con reazioni allergiche nel corpo, processi infiammatori acuti del fegato e disturbi endocrini.

  • Coagulogramma: l'analisi viene eseguita per scoprire quale tipo di coagulazione del sangue. L'analisi viene eseguita senza esito negativo prima di una biopsia epatica. Se viene rilevata scarsa coagulazione del sangue, questa è un'indicazione di una possibile patologia epatica.
  • L'ESR è un indicatore del tasso di sedimentazione degli eritrociti. L'indicatore di VES viene effettuato sotto l'azione della gravità sui globuli rossi. L'aumento della velocità di eritrosedimentazione indica danni al fegato, anemia, malattie infettive e infiammatorie nel corpo. Questo tasso può essere una conseguenza di farmaci antivirali.
  • Piastrine: le piastrine sono elementi del sangue responsabili della sua coagulazione. Il processo di coagulazione del sangue è chiamato emostasi. Bassi livelli di piastrine sono possibili a causa del virus, la presenza di anticorpi, una violazione della funzionalità del fegato. L'interferone-alfa, che è usato nel trattamento dell'epatite, può anche ridurre la conta piastrinica. Un forte calo delle piastrine porta a gravi emorragie.
  • Globuli bianchi - i corpi bianchi di "palle proteiche" di sangue. I conteggi dei leucociti sono molto importanti durante l'analisi di KLA. I leucociti hanno la capacità di riconoscere virus estranei, costituiscono la base del sistema immunitario del corpo. Neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti, monociti, tutti questi elementi appartengono ai leucociti. Con livelli ridotti di leucociti, questa è una conseguenza dell'infezione virale cronica.
  • L'emoglobina è uno degli importanti componenti del sangue che fornisce alle cellule di tutto il corpo ossigeno e rimuove l'anidride carbonica. Una diminuzione del livello di indicatori è stata osservata in pazienti con epatite virale, durante la terapia antivirale. Un aumento del livello di emogoglobina in combinazione con i globuli rossi può indicare la presenza del gene dell'emocromatosi. Questo è un gene molto raro, si verifica nel 5-20% dei casi con epatite B cronica.

Analisi biochimica del sangue AST ALT bilirubina

L'analisi biochimica del sangue è uno studio che analizza gli elementi in traccia nel sangue. Attraverso un'analisi biochimica del sangue, è possibile valutare lo stato funzionale di tutti gli organi umani, le loro condizioni.

L'esame del sangue per ALT, ALT - alanaminotransferasi, un enzima contenuto nel tessuto epatico, che nel caso di processi infiammatori del fegato, viene rilasciato nel sangue. L'aumento dell'ALT è
la presenza di un virus, tossine o altri fattori che influenzano il fegato. L'epatite virale ha un livello di prestazione fluttuante. Per questo motivo, l'analisi viene eseguita ogni 3 mesi o ogni sei mesi. Il livello di ALT è un indicatore del grado di sviluppo e attività dell'epatite. Nel 20% dei casi di pazienti con epatite B cronica si riscontra il livello normale dell'indicatore di alanaminotransferasi, ma il fegato è già gravemente danneggiato da effetti virali e distruttivi. Questo test è considerato accurato e sensibile all'epatite acuta.

Un esame del sangue per asthsartataminotransferase (AST) è un enzima trovato nel tessuto muscolare dello scheletro, fegato, tessuto cardiaco, tessuto nervoso e altri organi. La combinazione di un aumento sia di AST che di ALT è considerata un indicatore positivo per la necrosi delle cellule del fegato (decesso). Se l'indice AST viene superato rispetto all'indice ALT in pazienti con epatite B cronica, viene diagnosticata la fibrosi epatica o una lesione medicinale, alcolica o tossica. Ad alti tassi di AST, viene diagnosticata la necrosi degli epatociti, gli organelli cellulari vengono decomposti.

  • La bilirubina è uno dei componenti principali della bile. La bilirubina è un componente che si è verificato durante la scissione di emoglobina, citocromo, mioglobina. Un aumento dell'indicatore di bilirubina nel sangue, è di origine epatica ed è una conferma della forma cronica di epatite virale, sindrome di Gilbert, scarso flusso di bile, blocco dei dotti biliari.
  • Gamma-glutamil transpeptidasi - un aumento dell'attività di questo enzima è un'indicazione della malattia del sistema epatobiliare. GGT è un marker di colestasi, che viene utilizzato come indicatore per la diagnosi di colecistite, colangite, ittero, con l'influenza dell'alcool sul fegato, assunzione di farmaci epatotossici. Nel caso dell'epatite virale cronica, un costante aumento di GGT indica un processo grave, un'infiammazione epatica, presenza tossica, cirrosi epatica.
  • Glucosio: i dati sul glucosio sono necessari per la diagnosi di diabete mellito, malattie endocrine, malattie del pancreas.
  • La ferritina è un enzima responsabile delle riserve di ferro nel corpo. La deviazione dalla norma nella direzione di aumentare con la malattia dell'epatite virale cronica indica patologia epatica. In caso di aumento della ferritina, il trattamento antivirale diventa meno efficace.
  • L'albumina è una proteina che sintetizza il fegato, la principale proteina del plasma. La diminuzione dell'albumina è un danno epatico causato da una malattia acuta o cronica, di solito nella fase grave della cirrosi epatica.
  • La proteina totale è una combinazione di albumina e globuline, che si trova nel siero. Quando il disturbo delle funzioni del fegato ha un basso tasso.
  • La creatinina è il risultato del metabolismo del fegato e delle proteine. La creatinina è espulsa dal corpo dalle urine. L'aumento dei risultati indica un fallimento dei reni.
  • Albumine, alfa 1 -globuline, alfa 2 - globuline, beta globuline, gamma globuline appartengono alle frazioni proteiche, con una diminuzione delle prestazioni dalla norma, patologia dei reni e del fegato può essere una possibile diagnosi. Sollevare, sulle violazioni nel lavoro del fegato.

Analisi PCR

L'analisi PCR è sinonimo di reazione a catena della polimerasi. L'analisi PCR è finalizzata a determinare l'RNA del virus dell'epatite C. Un esame del sangue che può rivelare il materiale genetico del virus dell'epatite C. Qualsiasi virus è un pezzo di RNA. L'analisi PCR è divisa in due tipi: qualitativo e quantitativo rispetto all'RNA dell'HCV.

L'analisi qualitativa è l'analisi per la presenza di un virus che è nel sangue. Se il risultato ha una risposta positiva, significa che il virus si moltiplica attivamente e infetta nuove cellule epatiche con la conseguente distruzione. Ha una sensibilità di 10-500 UI / ml, la possibile presenza di un virus nel sangue, ma in una concentrazione insignificante, una soglia bassa di sensibilità. Con tali indicatori, la diagnosi di epatite B cronica non è confermata.

L'analisi quantitativa della PCR è un test di carica virale, un test per la concentrazione della viremia virale nel sangue. Il termine carica virale prende il nome dal fatto che viene controllato il numero di unità di materiale genetico presenti in determinati volumi.

1 ml corrisponde a 1 centimetro cubo. Il numero è espresso in cifre IU / ml (unità internazionali per millilitro).

Un test quantitativo è necessario prima del trattamento, dopo 3 mesi di trattamento per valutare l'efficacia del trattamento. Condurre un test qualitativo per l'RNA.

Il risultato di un test quantitativo è una valutazione quantitativa della viremia e il risultato è "rilevato" o "non rilevato".

Test di biopsia

Il test per la biopsia è considerato una delle più alte analisi di puntura dell'organo epatico. I pazienti con epatite virale cronica incontrano questo metodo in fasi diverse, per una diagnosi accurata e uno stadio del decorso della malattia. Biopsia epatica, procedura complicata e devi prepararti per questo.

La procedura è indolore ed è eseguita in anestesia locale dell'ipocondrio destro con l'aiuto di anestetici iniettati sotto la pelle, tra le costole. Prima di questa procedura, il paziente deve essere calmo, quindi è consigliabile sedersi e rilassarsi prima che il paziente entri in ufficio.

Una settimana prima della biopsia, interrompi i carichi pesanti e pesanti sul corpo. Se vengono assunti farmaci, soprattutto antivirali e tossici, sono esclusi non meno di 2 settimane. Se questo non è altri consigli dal medico curante.

Nella posizione di sdraiarsi nell'ipocondrio destro, un lungo ago viene inserito con una punta particolare, che raggiunge il fegato, taglia un pezzetto di tessuto epatico e viene ritirato. La procedura viene eseguita sotto osservazione in un apparecchio speciale, che riproduce l'immagine sul monitor in formato triplo (ultrasuoni). Al paziente viene prescritto riposo a letto durante il giorno.

Successivamente, un pezzo di tessuto viene trasferito in un laboratorio medico per varie diagnosi della parte interessata del fegato. Le analisi sono pronte entro 3 - 7 giorni. Il tessuto distaccato fornisce un quadro clinico completo dello stato attuale del fegato, dei suoi processi infiammatori, delle malattie e delle infezioni che hanno colpito l'organo stesso e i suoi tessuti.

- Con quale frequenza i pazienti con epatite virale cronica e in particolare l'epatite C cronica devono ripetere una biopsia epatica?

- Una biopsia viene solitamente prescritta una volta per cinque, sei anni.

Pazienti con una cisti epatica, alterata coagulazione, emangioma, insufficienza polmonare, colestasi grave - una biopsia è controindicata.

Ultrasuoni degli organi addominali e del fegato

L'ecografia è un'ecografia in cui il fegato e altri organi sono chiaramente visibili attraverso un monitor in tre dimensioni. Lo studio degli ultrasuoni è considerato uno dei più affidabili nella diagnosi, o la sua confutazione.

Un indicatore caratteristico della cirrosi epatica, una malattia che causa un attacco massiccio e la riproduzione del virus dell'epatite, in particolare la forma C è un cambiamento nei contorni del fegato con manifestazioni disomogenee, il tessuto epatico si alterna con eterogeneità ed ecogenicità dei nodi (aumento dell'eco). C'è un aumento caratteristico della milza, che, come il fegato, soffre degli effetti di virus e tossine.

Dopo uno studio approfondito del fegato e della milza, l'ecografista decifra i dati e fa una diagnosi per l'una o l'altra malattia.

L'ecografia in caso di epatite cronica viene effettuata su indicazione del medico curante, 1 volta in 6 mesi o 1 volta all'anno.

Oltre ai test e ai metodi di ricerca elencati per l'individuazione dell'epatite B, ulteriori test possono essere prescritti per una diagnosi più accurata nei casi difficili.

Queste analisi e test possono essere:

  • Test degli anticorpi;
  • genotipizzazione;
  • FibroTest;
  • Fibroscan®;
  • Analisi su IL - 28 V.

In caso di domande, si prega di contattare i nostri specialisti.

Qual è il nome chiamato esame del sangue per l'epatite

L'epatite significa malattie infiammatorie diffuse che colpiscono l'intero fegato. La patologia è autoimmune, tossica e virale.

A causa del fatto che è abbastanza comune, si raccomanda alle persone di studiarne le caratteristiche in modo più dettagliato e di conoscere quella che viene chiamata l'analisi per l'epatite.

Caratteristica della malattia

La forma virale dell'epatite viene rapidamente trasmessa da persona a persona attraverso il sangue, da madre a figlio e durante il sesso senza preservativo.

Durante l'analisi, gli specialisti rilevano nel sangue di una persona infetta antigeni e anticorpi - marcatori specifici e enzimi peculiari.

Per studiare il quadro completo della malattia, gli esperti prescrivono un'ulteriore analisi - biochimica del sangue.

Quasi sempre l'epatite virale si verifica in uno stadio nascosto e può essere eliminata da sola, sotto l'influenza dell'immunità.

Nel caso in cui la patologia si manifesti, è divisa in due fasi: quella pancreatica e quella itterica.

Inizialmente, una persona è preoccupata per tali segni:

  1. Aumento della debolezza
  2. Prurito della pelle.
  3. Nausea con vomito.
  4. La diarrea.
  5. Aumento della temperatura a velocità elevate.
  6. Dolore alla testa, articolazioni e muscoli.

Dopo di ciò, appare il giallo della pelle, causato dal rilascio di bilirubina nel sangue, che è prodotto dal fegato.

Questo sintomo indica un malfunzionamento del fegato, quindi il paziente necessita di cure mediche qualificate e di un esame del corpo.

Ma dovrebbe essere chiarito che non tutti i casi di epatite possono produrre sintomi.

Anche alla fine del periodo di incubazione, da 2 a 10 settimane, la patologia non appare dai segni esterni sia nello stadio prodromico che in quello itterico, perché non esiste affatto.

Più della metà dei casi diagnosticati di epatite può verificarsi in forme anterteriche o subcliniche.

In quali casi donare il sangue per l'epatite.

Ci sono diverse situazioni in cui si raccomanda alle persone di eseguire un esame del sangue per l'epatite:

  1. Pianificazione di una gravidanza.
  2. Cambio di partner sessuale.
  3. Deterioramento della situazione epidemiologica nel gruppo di lavoro.
  4. Infezione di un membro della famiglia.
  5. La presenza nel corpo di patologie croniche.
  6. Qualsiasi segno simile a intossicazione alimentare.
  7. Letargia costante e stanchezza.

Per la profilassi personale, tutte le persone dovrebbero essere sottoposte a screening ogni anno. Inoltre, il sangue dovrebbe essere donato se una persona è stata ferita o punita con un oggetto sospetto.

È urgente sottoporre a test l'epatite quando vengono rilevati tali sintomi:

  1. Dolore nella parte destra.
  2. Pelle gialla e sclera degli occhi.
  3. Vomito o nausea dopo aver mangiato cibi grassi.
  4. L'oscuramento delle urine e le masse fecali alleggerite.

Le prove vengono eseguite quando si fa domanda per un posto di lavoro in istituzioni mediche, ospedali per la maternità, case per bambini, convitti.

Inoltre, i donatori di sangue e le persone che sono registrate con il farmaco o il dispensario venerea sono soggetti a verifica obbligatoria.

Tipi di analisi dell'epatite

Gli studi che aiutano a identificare qualsiasi tipo di epatite dovrebbero essere condotti su attrezzature mediche speciali. Dovresti considerare i tipi di test in maggior dettaglio.

Analisi del sangue generale

Questo metodo diagnostico è considerato molto importante per la rilevazione dell'epatite. È fatto in fretta, quindi è disponibile per tutte le persone ed è abbastanza affidabile.

KLA è la prima analisi, che viene eseguita quando si contatta specialisti per qualsiasi problema.

Con esso, è possibile determinare il livello di leucociti, piastrine, ESR ed emoglobina nel sangue di qualsiasi paziente.

Biochimica del sangue

La ricerca biochimica consente di analizzare lo stato dei microelementi e valutare come funzionano gli organi interni del paziente.

ALT - alanaminotransferasi - una specie di enzima renale, che, quando un organo è infiammato, viene rilasciato nel sangue.

Un aumento dei suoi indicatori indica un virus, tossine o altre condizioni patologiche. L'epatite virale è astuta perché con il suo sviluppo gli indicatori ALT possono fluttuare, quindi i test dovranno essere presi ogni 3 o 6 mesi.

Va notato che, sebbene l'ALT indichi l'attività e l'incuria dell'epatite, accade anche che la forma cronica della patologia possa produrre test normali.

Questo accade anche quando il fegato è abbastanza danneggiato e distrutto. Pertanto, il metodo considerato è efficace solo durante l'epatite acuta.

AST - astrone aminotransferase - enzima epatico, localizzato nei muscoli dello scheletro, del fegato, del cuore e dei nervi.

Se una persona aumenta contemporaneamente ALT e AST, ciò potrebbe indicare la necrosi delle cellule epatiche.

Nel caso in cui l'AST sia superiore a ALT, possiamo parlare di fibrosi o dei suoi danni medicinali, alcolici e tossici.

Se i tassi sono molto alti, i medici spesso diagnosticano la rottura degli epatociti - cellule del fegato.

bilirubina

È un componente della bile, prodotto dalla scomposizione dell'emoglobina, del citocromo e della mioglobina. L'aumento della bilirubina indica epatite cronica, un passaggio anormale della bile dovuto al blocco del dotto biliare.

Analisi PCR

La reazione a catena polimerica viene utilizzata per studiare l'RNA del virus, poiché con il suo aiuto è possibile determinare la struttura genetica del virus.

Un esame del sangue per l'epatite è qualitativo e quantitativo. In base ai risultati dell'analisi qualitativa, è possibile determinare se c'è un virus nel sangue del paziente.

Un risultato positivo indica che il virus esistente si sta rapidamente diffondendo in tutto il corpo e distrugge attivamente il fegato.

Con l'aiuto di test quantitativi è determinato dalla quantità di questo virus nel sangue di una persona malata.

biopsia

La biopsia è stata a lungo definita l'analisi della puntura di altissima qualità eseguita sul fegato.

I pazienti con epatite cronica spesso effettuano tali test per stabilire una diagnosi definitiva e determinare lo stadio della malattia.

Oggi è possibile superare un test per anticorpi o antigeni sia in una clinica ordinaria che in laboratori privati.

Gli esperti raccomandano di farlo su nuove apparecchiature, quindi è meglio dare la preferenza alle cliniche private.

Quali sono i test per l'epatite

Un esame del sangue per l'epatite è incluso nel programma di esami standard per l'esame medico di routine dei lavoratori, quando si registrano le donne incinte, quando i pazienti sono ricoverati in ospedale. A cosa serve questa analisi? L'epatite virale cronica (CVH) è molto pericolosa per la salute di una persona direttamente infetta con grave danno epatico, e il rischio di trasmettere il patogeno a un'altra persona è ematogeno (attraverso il sangue) è molto alto.

Che cos'è un esame del sangue per l'epatite?

Un esame del sangue per l'epatite è un paio di test di laboratorio che consentono di stabilire la diagnosi di epatite virale con quasi il 100% di certezza:

  • analisi biochimica (mostra il grado di distruzione delle cellule epatiche - epatociti);
  • profilo lipidico (valuta il grado di danno e il funzionamento delle cellule epatiche);
  • ELISA - dosaggio immunoenzimatico (rilevazione di specifiche immunoglobuline antivirali - anticorpi anti-virus, determinazione dell'attività del processo infiammatorio);
  • Metodo PCR - reazione a catena della polimerasi (rilevazione del materiale genetico (RNA) del virus, suo genotipo e quantità nel sangue);
  • sull'epatite autoimmune (per diagnosi differenziale di epatite).

Gli studi sugli anticorpi (ELISA) e l'antigene del virus (PCR) sono spesso chiamati test di laboratorio per i marcatori dell'epatite nei laboratori. Sono i principali metodi di laboratorio che determinano il fatto di CVH, altri studi solo chiarire e stabilire l'entità del danno al fegato e altri organi.

L'analisi del sangue clinico generale è anche di grande importanza nel complesso esame di laboratorio dei pazienti con epatite: in base al numero e al rapporto tra le cellule del sangue e la velocità di eritrosedimentazione (ESR), consente di valutare la risposta del corpo all'introduzione di un agente estraneo.

Fare un'analisi qualitativa dell'epatite è possibile solo dopo la preparazione preliminare del paziente. Il paziente dovrebbe sapere come prepararsi. Se ha dato sangue a stomaco vuoto o no, ci sono stati errori nella dieta o nell'alcol, e il suo risultato dipenderà. Per evitare un risultato falso-positivo o falso-negativo, è necessario astenersi da cibi alcolici, grassi e fritti alla vigilia della resa del biomateriale.

Quanto è stato fatto un esame del sangue per l'epatite?

Le persone con sospetta epatite sono spesso interessate ai medici e ai tecnici di laboratorio, dove ricevono sangue per la ricerca e quanto tempo fanno in laboratorio. Il sangue per la ricerca è preso da una vena, e quanta analisi verrà preparata dipende in gran parte dalla subordinazione del laboratorio: i laboratori del budget ospedaliero, a causa di un carico di lavoro pesante e attrezzature obsolete, fanno studi biochimici per 5-7 giorni, ELISA e PCR per 7-10 giorni. Nei moderni laboratori privati, dotati di apparecchiature ad alte prestazioni, il tempo di consegna è di 1-2 giorni. E in alcune istituzioni private, ad esempio, nel laboratorio "Invitro", la conclusione può essere ottenuta in poche ore.

La durata del test del sangue per l'epatite

Dal momento che i test per l'epatite vengono effettuati non solo alle persone che sospettano la malattia, ma anche con uno scopo preventivo, cioè prima dell'intervento chirurgico, durante la visita medica, quando viene ricoverato in ospedale, la domanda su quanto tempo sia realmente. La durata di validità dell'epatite virale è di 2 mesi.

Ciò è dovuto alla peculiarità della risposta immunitaria del corpo all'introduzione del virus e alle caratteristiche della diagnosi di laboratorio. Dopo che una persona è stata infettata, gli anticorpi ai virus HVG possono essere rilevati solo dopo 4-6 settimane, quindi se il risultato del test del paziente per un paziente era negativo, ma l'infezione si verificava ancora, allora questo può essere stabilito non prima di 1-1.5 mesi dopo l'infezione.

D'altra parte, se l'analisi ha mostrato un risultato positivo per gli anticorpi del virus HVG in un paziente, ad esempio, dopo che è passato un percorso terapeutico, questo non significa sempre che sia ancora malato, gli anticorpi contro il virus dell'epatite possono essere rilevati anche a lungo dopo il trattamento.

Esame del sangue per HIV ed epatite

Di norma, contemporaneamente al prelievo di sangue per il test dell'epatite, viene prelevato un campione per sangue e HIV / AIDS. Il virus dell'immunodeficienza umana e i suoi anticorpi nel sangue sono ricercati nello stesso modo dell'epatite: PCR ed ELISA. I tempi di questi studi non differiscono da quelli con CVH: da 1-2 giorni (urgente - da 2 ore) a 10-14 giorni (a seconda del laboratorio).

I test per l'HIV / AIDS possono essere fatti a casa. Per questo ci sono speciali test rapidi. La durata dell'analisi espressa è minima - 10-15 minuti, i risultati sono abbastanza affidabili (fino al 99%), ma non possono essere riconosciuti come una conclusione ufficiale. Per ottenere i risultati ufficiali di un test HIV, è necessaria una diagnostica di laboratorio ripetuta.

Al fine di non ottenere una conclusione falsa positiva, una persona di test HIV deve sapere come prepararsi adeguatamente per questo:

  • Non prendere l'analisi dopo una malattia.
  • Alcuni giorni prima dello studio per abbandonare l'uso di alcol.
  • Alla vigilia non è necessario mangiare cibi grassi e fritti.
  • Devi passare un'analisi a stomaco vuoto.

La presenza di virus dell'immunodeficienza umana nel corpo facilita l'infezione degli esseri umani con altre infezioni, compresa l'epatite C, pertanto, i pazienti con HIV / AIDS sottoposti regolarmente a esami di routine, compresa la diagnostica di laboratorio per l'epatite.

Emocromo completo per epatite

Un esame emocromocitometrico totale (UAC) mostrerà un'epatite? Non è possibile identificare il virus dell'epatite stessa o gli anticorpi con l'aiuto di KLA, poiché sono necessari studi più complessi - PCR, ELISA. Perché, quindi, è nominato per tutti coloro che sospettano CVH?

KLA è incluso nella lista dei test obbligatori per qualsiasi malattia, specialmente quando è contagiosa. Può rivelare la risposta immunitaria all'introduzione del virus dell'epatite. In risposta al virus rilevato, il sistema immunitario risponde sotto forma di produzione di globuli bianchi (leucociti) e produzione di immunoglobuline - anticorpi.

Quindi, quando CVH nell'analisi generale del sangue rilevato:

  • conteggi elevati di leucociti (risposta del sistema immunitario alle infezioni);
  • spostamento dei leucociti a sinistra (molte giovani forme di leucociti lasciano il midollo osseo);
  • aumento della frazione dei linfociti (caratteristica delle malattie virali, i linfociti producono immunoglobuline);
  • una diminuzione del numero di globuli rossi e una diminuzione del livello delle piastrine (anemia e trombocitopenia si verificano quando viene inibito il midollo osseo);
  • Accelerazione ESR - velocità di sedimentazione eritrocitaria (indica processo infiammatorio).

Con l'epatite virale cronica prolungata, il quadro ematico può cambiare. A causa della soppressione dell'immunità da parte del virus, il numero totale di leucociti e di tutte le altre cellule del sangue (eritrociti, piastrine) può diminuire nell'UCK: il midollo osseo si attenua gradualmente.

Esame del sangue per l'epatite C: indicatori

I risultati di un esame ematico clinico generale per l'epatite C non differiscono da quelli per altre CVH. L'immagine del sangue in HVGS dipende, prima di tutto, non solo dal tipo di patologia (A, B, C), ma dalla carica virale e dalla durata della malattia. Più a lungo una persona è malata, più il suo fegato è danneggiato e altri sistemi ne sono affetti, incluso il midollo osseo.

Nelle prime fasi della malattia, il sangue risponde aumentando gli indici dei leucociti, che indica la lotta del corpo contro l'infezione. Negli stadi successivi della malattia, gli indici del numero di tutte le cellule del sangue diminuiscono, il che mostra quanto sia depresso il midollo osseo.

Solo un epatologo ha il diritto di determinare quali test portare a un paziente e quali indicatori determinare per un assistente di laboratorio. Non dovresti andare ai laboratori da solo, spendendo un sacco di soldi per la ricerca: un medico competente dovrebbe darti un rinvio all'ospedale. Risparmierà tempo e denaro.

qual è il test dell'epatite

Articoli popolari sul tema: qual è l'analisi per l'epatite

La storia dello studio di epatite virale (SH) inizia nel 1965, quando B. Blumberg con lo studio di siero di sangue aborigena australiana scoperto antigene, formando una linea di precipitazione nella reazione con siero del paziente con emofilia.

Tra la parte educata della popolazione c'è la percezione che l'epatite A virale sia una malattia che presenta un rischio per la salute molto più basso rispetto all'epatite B e C. Tuttavia, questa visione di questa malattia è solo parzialmente corretta.

L'epatite B è un grave problema di salute in tutto il mondo. Circa 350-400 milioni di persone sul pianeta sono infette dal virus dell'epatite B (HBV).

Il sangue per la sifilide è uno di una serie di test che quasi tutti devono prendere almeno una volta nella vita. E in molti casi, il risultato di tale analisi è molto importante e influenza seriamente la vita di una persona.

Negli ultimi anni, c'è stato un crescente interesse dei medici nel ruolo del sistema immunitario e resistenza non specifica dell'organismo nella patogenesi di varie malattie degli organi interni.

Per molti milioni di anni di vita sulla Terra, la natura ha creato un sistema complesso, ma affidabile, chiamato immune o immunocompetente. Il compito principale di questo sistema è creare le condizioni per quello specifico.

La bilirubina ematica è un indicatore molto informativo dello stato del corpo, che consente ai medici di diagnosticare molte malattie di diversa natura.

Il sangue su lamblia è uno dei metodi più moderni e più efficaci per la diagnosi di giardiasi - un metodo che supera di gran lunga i metodi classici di accuratezza.

Domande e risposte su: qual è l'analisi dell'epatite

Notizie sul tema: qual è il nome dell'analisi per l'epatite

Scienziati danesi hanno fatto una scoperta che permetterà l'uso della tecnica della cosiddetta terapia personalizzata nel trattamento di pazienti con epatite C. Il nuovo metodo sarà basato sull'identificazione di specifiche mutazioni genetiche nel corpo del paziente.

L'identificazione accurata del tipo di virus che ha causato l'epatite C in un particolare paziente aumenta le probabilità di successo del trattamento. Scienziati britannici hanno completato uno studio fondamentale sulla prevalenza di vari ceppi di questo virus sul pianeta.


Articoli Correlati Epatite