Epatite tossica

Share Tweet Pin it

Il fegato nel nostro corpo è l'organo più sorprendente e senza pretese. Esegue oltre 400 funzioni diverse, pur essendo la principale barriera tra il sangue proveniente dall'intestino e da tutti gli altri organi. Le cellule degli epatociti elaborano il materiale in ingresso, sintetizzano sostanze necessarie per l'intero organismo, rimuovono e disintossicano veleni e tossine.

Avendo un'enorme capacità di recupero, il fegato, tuttavia, è soggetto alle devastazioni di sostanze nocive se arrivano in quantità che è difficile da affrontare. Allo stesso tempo, l'infiammazione del fegato si sviluppa - l'epatite e le cellule epatocitarie parzialmente muoiono e collassano. Che cos'è l'epatite tossica, quali fattori lo causano e come viene trattata questa malattia?

Cos'è l'epatite tossica

L'infiammazione del fegato si manifesta per vari motivi: infezioni batteriche e virali, malattie fungine e invasioni parassitarie, esposizione a sostanze tossiche. Se la distruzione delle cellule epatiche si verifica sotto l'influenza di sostanze chimiche aggressive che entrano nel corpo dall'esterno, allora questa malattia è chiamata epatite tossica. Cos'è?

  1. L'epatite tossica acuta si sviluppa in seguito all'ingestione di una piccola quantità di veleno o di sostanze irritanti lievi, ma in alte concentrazioni. Di norma, le tossine entrano attraverso il tratto gastrointestinale, meno spesso attraverso il tratto respiratorio e la pelle.
  2. L'epatite cronica si verifica a causa della costante esposizione a basse dosi di tossina per lungo tempo. Le malattie correlate all'epatite sono il numero di codice ICD-10 K71 (danno epatico tossico). La malattia epatica alcolica è divisa in un gruppo indipendente e ha il codice K70.

L'epatite tossica può essere contagiosa? No, è una malattia esclusivamente terapeutica causata dall'influenza di un fattore chimico esterno su una persona specifica. La malattia di gruppo si verifica solo se tutti i pazienti sono contemporaneamente esposti alla tossina (intossicazione alimentare, incidenti sul lavoro).

Cause di epatite tossica

Secondo le statistiche, la causa più comune di epatite tossica in Russia è l'abuso di alcol, così come il conseguente uso incontrollato di droghe per alleviare i postumi di una sbornia.

L'epatite tossica da farmaco si sviluppa a seguito di una singola dose di una grande dose di farmaci o di un trattamento a lungo termine, anche sotto controllo medico. I seguenti gruppi sono i più pericolosi per il fegato dei farmaci:

  • febbre;
  • anti-TB;
  • sulfamidici;
  • antivirali;
  • anticonvulsivanti.

Separatamente, è possibile selezionare l'epatite dopo la chemioterapia per il cancro. I farmaci citotossici utilizzati per sopprimere la crescita delle cellule tumorali hanno un effetto negativo su tutti gli organi e i tessuti, principalmente sul fegato. Dopo la chemioterapia, è necessario un esame del sangue per monitorare lo stato dei processi biochimici nel fegato. A seconda dei risultati, è prescritto un trattamento dietetico e riabilitativo.

Un'altra causa di epatite tossica sono i veleni industriali. Questo gruppo di sostanze può avvelenare il corpo attraverso il tratto digestivo, così come il contatto con la pelle o l'inalazione di aria inquinata. Le principali sostanze epatotossiche utilizzate nell'industria moderna sono:

  • pesticidi, compresi insetticidi;
  • idrocarburi clorurati (prodotti petroliferi);
  • fenoli;
  • aldeidi;
  • fosforo;
  • arsenico.

Un altro vasto gruppo di tossine che hanno un effetto dannoso sul fegato sono veleni di origine vegetale:

L'avvelenamento da veleni vegetali si verifica di solito a seguito di cattiva raccolta di funghi o di auto-guarigione mediante la raccolta di erbe di origine sconosciuta.

Sintomi di epatite tossica acuta e cronica

I sintomi dell'epatite tossica variano leggermente a seconda della natura della malattia. Nei casi acuti, i primi segni compaiono solitamente dopo 2-4 giorni, meno spesso dopo 12-24 ore (ad esempio, in caso di avvelenamento da un fungo).

L'epatite tossica acuta è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • febbre;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • vomito, mancanza di appetito, nausea;
  • il giallo del bianco degli occhi;
  • feci sbiancate;
  • sanguinamento dal naso, gengive, emorragie puntiformi sulla pelle;
  • urina scura;
  • a volte disturbi nervosi a seguito di esposizione a tossine sul sistema nervoso.

Nel decorso cronico della malattia, i sintomi possono periodicamente apparire e scomparire:

  • un leggero aumento della temperatura corporea (37,0-37,5 ° C);
  • disagio nella zona destra dell'ipocondrio;
  • gonfiore, diarrea;
  • amarezza in bocca, nausea, vomito;
  • prurito nella pelle;
  • aumento della fatica

Il fegato aumenta di dimensioni, un aumento della bilirubina e della fosfatasi alcalina viene rilevato negli esami del sangue e il livello degli enzimi AST e ALT cambia. Sono necessari ulteriori studi per escludere altre forme di epatite, principalmente infettive.

Trattamento dell'epatite tossica

Il trattamento dell'epatite tossica consiste nella rimozione del veleno dal corpo il più rapidamente possibile, nella terapia sintomatica e nella creazione di condizioni ottimali per la rigenerazione del fegato. Per fare questo, utilizzare sostanze-epatoprotettori. Di norma, sono vitamine, enzimi e prodotti a base di erbe.

  1. Epatoprotettori di farmacia: "Liv 52", "Essentiale", "Geptral". Questi farmaci contribuiscono allo sviluppo dei fosfolipidi necessari, attivano la sintesi di aminoacidi, hanno un effetto coleretico e anti-infiammatorio. Portali in lunghi corsi da 1 a 6 mesi.
  2. Vitamine del gruppo B e acido ascorbico.
  3. Mezzi che aumentano la secrezione della bile - "Holensim", "Holosas".

Trattamento di rimedi popolari di epatite tossica

Il trattamento di rimedi popolari per l'epatite tossica può essere utilizzato solo sotto la supervisione di un medico. Aiutano ad alleviare la nausea e normalizzano la funzionalità epatica:

  • succo di crauti;
  • infuso di menta;
  • succo di pompelmo;
  • infusione di radici di rafano;
  • decotto di calendula;
  • succo di zucca e polpa.

Grande importanza nel trattamento delle malattie del fegato è la dieta. È lo stimolo principale per la rigenerazione, perché consente di eliminare gli effetti di fattori avversi e creare condizioni per un rapido recupero, fornendo al fegato tutte le sostanze necessarie. Dovresti anche ridurre al minimo l'assunzione di tutti i farmaci. C'è un detto: "La migliore pillola per il fegato è l'assenza di qualsiasi pillola", ed è vicino alla verità!

Dieta per epatite tossica del fegato

Che tipo di dieta per l'epatite tossica dovrebbe essere seguita? Escludere tutti i prodotti, difficili da digerire:

  • carne grassa (maiale, agnello, anatra), strutto;
  • pesce grasso;
  • uova;
  • cibo in scatola;
  • funghi;
  • carne affumicata;
  • condimenti e salse;
  • pasticcini e pane fresco;
  • tè forte, caffè, cacao;
  • acqua gassata;
  • noci;
  • cipolla, aglio, ravanello, acetosa;
  • confetteria, gelati;
  • formaggi grassi e ricotta, panna acida, burro.

Alcol e nicotina severamente vietati!

Non puoi mangiare grassi, speziati, fritti. Il cibo è cotto a vapore, cotto o bollito.

Nella dieta quotidiana deve includere:

  • cereali;
  • pane secco;
  • crusca;
  • pollo, vitello;
  • varietà magre di pesce;
  • latte e ricotta a basso contenuto di grassi;
  • verdure e frutta.

È anche utile bere il tè verde, un decotto di frutta secca, ci sono fichi e verdure verdi.

L'alimento per l'epatite tossica dovrebbe essere effettuato in piccole porzioni, 5-6 volte al giorno. È consigliabile aderire al principio dell'alimentazione separata: non mescolare cibi proteici e carboidrati in un unico passaggio e il frutto è separato da tutto.

prospettiva

In generale, con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole. Il fegato ha un'eccezionale capacità di rigenerarsi e recupera facilmente fino al 75% delle cellule morte.

Un esito sfavorevole può essere il risultato di una sconfitta acuta con una grande dose di veleno e cure mediche ritardate (ad esempio, il veleno del fungo fa sì che i primi segni di avvelenamento compaiano dopo che il fegato è stato esposto ad esso).

L'epatite tossica cronica può essere complicata dalla cirrosi epatica - la sostituzione delle cellule epatocitarie funzionali con tessuto cicatriziale. Di norma, ciò si verifica a seguito della costante esposizione alle tossine sul fegato, quando il veleno non consente alle cellule di riprendersi normalmente, ad esempio quando si beve alcolici.

L'epatite tossica è una malattia epatica non contagiosa che si verifica a seguito di avvelenamento del corpo con sostanze chimiche: alcol, droghe, veleni vegetali e tossine industriali. La malattia è accompagnata da dolore nell'ipocondrio destro, nausea, indigestione, febbre. Nel trattamento dell'epatite tossica, è importante eliminare l'impatto del fattore distruttivo, rimuovere rapidamente il veleno dal corpo e creare condizioni favorevoli per il recupero del fegato. Per fare questo, assumere farmaci, epatoprotettori e seguire una dieta moderata.

Epatite tossica: sintomi e trattamento

Epatite tossica - sintomi principali:

  • pizzicore
  • temperatura elevata
  • Perdita di peso
  • vomito
  • eruttazione
  • Bocca amara
  • Dolore nell'ipocondrio destro
  • Perdita di coscienza
  • epistassi
  • Cal candeggiato
  • allucinazioni
  • Urina scura
  • Muco giallo
  • Ingiallimento della pelle
  • Menomazione generale
  • Emorragia petecchiale
  • indigestione
  • Oscuramento della coscienza

L'epatite tossica è un processo infiammatorio nel fegato che si verifica come reazione all'azione di vari agenti tossici. Principalmente questa malattia si verifica a causa dell'azione sul corpo di varie sostanze tossiche, ad esempio alcol, droghe, tossine contenute in funghi velenosi o tossine che emettono vari virus, batteri e funghi, parassiti nel corpo.

La malattia è cronica o acuta. L'epatite acuta tossica si verifica quando una grande concentrazione di sostanze tossiche entra nel corpo simultaneamente. Le manifestazioni cliniche in questo caso appaiono letteralmente al secondo o terzo giorno e si distinguono per una chiara severità. L'epatite tossica cronica è il risultato di avvelenamento a lungo termine del fegato con sostanze tossiche che entrano nel corpo umano in piccole quantità. I sintomi di tale malattia possono manifestarsi dopo mesi e persino anni dopo l'inizio dell'assunzione di agenti velenosi.

Le forme acute e croniche di patologia sono pericolose per la vita umana. Primo, perché una tale malattia può portare a insufficienza epatica, e anche perché può svilupparsi cirrosi epatica, seguita da insufficienza epatica. Cioè, in ogni caso, senza trattamento, la prognosi del decorso della malattia è sfavorevole e la probabilità di un esito fatale è molto alta. Particolarmente pericoloso per l'uomo è l'epatite tossica da droghe, causata dall'uso prolungato di farmaci, in particolare antibiotici.

motivi

Come accennato in precedenza, la malattia è causata dall'azione di agenti velenosi sulle cellule del fegato. Allo stesso tempo, l'ingresso di veleno nell'organismo può essere causato dall'attività professionale di una persona - cioè, l'organismo è avvelenato quando una persona lavora in condizioni avverse. I veleni possono anche entrare deliberatamente nel corpo umano - quando lui stesso li usa a scopo di suicidio, o quando qualcuno gli offre di usarli intenzionalmente, a scopo di omicidio. A proposito, l'uso di veleni epatici con l'obiettivo di commettere un atto criminale è un modo estremamente comune per privare una persona della vita, quindi quando apre le persone morte, il medico esamina attentamente le cellule del fegato, cercando di trovare tracce del veleno in esse.

Un altro modo per ottenere sostanze velenose nel corpo - a caso. Cioè, quando una persona non capisce che l'uso di una sostanza può nuocere alla sua salute. Questo è il modo in cui appare solitamente l'epatite medicinale - una persona usa vari farmaci per lungo tempo, non sapendo di causare danni irreparabili alle cellule del suo fegato.

Per le cellule del fegato, i veleni sono:

  • molte medicine;
  • alcol;
  • veleni contenuti in piante e funghi;
  • componenti nella produzione industriale, in particolare insetticidi, arsenico, fosforo, pesticidi e altri.

Si noti che l'epatite da farmaci si verifica a causa di vari motivi. Uno di questi è il precedente - un farmaco a lungo termine, che porta all'avvelenamento cronico. Tuttavia, l'epatite tossica acuta può verificarsi anche con una singola iniezione di farmaci, specialmente per via intramuscolare o endovenosa. Inoltre, l'inalazione di droghe tossiche è considerata molto pericolosa, poiché causa epatite acuta indotta da farmaci molto rapidamente.

L'epatite tossica non è una malattia contagiosa, anche se a determinate condizioni è possibile che altre persone vengano infettate. In particolare, con il sesso orale, l'infezione può verificarsi se l'agente tossico si trova in frammenti di materia fecale trasmessi da un paziente ad uno sano durante il sesso orale. Ma in tutta onestà va notato che questo metodo di infezione è abbastanza raro, quindi possiamo supporre che l'epatite tossica non possa essere trasmessa da persona a persona.

sintomi

Se parliamo di patologia cronica, allora può essere asintomatica per molto tempo. Pertanto, quando compaiono i segni della malattia, colpisce già un gran numero di cellule del fegato, che è irto di gravi condizioni. In forma acuta, i sintomi di solito compaiono rapidamente, quindi, in questo caso è molto più facile diagnosticare la patologia.

I sintomi caratteristici dell'epatite tossica sono:

  • l'aspetto di piccole emorragie sulla pelle (petecchie);
  • urina scura;
  • decolorazione delle feci;
  • ingiallimento delle mucose e della pelle;
  • frequenti epistassi ed emorragie.

Una persona con questa diagnosi può avere prurito alla pelle, perdere peso, anoressia, lamentarsi del gusto amaro in bocca e eruttazione e altri sintomi di indigestione. Mentre il processo progredisce, compaiono sintomi più gravi, come vomito, febbre con uno stato generale disturbato, dolore acuto o sordo nell'ipocondrio destro, oltre a segni di disturbi psico-emotivi (annebbiamento della coscienza, allucinazioni, perdita di coscienza e persino coma).

Condizioni estremamente gravi possono causare la morte di una persona, motivo per cui è così importante diagnosticare la malattia nel tempo e prescrivere un trattamento.

Diagnosi e trattamento

È impossibile diagnosticare un'epatite tossica esaminando il paziente da solo e raccogliendo la sua storia medica, anche se considerando le specifiche della sua attività professionale, la malattia può ancora essere sospettata. Pertanto, la diagnosi utilizza metodi come ultrasuoni, TC e risonanza magnetica. Ma i più illustrativi sono i metodi di laboratorio per determinare il livello di bilirubina, fosfatasi alcalina, AST e ALT, oltre alla gamma-glutamil transpeptidasi.

Il trattamento dell'epatite tossica è la rimozione di sostanze tossiche dal corpo. Pertanto, i pazienti con questa diagnosi mostrano riposo a letto e lavanda gastrica. Inoltre, vengono assegnati enterosorbenti, consentendo di rimuovere i veleni dall'intestino e l'introduzione di farmaci per via endovenosa, rimuove anche le tossine. È obbligatorio assumere gli epatoprotettori che proteggono le cellule del fegato e ripristinarle: Heptral, Essentiale e altri.

Inoltre, il trattamento dell'epatite tossica comporta la somministrazione di vitamine che aumentano l'immunità generale e i farmaci coleretici che possono accelerare il processo di rimozione dei veleni. Se un paziente ha un'epatite tossica da farmaci, o se è noto quali veleni hanno causato la malattia, è necessario interrompere urgentemente la fornitura di medicinali o altre sostanze nel corpo, poiché senza questo trattamento non avrà alcun effetto. In alcuni casi, vengono mostrati antidoti che neutralizzano alcune sostanze tossiche. E, naturalmente, al paziente viene mostrata una certa dieta - priva di proteine.

Alcune persone trattano l'epatite tossica con rimedi popolari. Tuttavia, tutti i metodi che possono essere utilizzati per trattare questa malattia a casa sono efficaci solo nelle fasi iniziali della malattia. In particolare, è possibile indurre artificialmente il vomito per liberare lo stomaco dai veleni o applicare un impacco freddo sulla fronte per rimuovere la temperatura.

Ma il trattamento popolare in nessun caso può sostituire la terapia farmacologica, e quindi tali metodi possono essere intrapresi solo per supportare il corpo fino al momento in cui una persona può consultare un medico. Inoltre, tali metodi sono di solito efficaci solo in caso di avvelenamento acuto - con persone croniche non capiscono cosa ha causato la sua cattiva salute.

Se una persona ha sviluppato epatite da farmaci, avrà anche bisogno di induzione artificiale di vomito, ma a causa del fatto che tale patologia si verifica solo con esposizione a lungo termine al fegato al fegato, altri metodi tradizionali di trattamento saranno inutili e possono salvare vite in un ospedale.

Se pensi di avere un'epatite tossica e i sintomi che sono caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: un gastroenterologo, un epatologo.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.

Che cos'è l'epatite tossica: cause, sintomi, trattamento

La causa del danno al fegato può essere molti fattori. Ma solo lo sviluppo dell'epatite tossica comporta l'impatto sul corpo dei composti chimici.

La malattia è non infettiva, ma può provocare lo sviluppo di gravi violazioni. Pertanto, vale la pena di prendere in considerazione in modo più dettagliato l'epatite tossica, i suoi sintomi principali e il trattamento.

Nel primo caso, la sostanza chimica tossica ha affinità per gli epatociti e provoca la loro morte dopo soli 3-4 giorni. In assenza di assistenza, la prognosi è sfavorevole.

L'epatite tossica cronica si verifica con ripetuti contatti con piccole dosi di veleno. Puoi lavorare con sostanze chimiche per molti anni prima che compaiano i primi segni di malattia.

Fattori eziologici

Le tossine entrano nel corpo attraverso il sistema respiratorio, il tubo digerente, la pelle.

È consuetudine individuare le seguenti cause di epatite tossica:

  • Farmaci, chemioterapia. Se il paziente ha una storia di patologia cronica ed è costretto a assumere costantemente droghe, è possibile che si verifichi un'epatite tossica del fegato. La patologia si verifica anche quando la somministrazione incontrollata di farmaci dei seguenti gruppi: antibatterico, tubercolosi, anticonvulsivanti (barbiturici), farmaci antinfiammatori non steroidei e farmaci per la chemioterapia.
  • Alcol. L'uso frequente porta ad un aumento dell'assorbimento del ferro e della sua deposizione negli epatociti. Questo processo provoca la formazione di radicali liberi e la graduale distruzione delle membrane cellulari. L'epatite alcolica tossica si sviluppa spesso quando si beve alcolici fuori dal cibo.
  • Veleni industriali: arsenico, fosforo, pesticidi e insetticidi, aldeidi, tetracloruro di carbonio, fenoli;
  • Droga. Il fattore eziologico si trova nelle persone con grave dipendenza, che assumono diversi farmaci;
  • Veleni di origine naturale In questo gruppo ci sono tossine di funghi ed erbe infestanti, la cui azione è diretta direttamente al fegato.

Tipi di epatite tossica

A seconda del tipo di composto velenoso, è consuetudine suddividere la patologia nei seguenti tipi:

  • epatite da droga;
  • forma professionale;
  • epatite alcolica.

Vale la pena capire se l'epatite è contagiosa.

In questo caso, una persona può essere infettata toccando i resti delle feci del paziente. Questo indica lo sviluppo di epatite tossico-alimentare.

I sintomi della malattia

I sintomi dell'epatite sono determinati dalla forma di patologia.

Il quadro clinico della forma acuta di epatite

Nei casi lievi, un decorso asintomatico è caratteristico. Tuttavia, l'epatite tossica principalmente acuta causa i seguenti sintomi:

  • la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro;
  • appetito ridotto;
  • alta temperatura corporea;
  • periodi di nausea e vomito;
  • debolezza e apatia;
  • orientamento disturbato e leggero capogiro;
  • dolore articolare;
  • lieve emorragia nasale, la comparsa di piccole emorragie sulla superficie della pelle;
  • tremore delle membra;
  • letargia o stato agitato;
  • giallo della sclera e della pelle;
  • l'urina diventa più scura;
  • le feci sono scolorite, brillano;
  • il fegato è ingrossato a causa del processo infiammatorio e della sostituzione delle cellule con tessuto adiposo.

Il quadro clinico della forma cronica

La malattia è caratterizzata da uno sviluppo graduale e dalla crescita del quadro clinico. I seguenti sintomi di epatite tossica sono caratteristici:

  • temperatura leggermente aumentata - non più di 37,5 ° C;
  • dolori ricorrenti, che sono caratterizzati da aumento dopo aver mangiato;
  • debolezza, stanchezza aumentata;
  • pesantezza allo stomaco;
  • sintomi di disturbi dispeptici che si sviluppano a causa di disturbi del flusso biliare: nausea e vomito,
  • flatulenza, diarrea, sapore amaro in bocca;
  • prurito;
  • un aumento delle dimensioni di alcuni organi digestivi: il fegato e la milza.

Questo sintomo si verifica durante una esacerbazione della malattia, quindi si attenua durante la remissione.

Fasi della malattia

Ci sono le seguenti fasi principali della malattia:

  1. Periodo di latenza. Inizia con l'ingresso di sostanze tossiche nel corpo e continua fino alla comparsa dei sintomi.
  2. Stadio di manifestazioni cliniche acute. Appaiono i seguenti segni di danno epatico tossico: ittero, febbre, perdita di peso, debolezza e perdita di appetito, disturbi dispeptici. In questa fase, la sconfitta degli organi vitali è caratteristica.
  3. Uscita di scena. Questo è l'intervallo dal quadro clinico massimamente sviluppato al recupero o alla morte.

effetti

Assegni gli effetti positivi e negativi del danno al fegato. Con diagnosi e trattamento tempestivi, si verifica il recupero. Tuttavia, nei casi avanzati, è possibile lo sviluppo di insufficienza epatica, distrofia del fegato.

Complicazioni di epatite tossica

Qual è la patologia pericolosa? Nel corso grave della malattia è caratterizzato dallo sviluppo di tali disturbi:

  • Insufficienza epatica Si sviluppa contro la morte di epatociti, la loro sostituzione con tessuto adiposo. Funzionalità del fegato è compromessa e si sviluppano tali segni: edema, sanguinamento, ittero, perdita di peso, encefalopatia (l'insorgenza di disturbi mentali e neuromuscolari).
  • Cirrosi epatica. La malattia è una patologia cronica, che comporta la morte degli epatociti e la loro graduale sostituzione con cellule del tessuto connettivo.
  • Coma epatico. È una patologia progressiva del fegato e del sistema nervoso centrale. Il paziente ha confusione, convulsioni, riflessi alterati. Può essere fatale

Prognosi di recupero

In generale, una diagnosi tempestiva e una terapia corretta aiutano a curare completamente la malattia. Pertanto, la prognosi è favorevole.

Tuttavia, il danno acuto all'organo digestivo con grandi dosi di una sostanza tossica in combinazione con la mancanza di un aiuto medico qualificato può portare alla morte.

Caratteristiche della malattia durante l'infanzia

L'epatite tossica nei bambini è più raramente diagnosticata. La causa della patologia è la penetrazione accidentale di composti velenosi nel fegato del bambino con la noncuranza dei genitori, sullo sfondo dell'uso di farmaci e l'avvelenamento da parte di piante e funghi. Caratterizzato da una grave patologia in un bambino. In assenza di cure mediche, la morte è possibile.

I bambini sviluppano principalmente la forma acuta della malattia, il quadro clinico è identico ai sintomi degli adulti.

Il trattamento dell'epatite tossica dovrebbe essere mirato a prevenire gravi disordini nel fegato e nel corpo nel suo complesso.

Diagnosi di epatite tossica

Per confermare la diagnosi è necessario un esame completo:

  • il medico curante dovrebbe condurre un sondaggio e un esame;
  • ricerca di laboratorio: esami generali delle urine e del sangue, coprogrammi, esami del sangue biochimici;
  • tecniche strumentali: radiografia, ecografia del tubo digerente, biopsia epatica se necessario.

Caratteristiche del trattamento

La terapia comporta la cessazione del contatto con agenti tossici e la loro eliminazione precoce, l'eliminazione di sintomi spiacevoli e la rigenerazione degli epatociti (il fegato è in grado di ripristinare in modo indipendente fino al 75% delle cellule danneggiate).

Terapia farmacologica

Nel trattamento dell'epatite tossica sono farmaci ampiamente usati con effetto epatoprotettivo:

Questi farmaci stimolano la sintesi di fosfolipidi endogeni, hanno effetti anti-infiammatori e coleretici. Quando l'epatite richiede un lungo ciclo di trattamento con questi farmaci - fino a 6-7 mesi.

Contiene alimenti dietetici

Il trattamento dell'epatite tossica è impossibile senza nutrizione clinica. Lancia i processi rigenerativi, fornisce al corpo sostanze nutritive.

L'alimentazione dietetica per l'epatite comporta il consumo di cibo 6 volte al giorno, da mangiare in piccole porzioni. Tutti gli alimenti dovrebbero essere di temperatura moderata.

Cosa non mangiare con epatite tossica

La dieta per l'epatite tossica comporta l'esclusione di tali prodotti dalla dieta del paziente:

  • pasticcini e pane nero;
  • carni grasse (agnello, anatra) e pesce (pesce gatto, merluzzo);
  • grasso;
  • funghi;
  • cibo fritto, speziato, troppo salato e affumicato;
  • prodotti in scatola;
  • verdure e frutta senza trattamento termico;
  • caffè, cacao, cioccolato e prodotti a base di essi;
  • bevande gassate e alcoliche.

Cosa puoi mangiare con l'epatite tossica

Consentito di ricevere porridge bollito in acqua, verdure bollite o in umido, souffles e polpette di carne e pesce a basso contenuto di grassi varietà, frutta cotta, pasta bollita, zuppe, purè di patate.

Rimedi popolari

È possibile utilizzare la medicina sulla base di ricette popolari? L'uso di tali fondi per il trattamento è possibile solo sotto la supervisione di personale medico. Con la malattia bene aiutare tali fondi:

  • succo di crauti o pompelmo;
  • infusione di radici di menta o rafano;
  • polpa di zucca

Misure preventive

La prevenzione dell'epatite tossica si riduce a prevenire il contatto con sostanze tossiche. Se l'epatite tossica è comparsa in una persona che lavora in lavori pericolosi, allora è necessario un cambio di lavoro, puoi andare in pensione.

Epatite medica tossica

La causa del danno al fegato può essere molti fattori. Ma solo lo sviluppo dell'epatite tossica comporta l'impatto sul corpo dei composti chimici.

La malattia è non infettiva, ma può provocare lo sviluppo di gravi violazioni. Pertanto, vale la pena di prendere in considerazione in modo più dettagliato l'epatite tossica, i suoi sintomi principali e il trattamento.

Il processo patologico è caratterizzato da forme acute o croniche.

Nel primo caso, la sostanza chimica tossica ha affinità per gli epatociti e provoca la loro morte dopo soli 3-4 giorni. In assenza di assistenza, la prognosi è sfavorevole.

L'epatite tossica cronica si verifica con ripetuti contatti con piccole dosi di veleno. Puoi lavorare con sostanze chimiche per molti anni prima che compaiano i primi segni di malattia.

Fattori eziologici

Le tossine entrano nel corpo attraverso il sistema respiratorio, il tubo digerente, la pelle.

È consuetudine individuare le seguenti cause di epatite tossica:

Farmaci, chemioterapia. Se il paziente ha una storia di patologia cronica ed è costretto a assumere costantemente droghe, è possibile che si verifichi un'epatite tossica del fegato. La patologia si manifesta anche in caso di assunzione incontrollata di farmaci nei seguenti gruppi: antibatterico, tubercolosi, anticonvulsivante (barbiturici), farmaci antinfiammatori non steroidei e farmaci per la chemioterapia. L'uso frequente porta ad un aumento dell'assorbimento del ferro e della sua deposizione negli epatociti. Questo processo provoca la formazione di radicali liberi e la graduale distruzione delle membrane cellulari. L'epatite alcolica tossica si sviluppa spesso quando si beve alcolici fuori dagli alimenti. Veleni industriali: arsenico, fosforo, pesticidi e insetticidi, aldeidi, tetracloruro di carbonio, fenoli; Il fattore eziologico si trova nelle persone con grave dipendenza, che assumono diversi farmaci, veleni di origine naturale. In questo gruppo ci sono tossine di funghi ed erbe infestanti, la cui azione è diretta direttamente al fegato.

Tipi di epatite tossica

A seconda del tipo di composto velenoso, è consuetudine suddividere la patologia nei seguenti tipi:

epatite medicinale, forma professionale, epatite alcolica.

Vale la pena capire se l'epatite è contagiosa.

È importante ricordare che l'epatite tossica è contagiosa quando la malattia viene trasmessa attraverso il contatto genitale-orale.

In questo caso, una persona può essere infettata toccando i resti delle feci del paziente. Questo indica lo sviluppo di epatite tossico-alimentare.

I sintomi della malattia

I sintomi dell'epatite sono determinati dalla forma di patologia.

Il quadro clinico della forma acuta di epatite

Nei casi lievi, un decorso asintomatico è caratteristico. Tuttavia, l'epatite tossica principalmente acuta causa i seguenti sintomi:

l'insorgenza di dolore nell'ipocondrio destro, diminuzione dell'appetito, temperatura corporea elevata, nausea e vomito, debolezza e apatia, orientamento disturbato e leggero capogiro, dolore alle articolazioni, lieve epistassi, piccole emorragie sulla superficie della pelle, tremore di estremità, letargia o agitazione condizione, ittero di sclera e pelle, l'urina acquisisce una tonalità scura, le feci sono scolorite, hanno una lucentezza oleosa, il fegato è ingrossato a causa del processo infiammatorio e la sostituzione delle cellule adipose oh panno.

Il quadro clinico della forma cronica

La malattia è caratterizzata da uno sviluppo graduale e dalla crescita del quadro clinico. I seguenti sintomi di epatite tossica sono caratteristici:

temperatura leggermente aumentata - non più di 37,5 ° C, dolori ricorrenti, che sono caratterizzati da aumento dopo aver mangiato, debolezza, aumento della fatica, pesantezza nell'addome, sintomi del disturbo dispeptico che si sviluppano a seguito di violazioni del deflusso della bile: nausea e vomito, flatulenza, diarrea, sapore amaro in bocca, prurito, aumento delle dimensioni di alcuni organi digestivi: fegato e milza.

Questo sintomo si verifica durante una esacerbazione della malattia, quindi si attenua durante la remissione.

Fasi della malattia

Ci sono le seguenti fasi principali della malattia:

Periodo di latenza. Inizia con l'ingresso di sostanze tossiche nel corpo e continua fino alla comparsa dei sintomi Stadio delle manifestazioni cliniche acute. Appaiono i seguenti segni di danno epatico tossico: ittero, febbre, perdita di peso, debolezza e perdita di appetito, disturbi dispeptici. In questa fase, la sconfitta degli organi vitali è caratteristica: la fase di uscita. Questo è l'intervallo dal quadro clinico massimamente sviluppato al recupero o alla morte.

effetti

Assegni gli effetti positivi e negativi del danno al fegato. Con diagnosi e trattamento tempestivi, si verifica il recupero. Tuttavia, nei casi avanzati, è possibile lo sviluppo di insufficienza epatica, distrofia del fegato.

Complicazioni di epatite tossica

Qual è la patologia pericolosa? Nel corso grave della malattia è caratterizzato dallo sviluppo di tali disturbi:

Insufficienza epatica Si sviluppa contro la morte di epatociti, la loro sostituzione con tessuto adiposo. La funzionalità del fegato è compromessa e si sviluppano tali segni: edema, sanguinamento, ittero, perdita di peso, encefalopatia (presenza di disturbi mentali e neuromuscolari), cirrosi epatica. La malattia è una patologia cronica, che comporta la morte degli epatociti e la loro graduale sostituzione da parte delle cellule del tessuto connettivo. Coma epatico. È una patologia progressiva del fegato e del sistema nervoso centrale. Il paziente ha confusione, convulsioni, riflessi alterati. Può essere fatale

Prognosi di recupero

In generale, una diagnosi tempestiva e una terapia corretta aiutano a curare completamente la malattia. Pertanto, la prognosi è favorevole.

Tuttavia, il danno acuto all'organo digestivo con grandi dosi di una sostanza tossica in combinazione con la mancanza di un aiuto medico qualificato può portare alla morte.

Caratteristiche della malattia durante l'infanzia

L'epatite tossica nei bambini è più raramente diagnosticata. La causa della patologia è la penetrazione accidentale di composti velenosi nel fegato del bambino con la noncuranza dei genitori, sullo sfondo dell'uso di farmaci e l'avvelenamento da parte di piante e funghi. Caratterizzato da una grave patologia in un bambino. In assenza di cure mediche, la morte è possibile.

I bambini sviluppano principalmente la forma acuta della malattia, il quadro clinico è identico ai sintomi degli adulti.

Il trattamento dell'epatite tossica dovrebbe essere mirato a prevenire gravi disordini nel fegato e nel corpo nel suo complesso.

La prognosi è per lo più sfavorevole.

Diagnosi di epatite tossica

Per confermare la diagnosi è necessario un esame completo:

il medico curante deve condurre un sondaggio e un esame, ricerche di laboratorio: condurre un'analisi generale di urina e sangue, coprograms, esami del sangue biochimici, tecniche strumentali: raggi X, ultrasuoni degli organi dell'apparato digerente, biopsia epatica se necessario.

Caratteristiche del trattamento

La terapia comporta la cessazione del contatto con agenti tossici e la loro eliminazione precoce, l'eliminazione di sintomi spiacevoli e la rigenerazione degli epatociti (il fegato è in grado di ripristinare in modo indipendente fino al 75% delle cellule danneggiate).

Terapia farmacologica

Nel trattamento dell'epatite tossica sono farmaci ampiamente usati con effetto epatoprotettivo:

Questi farmaci stimolano la sintesi di fosfolipidi endogeni, hanno effetti anti-infiammatori e coleretici. Quando l'epatite richiede un lungo ciclo di trattamento con questi farmaci - fino a 6-7 mesi.

Contiene alimenti dietetici

Il trattamento dell'epatite tossica è impossibile senza nutrizione clinica. Lancia i processi rigenerativi, fornisce al corpo sostanze nutritive.

L'alimentazione dietetica per l'epatite comporta il consumo di cibo 6 volte al giorno, da mangiare in piccole porzioni. Tutti gli alimenti dovrebbero essere di temperatura moderata.

Cosa non mangiare con epatite tossica

La dieta per l'epatite tossica comporta l'esclusione di tali prodotti dalla dieta del paziente:

torte e pane nero, carni grasse (agnello, anatra) e pesce (pesce gatto, merluzzo); lardo; funghi; cibi fritti, speziati, troppo salati e affumicati; prodotti in scatola; verdure e frutta senza trattamento termico; caffè, cacao, cioccolato e prodotti basati su di essi, bevande gassate e alcoliche.

Cosa puoi mangiare con l'epatite tossica

Consentito di ricevere porridge bollito in acqua, verdure bollite o in umido, souffles e polpette di carne e pesce a basso contenuto di grassi varietà, frutta cotta, pasta bollita, zuppe, purè di patate.

Rimedi popolari

È possibile utilizzare la medicina sulla base di ricette popolari? L'uso di tali fondi per il trattamento è possibile solo sotto la supervisione di personale medico. Con la malattia bene aiutare tali fondi:

succo di crauti o pompelmo, infuso di radici di menta o rafano, polpa di zucca.

Misure preventive

La prevenzione dell'epatite tossica si riduce a prevenire il contatto con sostanze tossiche. Se l'epatite tossica è comparsa in una persona che lavora in lavori pericolosi, allora è necessario un cambio di lavoro, puoi andare in pensione.

L'epatite (medicinale) indotta da farmaci è caratterizzata da un'infiammazione del tessuto epatico dovuta all'assunzione di farmaci epatotossici.

Secondo le statistiche, le donne sono più suscettibili alle epatiti indotte da farmaci, hanno il doppio delle probabilità di soffrire di questa malattia rispetto agli uomini.

Per il trattamento e la pulizia del fegato, i nostri lettori usano con successo

Metodo di Elena Malysheva

. Avendo studiato attentamente questo metodo, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

La diagnosi e il trattamento della malattia sono effettuati da uno specialista gastroenterologo-epatologo.

Cause e sintomi

L'uso a lungo termine di alcuni gruppi di farmaci, il sovradosaggio, l'uso di più di due farmaci contemporaneamente, può portare all'esaurimento del sistema enzimatico neutralizzante del fegato e, di conseguenza, al suo danno da parte dei metaboliti.

C'è un alto rischio di questa malattia in persone con predisposizione genetica a qualsiasi farmaco; persone con malattia epatica al momento di assumere farmaci epatotossici; persone che assumono bevande alcoliche; in donne incinte; nelle persone la cui attività è associata a solventi tossici, gas tossici, stress; così come nelle persone con insufficienza renale o cardiaca e una carenza di alimenti proteici nella dieta.

L'uso di gruppi di farmaci come può portare a epatite indotta da farmaci:

Antibiotici: tetraciclina e penicillina, macrolidi. Farmaci usati nel trattamento della tubercolosi. Farmaci ormonali. Preparati di azione anticonvulsa e antiepilettica. FANS. Farmaci utilizzati nel trattamento di ulcere, diabete, aritmie cardiache. Agenti citostatici Agenti antifungini Diuretici. Sulfamidici.

Questi gruppi di farmaci sono suddivisi in farmaci con effetti tossici diretti, quando il paziente è a conoscenza di proprietà epatotossiche e farmaci di effetti indiretti, quando si verificano effetti tossici sul fegato del paziente a causa della sensibilità individuale ai componenti del farmaco.

Due forme di epatite indotta da farmaci sono divise: acuta e cronica, che a sua volta è divisa in forme colestatiche, citolitiche e miste.

La forma cronica della malattia può essere una conseguenza della forma acuta, se non si limita il flusso di sostanze tossiche nel corpo.

I sintomi dell'epatite indotta da farmaci possono non manifestarsi affatto e la malattia si rivelerà solo nei risultati dei test per la composizione biochimica del sangue.

Ma, nella maggior parte dei casi, l'epatite medicinale si manifesta con i seguenti sintomi:

attacchi di nausea e vomito, perdita di appetito, perdita di peso, emissione di gas dallo stomaco con un sapore amaro; sensazione di debolezza nel corpo e malessere generale; sgabello sconvolto, urina scura, decolorazione fecale; disagio, tenerezza e sensazione di pesantezza nel fegato (ipocondrio destro); il giallo della pelle, degli occhi e delle mucose; un aumento delle dimensioni del fegato e della milza; irritazione della pelle, prurito, febbre.

Diagnosi e trattamento

Se trovi i primi segni di epatite da farmaci, dovresti contattare immediatamente un istituto medico per le procedure diagnostiche e un trattamento appropriato, tempestivo e adeguato.

Tipi di ricerca sulla malattia:

Un esame del sangue per la composizione biochimica, determinazione della bilirubina, indicatori di ALT, AST, proteine. OAM e UAC. Coagulazione. Coprogram. Ultrasuoni degli organi addominali. Biopsia di puntura di tessuto epatico. PCR.

Un esame del sangue per una composizione biochimica è la prima cosa che un medico prescriverà quando i sintomi sembrano diagnosticare un disturbo.

Il danno epatico è evidenziato da elevati livelli ematici di enzimi epatici, un indicatore di transaminasi ALT e AST.

L'aumento dei livelli di transaminasi di ALT e AST mostra anomalie nel fegato ancor prima che compaiano i primi sintomi, per questo motivo, si raccomanda alle persone che assumono costantemente farmaci di donare periodicamente sangue per l'analisi per monitorare ALT e AST.

È importante! I livelli normali di ALT e AST non escludono la malattia del fegato. Con la cirrosi alcolica, in alcuni casi, gli indicatori di ALT e AST rimangono nel range di normalità. Pertanto, questi indicatori non sono sempre informativi e occorre prestare attenzione ai sintomi correlati.

Molti dei nostri lettori applicano attivamente la nota tecnica basata su ingredienti naturali, scoperta da Elena Malysheva per il trattamento e la pulizia del fegato. Ti consigliamo di leggere.

Gli indicatori di ALT e AST nell'epatite indotta da farmaci rendono possibile giudicare l'attività e lo stadio di sviluppo della malattia. Pertanto, l'aumento dei tassi di ALT e AST, può indicare una forma cronica della malattia. Un rapido declino di ALT e AST è un segno sicuro del recupero del paziente.

La presenza della malattia è anche indicata da un aumento di tali indicatori nel sangue come bilirubina, frazioni di globulina, fosfatasi alcalina.

L'esame ecografico degli organi addominali permetterà di fissare l'aumento totale delle dimensioni del fegato.

Una condizione importante per la diagnosi della malattia è l'esclusione dell'epatite virale, alcolica, autoimmune e ischemica eziologia, colelitiasi, tumori, tumori. A tale scopo vengono utilizzati PCR e sierologia.

È anche necessario scoprire dal paziente le possibili assunzioni di farmaci. Con l'epatite indotta da farmaci, l'interruzione del farmaco darà una reazione positiva, la funzionalità epatica migliorerà, le condizioni del paziente si normalizzeranno. L'assunzione ripetuta di questi farmaci porterà a forme più gravi di danni agli organi.

Spesso, ai fini della diagnosi differenziale della malattia, viene utilizzata la biopsia della puntura. Quando l'epatite da farmaci sarà osservata una quantità significativa di impurità di eosinofili, granulomi nei tessuti. Esiste un chiaro confine tra le aree di cellule non affette e le aree di necrosi.

Principi di base di trattamento e prevenzione

L'epatite medica è una malattia estremamente pericolosa che, senza un adeguato trattamento, porta a gravi danni al fegato, cirrosi e insufficienza. Qualsiasi effetto terapeutico in caso di malattia deve essere eseguito sotto la stretta supervisione di uno specialista.

La terapia terapeutica della malattia viene effettuata secondo i seguenti principi di base:

Interruzione di farmaci che causano l'insorgenza della malattia. È importante notare che la cancellazione del provocatore dovrebbe essere effettuata secondo lo schema raccomandato da uno specialista, al fine di ridurre i rischi. Oppure, se necessario, sostituire il farmaco con uno più sicuro. Terapia di disintossicazione (plasmaferesi, emodialisi), in cui sostanze tossiche che hanno un effetto dannoso sul fegato vengono rimosse dal sangue del paziente.

Assunzione di farmaci che aiutano a ripristinare le cellule epatiche danneggiate, aumentare la resistenza dei tessuti epatici agli effetti tossici e attivare le funzioni degli organi. Tra gli epatoprotettori si distinguono "Essentiale Forte N", "Heptral", "Methionine".

I farmaci vengono utilizzati una compressa fino a tre volte al giorno, un corso di diverse settimane. "Essentiale Forte N" viene utilizzato due compresse tre volte al giorno, durante un pasto per tre settimane.

Ridurre il livello di effetti tossici sul fegato attraverso l'alimentazione dietetica (dieta numero 5 di Pevzner). Per fare questo, limitare l'uso di cibi grassi, fritti e piccanti, bevande alcoliche. Devi mangiare frazionato, mangiare abbastanza proteine, carboidrati e vitamine.

La prognosi della malattia varia, a seconda della forma, della tempestività della terapia, ma con lo sviluppo dell'ittero, la percentuale di morti raggiunge 10 o più.

Una terapia medica adeguata e attuale nella maggior parte dei casi porta al ripristino completo della funzionalità epatica e al recupero del paziente.

Recensione del nostro lettore Svetlana Litvinova

Recentemente, ho letto un articolo su Leviron Duo per il trattamento delle malattie del fegato. Con questo sciroppo, puoi SEMPRE curare il fegato a casa.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: il costante dolore, pesantezza e formicolio nel fegato mi tormentavano prima - si ritirò, e dopo 2 settimane scomparvero completamente. L'umore è migliorato, è apparso il desiderio di vivere e godersi la vita! Provalo e tu, e se qualcuno è interessato, allora il link all'articolo qui sotto.

Non esiste una profilassi terapeutica per questa malattia.

La prevenzione della malattia consiste nell'auto-monitoraggio dei farmaci usati, nello studio dei loro effetti collaterali. Ricevimento di preparazioni necessarie per effettuare sotto monitoraggio costante di indicatori di ALT e AST.

Con un farmaco a lungo termine forzato, combinali con epatoprotettori. E anche per scoprire se c'è un'intolleranza individuale a determinati componenti dei farmaci consumati.

Al centro della dieta Pevzner n. 5 è l'esclusione di qualsiasi bevanda alcolica, il consumo di frutta, verdura, pesce e carne nelle proporzioni richieste. È necessario mangiare cibo in piccole porzioni, almeno cinque volte al giorno. Una dieta prerequisito è l'assunzione giornaliera di acqua potabile pulita, almeno 2,5 litri.

Il cibo dovrebbe avere una temperatura ottimale per il consumo, si sconsiglia vivamente di ricevere cibi freddi. Il metodo di cottura con questa dieta elimina la frittura. Solo far bollire, infornare e cuocere a vapore.

Assicurati di escludere dalla dieta cibi grassi, salati, piccanti, speziati, affumicati, in scatola, in salamoia, tè e caffè forti.

Ti sembra ancora che RESTORING THE LIVER sia impossibile?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro le malattie del fegato non è dalla tua parte ancora...

E hai già pensato alla chirurgia e all'uso di droghe tossiche che pubblicizzano? È comprensibile, perché ignorare il dolore e la pesantezza nel fegato può portare a gravi conseguenze. Nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, urina scura e diarrea... Tutti questi sintomi sono familiari in prima persona.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Leggi la storia di Alevtina Tretyakova, su come non solo ha affrontato la malattia del fegato, ma anche ripristinato.... Leggi l'articolo >>

Epatite da farmaci

L'epatite medicinale è una lesione infiammatoria reattiva del fegato causata dall'assunzione di farmaci epatotossici. Segni di epatite indotta da farmaci possono includere nausea, vomito, perdita di appetito, stitichezza o diarrea, ittero, scurimento delle urine e feci alleggerite. La diagnosi di epatite da farmaci viene effettuata sulla base della storia, determina il livello dei campioni di fegato, l'ecografia del fegato. Il trattamento dell'epatite da farmaci richiede l'abolizione della preparazione farmaceutica che ha causato danni al fegato, terapia di detossificazione e somministrazione di epatoprotettori.

Epatite da farmaci

L'epatite farmaco-indotta (farmaco) è il danno ai tessuti del fegato a seguito di danni tossici agli epatociti da parte dei metaboliti di sostanze medicinali, con lo sviluppo di infiammazione reattiva e necrosi delle cellule epatiche. L'epatite da farmaci complica la farmacoterapia in atto nell' 1-28% dei casi e nel 12-25% dei casi porta allo sviluppo di cirrosi epatica e insufficienza epatica. Le donne soffrono di epatite indotta da farmaci 2-3 volte più spesso rispetto agli uomini. Lo studio e il trattamento dell'epatite da farmaco si occupa di una sezione speciale di gastroenterologia - epatologia.

Cause dello sviluppo dell'epatite da farmaco

La funzione più importante del fegato nel corpo è la neutralizzazione e la neutralizzazione delle sostanze tossiche che entrano nel sangue. Il metabolismo e l'utilizzo di tossine chimiche e biologiche si verificano sotto l'azione del sistema enzimatico neutralizzante degli epatociti, con conseguente eliminazione di prodotti nocivi dal corpo. Il processo di utilizzo di sostanze tossiche avviene nel fegato in più fasi, durante le quali si formano i metaboliti - prodotti intermedi di biotrasformazione. I metaboliti di alcuni farmaci sono ancora più epatotossici rispetto ai farmaci stessi. L'uso a lungo termine di tali farmaci o il loro alto dosaggio porta all'esaurimento dei sistemi enzimatici neutralizzanti e al danno agli epatociti, con conseguente sviluppo dell'epatite da farmaco.

Ad oggi, ci sono più di mille nomi di farmaci che portano allo sviluppo dell'epatite indotta da farmaci. La tossicità dell'azione dei farmaci aumenta con l'assunzione combinata di 2-3 farmaci e, con l'uso simultaneo di 6 o più farmaci, la probabilità di danni tossici al fegato aumenta all'80%. Il tasso di sviluppo dell'epatite indotta da farmaci durante l'assunzione di farmaci varia da diversi giorni a diversi anni.

I fattori di rischio per lo sviluppo dell'epatite indotta da farmaci includono l'ipersensibilità geneticamente determinata a qualsiasi farmaco; presenza di epatite cronica, epatite virale, epatite autoimmune, ascite al momento dell'assunzione del farmaco; assunzione di alcol o effetti tossici di solventi, gas tossici sullo sfondo della terapia farmacologica; la gravidanza; mancanza di proteine ​​nella dieta; lo stress; insufficienza renale, insufficienza cardiaca, ecc.

I principali gruppi di farmaci che causano l'epatite da farmaci includono:

  • Terapia della tubercolosi (rifampicina, isoniazide)
  • Antibiotici: tetracicline (tetraciclina, clortetraciclina, dixicilina), penicilline (benzilpenicillina, amoxicillina, ecc.), Macrolidi (eritromicina)
  • Sulfonamidi (sulfametossazolo + trimetoprim, sulfadimetossina, ecc.)
  • Ormoni (ormoni steroidei, contraccettivi orali, ecc.)
  • FANS (diclofenac, ibuprofene)
  • Farmaci anticonvulsivanti e antiepilettici (fenitoina, carbamazepina, clonazepam, ecc.)
  • Farmaci antifungini (amfotericina B, ketoconazolo, fluorocitosina)
  • Diuretici (idroclorotiazide, furosemide, ecc.)
  • Cytostatics (metotrexato)
  • Preparati per il trattamento di aritmie, diabete, ulcera peptica e molti altri. et al.

L'elenco dei farmaci che hanno un effetto epatotossico è ben lungi dall'essere esaurito da questi medicinali. L'epatite medica può essere causata praticamente da qualsiasi droga e soprattutto da una combinazione di diversi farmaci.

Sintomi di epatite da farmaci

L'epatite medicinale può manifestarsi in forma acuta o cronica. L'epatite medicinale acuta, a sua volta, è divisa in colestatica, citolitica (che si manifesta con necrosi ed epatosi grassa) e mista.

La sintomatologia dell'epatite da farmaco è simile alle manifestazioni di altri tipi di epatite. Disturbi dispeptici sono dominanti nel quadro clinico: perdita di appetito, nausea, rigurgito, amarezza, vomito, diarrea o stitichezza, perdita di peso. Le principali manifestazioni cliniche possono essere precedute da un periodo prodromico che si manifesta con sindrome astenica o allergica. Con epatite indotta da farmaci, dolore moderato, pesantezza e disagio nell'ipocondrio destro; la palpazione è determinata da epatomegalia, dolore al fegato. A volte si sviluppano ittero, prurito cutaneo, febbre, schiarimento delle feci e oscuramento del colore delle urine sullo sfondo dell'epatite indotta da farmaci.

In alcuni casi, l'epatite da farmaci può essere rilevata solo sulla base di cambiamenti nei parametri biochimici del sangue. L'epatite acuta indotta da farmaci, che procede con la formazione di necrosi sottomessa, porta piuttosto rapidamente alla cirrosi epatica. Con massiccia necrosi epatica, si sviluppa un'insufficienza epatica.

Diagnosi di epatite da farmaci

Nel processo di diagnosi dell'epatite da farmaco, è importante escludere l'epatite virale, la malattia del calcoli biliari, i tumori del fegato, il cancro del pancreas. Quando si raccoglie l'anamnesi, è importante scoprire la relazione causale del danno epatico con l'assunzione di farmaci epatotossici.

Se si sospetta l'epatite da farmaci, vengono esaminati campioni di fegato biochimico che aumentano l'attività delle transaminasi (AST, AlAT) e della fosfatasi alcalina, il livello di bilirubina, le frazioni di globulina. Uno studio del coagulogramma, l'analisi generale del coprogramma di urina e sangue.

Un esame ecografico degli organi addominali rivela un allargamento diffuso del fegato, ma non ci consente di giudicare la causa dell'epatite.

Trattamento dell'epatite medicinale

Il primo passo nel trattamento dell'epatite indotta da farmaci è la rimozione del farmaco sospettato di causare danni al fegato e la sua sostituzione con un'alternativa più sicura. È categoricamente vietato sostituire i farmaci al paziente. Al fine di eliminare i metaboliti tossici dal corpo, viene eseguita la terapia di infusione disintossicante, la plasmaferesi e, in casi gravi, l'emodialisi.

Per ripristinare le cellule epatiche danneggiate, vengono prescritti i preparati dell'azione epatoprotettiva (fosfolipidi essenziali, ademetionina, metionina). Quando si prescrivono farmaci con un potenziale epatotossico noto, si raccomanda di assumere preventivamente gli epatoprotettori, il che aiuta a prevenire lo sviluppo dell'epatite da farmaci.

Ai pazienti con epatite indotta da farmaci si consiglia di attenersi a una dieta: nutrizione frazionata, restrizione dei grassi, assunzione adeguata di proteine, carboidrati, vitamine; escludere alcol, cibi grassi, fritti e piccanti.

Prognosi e prevenzione dell'epatite da farmaco

Nei casi gravi, con lo sviluppo fulminante di epatite indotta da farmaci o necrosi massiva del parenchima epatico, cirrosi, insufficienza epatica e talvolta - coma epatico e morte si sviluppano. Con la cancellazione tempestiva del farmaco epatotossico nella maggior parte dei casi, si verifica il recupero completo.

La prevenzione dell'epatite da farmaci è l'uso razionale dei farmaci, il monitoraggio degli effetti collaterali, l'assunzione di farmaci solo su prescrizione medica, escludendo ulteriori effetti tossici. Sullo sfondo della terapia farmacologica a lungo termine, si raccomanda la nomina di epatoprotettori. I pazienti che sono costretti a prendere i farmaci per un lungo periodo dovrebbero esaminare periodicamente il livello delle transaminasi al fine di rilevare l'epatite indotta da farmaci in una fase precoce.


Articolo Precedente

Trattamento Sofosbuvir

Articolo Successivo

Vaccino contro l'epatite B.

Articoli Correlati Epatite