Portatore dell'epatite B - che cosa significa?

Share Tweet Pin it

L'epatite B è uno dei più comuni disturbi al fegato. Nella maggior parte dei casi, la persona si riprende, sviluppa una forte tolleranza alla reinfezione. Ma con un'immunità indebolita, il virus è cronologato o si forma lo stato portante dell'epatite B. Questa situazione si verifica nel 10-15% dei casi.

La malattia può manifestarsi nel corpo in diverse forme:

  • corso acuto;
  • corso cronico;
  • carrello del virus.

Segni di malattia acuta

I sintomi primari dell'epatite B includono l'intossicazione, a causa della violazione del principale meccanismo del fegato per pulire il sangue e la colestasi - una violazione del deflusso della bile.

In connessione con l'accumulo nel corpo di un gran numero di sostanze tossiche, vi è l'effetto di effetti tossici sul cervello. Ciò porta alla comparsa di sintomi secondari, come un aumento dell'affaticamento, problemi di sonno. Questi sintomi sono il risultato di forme lievi di decorso acuto e cronico. A causa dell'estesa estinzione delle cellule del fegato e all'inizio degli stadi estremi della cirrosi dell'organo sofferente, ci può essere confusione fino al coma.

Ciò che caratterizza il vettore del virus

Il fatto di trasportare l'epatite B può essere detto se una persona ha un marcatore di superficie HBsAg nel sangue per sei mesi e non ci sono segni di epatite.

A causa del verificarsi asintomatico di un gran numero di pazienti non sono consapevoli della loro condizione, e quindi possono infettare gli altri.

La presenza di questo marcatore non causa danni alle cellule del fegato - epatociti. La sintesi del marcatore HBsAg si verifica a seguito dell'infezione del corpo con l'epatite B, seguita dall'introduzione del DNA virale in cellule sane. Studi genetici dimostrano che, penetrando nelle cellule umane, il DNA virale introduce solo il gene responsabile della sintesi di HBsAg. Di conseguenza, le cellule iniziano a produrre proteine ​​caratteristiche della malattia.

Sullo sfondo di questo processo non si osservano segni di processi infiammatori necrotici nel fegato, il funzionamento dell'organo non è disturbato e l'analisi degli indicatori dell'attività epatica rimane normale.

Cause di trasporto

In ogni caso, il virus ha il suo scenario. I fattori esatti che contribuiscono al verificarsi di questa condizione non sono stati identificati. Ma c'è un certo insieme di condizioni che rende probabile il trasporto del virus.

Caratteristiche di età

Una percentuale così alta dell'infezione nell'infanzia è associata alla trasmissione del virus da una madre malata a un bambino, il più delle volte durante il parto. È anche possibile la possibilità di infezione nel periodo prenatale, attraverso la placenta.

Lo stato del sistema immunitario

Una persona che soffre di immunodeficienza è più suscettibile all'emergenza della carrozzina rispetto a una persona con una difesa immunitaria normalmente funzionante. L'immunodeficienza può verificarsi:

  • nelle malattie croniche;
  • a seguito di esposizione a droghe;
  • durante l'assunzione di stupefacenti;
  • esposto al corpo di alte dosi di radiazioni ionizzanti;
  • in presenza di infezione da HIV.

Piano del paziente

Gli studi dimostrano che gli uomini hanno maggiori probabilità di diventare portatori di epatite B rispetto alle donne. Ci sono ipotesi sulla dipendenza dell'incidenza dello stato ormonale del corpo.

Modi per trasferire

L'infezione da virus dell'epatite B è alla base delle statistiche di prevalenza. La malattia dal vettore può essere trasmessa:

  • nel processo di trasfusione di sangue e dei suoi prodotti;
  • quando si fanno manipolazioni mediche;
  • durante i rapporti sessuali;
  • nella vita di tutti i giorni;
  • durante la gravidanza e il parto da madre a figlio.

Spesso, la diagnosi viene fatta quando si esaminano varie malattie, durante la gravidanza, quando i test vengono eseguiti su base obbligatoria e quando si pianificano le operazioni.

Anche una persona in buona salute ha bisogno di sottoporsi periodicamente ad esami ed essere testata, poiché, a causa dell'assenza di sintomi, è impossibile determinare visivamente la presenza del virus nel corpo umano.

Statistiche di incidenza di virus

La compagnia aerea del virus è diffusa in tutto il mondo in modo non uniforme. In totale, ci sono oltre 300 milioni di vettori con un corso asintomatico, di cui 3 milioni vivono in Russia.

Secondo lo studio, la prevalenza del trasporto nella CSI è la seguente:

Eliminazione del virus

Una persona può essere una portatrice del virus per decenni o addirittura per tutta la vita. Secondo le statistiche, ogni anno nell'1-2% dei portatori di epatite B asintomatica, la malattia scompare. Questo fenomeno è chiamato eliminazione spontanea del virus.

Le cause esatte di questo fenomeno e il recupero delle persone non sono chiare. Si presume che a volte il virus muti, degenerando in una forma che non è tollerante all'attività del sistema immunitario. Ciò significa che le cellule affette da epatite B con un decorso asintomatico diventano i bersagli dei linfociti T. Le cellule epatiche danneggiate dal fegato devono essere distrutte.

Non è stato trovato alcun metodo per avviare l'eliminazione del virus con mezzi artificiali.

vaccinazione

La prevenzione di un virus acuto che può essere trasformato nella sua portatrice senza sintomi evidenti inizia al momento della nascita del bambino e consiste nella vaccinazione. Le vaccinazioni profilattiche sono raccomandate:

  • tutti i neonati nelle prime ore di vita;
  • un bambino prima di andare a scuola se non è stato vaccinato durante l'infanzia;
  • dipendenti di medicina, personale militare, addetti alle emergenze, in quanto a rischio;
  • persone con sguardi sessuali non convenzionali;
  • persone che assumono droghe;
  • pazienti che ricevono prodotti sanguigni o se viene eseguita l'emodialisi.

Il vaccino contro l'epatite B è sicuro, non ha effetti collaterali, è altamente efficace ed è vitale per l'uomo. Pertanto, quando somministrato a un bambino il primo giorno, il tasso di efficacia raggiunge il 95%, anche se la madre del bambino è stata infettata da un virus.

Complicazioni della malattia

Se una persona è portatrice del virus anche in assenza di sintomi, esiste una possibilità di complicazioni, tra cui:

  1. cirrosi epatica;
  2. cancro al fegato;
  3. aderenza al virus B di un'altra epatite, più spesso epatite C, mentre la sua comparsa è una sorpresa completa per il paziente;
  4. il corpo del paziente diventa suscettibile a varie infezioni.

Al fine di evitare il verificarsi di complicazioni, una persona con una diagnosi di epatite B deve visitare regolarmente un medico, seguire tutte le sue raccomandazioni, prendere i farmaci necessari, sottoporsi a ulteriori esami. L'epatite B virale è pericolosa a causa del suo corso nascosto, durante il quale una persona diffonderà il virus, quindi anche una persona sana ha bisogno di sottoporsi a controlli preventivi di volta in volta.

Cosa potrebbe minacciare lo stato portatore dell'epatite B?

Lo stato di portatore inattivo dell'epatite B è caratterizzato dai seguenti indicatori:

  • La presenza di siero di sangue HBsAg.
  • La presenza di anticorpi anti-HBe.
  • La stabilità della normale attività di ALT.
  • Concentrazione bassa o non rilevabile di DNA virale, in genere non superiore a 100.000 copie / ml.

Una biopsia epatica rivela un quadro chiave dell'epatite B, in cui la fibrosi del tessuto è minima. Tuttavia, il portatore del virus, che aveva pronunciato alterazioni necrotiche infiammatorie nel fegato nella fase precedente della "clearance immunitaria", può presentare sintomi di cirrosi in una forma inattiva.

Il trasporto inattivo della malattia può durare indefinitamente. In questo caso, specialmente con l'inizio precoce di questa fase, il vettore può spesso contare su una prospettiva favorevole. Questo fatto è confermato da uno studio, in base al quale approssimativamente lo stesso tasso di sopravvivenza è stato osservato nel corso di 30 anni in due gruppi di persone esaminate:

  • Portatori del virus, cioè donatori di sangue sieropositivi HBsAg. La maggior parte dei rappresentanti di questo gruppo erano HBeAg-sieronegativi e l'attività di AlAT nel siero del sangue era ad un livello normale.
  • Persone non infette

In alcuni casi, lo stato portatore inattivo nel paziente era accompagnato dalla scomparsa di HBsAg nel siero. La clearance annuale di HBsAg è di circa 0,5-2%. Anche tenendo conto della scomparsa di HBsAg, il vettore può essere soggetto alla conservazione di alterazioni residue nel fegato e al possibile sviluppo del cancro di questo organo. Il rischio di sviluppare il cancro è particolarmente aumentato in caso di cirrosi anche prima della clearance di HBsAg.

In alcuni casi, lo stato portatore inattivo può essere accompagnato da una tardiva riattivazione del virus. Questo può verificarsi spontaneamente o essere il risultato di immunosoppressione - tale riattivazione è stata osservata sia con virus wild type sia con ceppi con espressione soppressa di HBsAg. In Cina, uno studio è stato condotto su 283 pazienti 8,6 anni dopo la sieroconversione spontanea. I risultati sono i seguenti:

  • Nella maggior parte dei casi, la portatrice è caratterizzata dalla persistente remissione della malattia.
  • Meno comunemente è stata osservata epatite cronica da sieronegativa.
  • Avere la reversione HBsAg è il risultato meno probabile.

Allo stesso tempo, l'8% dei pazienti aveva cirrosi e il 2% presentava cancro al fegato. Un aumento del rischio di queste complicanze è stato osservato in individui che, alla fine della sieroconversione HBsAg, soffrivano di epatite attiva.

infezione

Le principali fonti di infezione da epatite virale B sono le seguenti categorie di persone:

  • portatore cronico del virus;
  • un paziente con epatite cronica;
  • paziente con una forma acuta della malattia.

La durata del periodo di incubazione della malattia può variare nell'intervallo da 50 a 180 giorni, ma nella maggior parte dei casi varia da due a quattro mesi. Durante lo stadio latente e durante il periodo di manifestazione dei segni clinici, il virus si moltiplica, principalmente nelle cellule epatiche.

In questo caso, il virus non è una causa diretta della morte cellulare, ma il suo trasporto in forma parassitaria provoca lo sviluppo di un processo autoimmune. Allo stesso tempo, l'immunità crea una moltitudine di risposte volte a distruggere le cellule del proprio fegato, in cui sono presenti i virus. Il risultato di ciò è la morte cellulare, che causa una massiccia necrosi epatica e tutte le conseguenti conseguenze.

Il portatore dell'epatite B può infettare altri dalla seconda metà del periodo di incubazione e rimane infetto in tutte le fasi della malattia, inclusa la fase di recupero. Allo stesso tempo, il virus continua a trovarsi non solo nel sangue umano, ma anche negli altri fluidi fisiologici:

  • saliva;
  • sperma;
  • liquido lacrimale;
  • latte materno e altri mezzi

Nel 90% dei casi, la malattia procede senza sintomi pronunciati, quindi può essere diagnosticata solo come risultato di studi di laboratorio volti a identificare i seguenti indicatori:

  • Aumento del contenuto di siero di sangue aminotransferasi (AST e AlAT).
  • DNA del virus.
  • Antigeni e anticorpi patogeni dell'epatite B.

Portatore dell'epatite B - che cosa significa?

Ad oggi, ci sono sette forme di danno epatico virale. Uno sguardo dettagliato all'epatite B e alle sue caratteristiche del corso. La malattia è considerata una delle patologie epatiche frequenti e la base della sua comparsa è un processo infettivo-infiammatorio. Secondo le statistiche, il trasporto di epatite B è registrato in 350 milioni di persone. Di questi, 250 mila muoiono ogni anno a causa delle complicanze della malattia (cirrosi, degenerazione dei tessuti maligni).

La malattia può essere acuta e caratterizzata dalla rapida comparsa dei sintomi clinici. Nello sviluppo del fulmine, è consuetudine parlare di un tipo fulminante di patologia, che è caratterizzata da una rapida progressione e un alto rischio di morte.

Con diagnosi e trattamento tempestivi, il recupero è raggiunto nel 90% dei casi. L'epatite è particolarmente grave nei neonati. Sono caratterizzati da un processo di infezione cronica nell'85%.

La diagnosi tardiva delle lesioni epatiche predispone alla malattia anterteriosa. A questo proposito, diventa pigro.

Modi di infezione

La principale causa di patologia è un virus che è altamente resistente ai fattori ambientali e appartiene al gruppo dei patogeni del DNA. L'agente patogeno resiste alle cadute di temperatura, al congelamento, alla clorazione di due ore e al trattamento con formalina.

Il maggior rischio di ammalarsi è osservato in:

  • persone che preferiscono l'intimità non protetta e frequenti cambi di partner;
  • iniezione di tossicodipendenti;
  • gli omosessuali;
  • coloro che vivono nella stessa zona con il paziente e usano articoli per l'igiene in comune;
  • pazienti che richiedono emodialisi e frequenti trasfusioni del sangue (trasfusioni di sangue);
  • paramedici;
  • lavoratori di imbarco;
  • viaggiatori in paesi ad alto rischio di infezione;
  • bambini nati da madri infette.

L'epatite B non può diffondersi attraverso un bacio, una stretta di mano, quando starnutire, mangiare dallo stesso piatto, così come durante l'allattamento.

Il rischio di infiammazione cronica di un processo infettivo dipende dall'età in cui la persona è stata infettata, così come dal momento in cui è apparso il primo sintomo della malattia:

  1. in un bambino, il rischio di una malattia che diventa lenta è dell'85%;
  2. un bambino sotto i cinque anni - 30%;
  3. negli adulti: fino al 10%.

Il virus può essere trasmesso attraverso fluidi biologici. La massima concentrazione di agenti patogeni si osserva nel sangue, nello sperma e nelle perdite vaginali. Contenuto significativamente inferiore - nelle feci e nella saliva.

Può infettare un paziente o un portatore di epatite B:

  1. nel processo di trasfusione di sangue;
  2. nella vita di tutti i giorni quando si utilizza un rasoio infetto;
  3. in ospedale attraverso strumenti chirurgici e dentistici;
  4. nei saloni di cosmetologia (tatuaggio, piercing);
  5. con intimità, quando non usato contraccettivi di barriera (preservativi). Il vettore del virus può infettare con il sesso orale, vaginale e anale;
  6. nel processo del travaglio in emocontatto, se l'integrità del bambino della pelle o delle mucose è compromessa.

Portatore dell'epatite B - che cosa significa?

In alcuni casi, la malattia viene osservata portatori di epatite B. Ciò significa che il corpo contiene particelle virali che supportano l'infiammazione lenta nel fegato e possono infettare le persone sane.

Dopo la penetrazione del patogeno nel sangue, una persona può infettare gli altri con la pressione sanguigna o l'intimità. Già in questa fase, è considerato un portatore di infezione. Questa è seguita da una fase di sintomi clinici, che può comportare sia il recupero che la cronizzazione del processo. In quest'ultimo caso, il paziente rimane pericoloso per le altre persone. Anche in assenza di segni della malattia, ma la presenza di antigene nel sangue c'è un alto rischio di infezione di altri. Si ritiene che, pur mantenendo l'HBsAg nel corpo, la malattia possa in qualsiasi momento peggiorare.

Il trasporto dell'epatite B si osserva quando:

  • infezione dell'embrione durante la gravidanza;
  • condizioni immunosoppressive quando il corpo non può formare una risposta forte contro l'agente patogeno;
  • mutazioni genetiche e disturbi ormonali nei rappresentanti del sesso più forte.

Viste attuali sul vettore di virus

Più di dieci anni fa, si riteneva che l'assenza di segni clinici, nonostante la presenza di antigeni nel sangue, fosse un portatore sano. Questa forma non si applicava alle malattie e non rappresentava una minaccia per gli altri. Nel corso del tempo, le opinioni sul problema sono leggermente cambiate.

Oggi, sempre più specialisti sono inclini a credere che la presenza di HBsAg sia la prova di una forma cronica di patologia.

Un processo infettivo inattivo è caratterizzato da continue lesioni lente degli epatociti (cellule epatiche), a seguito delle quali gradualmente muoiono e vengono sostituite dal tessuto connettivo. Sullo sfondo della cirrosi, si osservano spesso malignità delle strutture di organi e progressione dell'insufficienza della ghiandola funzionale.

A questo proposito, si ritiene che non vi sia uno stato di portatore sano. L'uomo è una minaccia per gli altri ed è in grado di contagiarli.

Attiriamo l'attenzione sul fatto che il virus è in grado di mutare, motivo per cui non può essere rilevato dai sistemi di test standard.

Regole di base per un vettore di virus

Il portatore dell'epatite B deve ricordare che può infettare gli altri, pertanto è necessario seguire semplici regole:

  1. rifiuto di cattive abitudini. Il fatto è che i prodotti di decadimento dell'alcool infettano inoltre gli epatociti, a seguito del quale l'insufficienza epatica progredisce molto più velocemente;
  2. rispetto delle norme igieniche, utilizzando solo i loro accessori;
  3. ogni sei mesi dovrebbe essere sottoposto ad un esame completo. È necessario valutare l'attività del virus, così come la diagnosi dei disturbi funzionali e strutturali nel fegato. Il medico può prescrivere biochimica e analisi per identificare antigeni, materiale genetico del patogeno e anticorpi nel sangue;
  4. aderenza alla nutrizione dietetica. Rende possibile ridurre il carico sugli epatociti, prevenire la colestasi (ristagno della bile) e normalizzare il processo digestivo nel suo complesso.

Linee guida di prevenzione

Al fine di prevenire l'infezione da virus dell'epatite B, si raccomanda di vaccinare tempestivamente. Questo metodo di prevenzione è considerato il più efficace ed è in grado di proteggere una persona dall'agente patogeno. Il corso completo forma un'immunità specifica per 20 anni. Ogni successiva vaccinazione prevede la sua estensione per cinque anni.

Esistono diversi schemi per l'introduzione di materiale antigenico. Di solito sono necessarie 4 iniezioni, ma a volte tre iniezioni sono sufficienti. È stato anche sviluppato uno schema di immunizzazione di emergenza. Viene utilizzato prima di un intervento chirurgico programmato o di partenza verso paesi ad alto rischio di infezione.

Al fine di diagnosticare precocemente l'epatite, le persone a rischio dovrebbero donare sangue regolarmente per determinare l'HBsAg. Appare allo stadio preclinico e permette di identificare portatori dell'infezione.

Oltre alla vaccinazione, le regole profilattiche includono:

  1. controllo rigoroso sulla sterilità degli strumenti medici;
  2. osservanza delle norme igieniche e cura quando si vive con un paziente con epatite;
  3. uso del preservativo con intimità occasionale occasionale;
  4. visitare saloni di bellezza comprovati con una buona reputazione.

Per proteggere il bambino dall'infezione, si raccomanda di sottoporsi a un esame completo nel periodo di pianificazione della gravidanza per determinare il rischio di infezione dell'embrione.

Forma dell'epatite B: il pericolo e la necessità del trattamento

Il più comune tra tutti i tipi di epatite B è considerato l'epatite B. virale Con un trattamento tempestivo e corretto, i pazienti guariscono completamente e il loro corpo sviluppa resistenza alla ricaduta.

Ma se l'immunità della vittima è indebolita, il virus scorre nello stadio cronico o si forma lo stato portatore di epatite. Questo accade nel 10-15% di quelli infetti. Qual è il pericolo di una tale condizione e come influisce sulla vita del paziente? Ci sono delle complicazioni e la vaccinazione aiuterà a evitare questa forma di patologia?

L'effetto del virus sul corpo

È noto che l'epatite colpisce non solo il fegato, ma anche l'effetto dannoso su tutto il corpo. È causato da infezioni virali che hanno ceppi diversi. L'agente eziologico dell'epatite B è il virus dell'HBV, che ha una complessa struttura antigenica. Differisce in alta resistenza a vari antisettici, alte e basse temperature.

La rilevazione del virus HBV è possibile solo durante il test per la determinazione di antigeni e anticorpi. Un'infezione può entrare nel corpo nei seguenti modi:

  1. Trasfusione di sangue e uso di strumenti sporchi in istituti medici, saloni di bellezza, studi dentistici. Inoltre, puoi essere infettato dal contatto con una persona malata, se ha ferite aperte, tagli o graffi. Le tossicodipendenti che usano un ago usato da una persona infetta per l'iniezione entrano in un gruppo a rischio speciale.
  2. Sesso non protetto Questo percorso di infezione è attualmente abbastanza comune. Molte persone credono che l'epatite B si trasmetta solo attraverso il sangue, ma non lo è. L'infezione è contenuta nel lubrificante, nella saliva, nello sperma di una persona malata e, pertanto, può essere trasmessa anche con un bacio profondo.
  3. Il 90% dei neonati viene infettato da una madre malata, passando attraverso il canale del parto. Se i medici non vaccinano il bambino entro 12 ore dalla nascita, la malattia diventerà cronica, il che è molto più difficile da trattare.

È interessante notare che il latte materno non è pericoloso per il bambino, e non è necessario interrompere il processo di allattamento al seno in caso di malattia della madre (è importante osservare che non ci sono crepe sui capezzoli).

  • L'uso di effetti personali del paziente, che può salvare il suo sangue (rasoio, spazzolino da denti, dispositivi per unghie).
  • Il virus nel corpo di ogni persona si sviluppa in modi diversi. Una persona infetta può vivere in pace con un virus senza provare alcun disagio. Non sviluppa processi infiammatori, il fegato non soffre. Allo stesso tempo, un'altra vittima potrebbe notare i primi spiacevoli sintomi di infezione entro pochi mesi dopo l'infezione.

    Ci sono diverse fasi della malattia:

    1. Periodo di incubazione È di circa 2-3 mesi. A volte ci vogliono fino a sei mesi. Dopo la penetrazione dell'HBV, inizia il processo di infezione. Il virus si moltiplica attivamente e quando si accumula una concentrazione sufficiente provoca la fase acuta dell'epatite B.

    Fase acuta. A volte può essere asintomatico e viene scoperto casualmente quando una persona supera i test per lamentarsi di debolezza e prestazioni ridotte. L'epatite acuta può da sola passare a causa di una buona immunità, che sopprime l'infezione.

    Allo stesso tempo, il fegato riprende il suo lavoro senza perdere le sue funzioni naturali, anche se gli echi dell'infezione con esperienza possono influenzare la salute fino alla fine della vita. Se l'immunità è debole, allora la malattia diventa cronica.

  • Epatite cronica Scorre in onde, ad es. può aumentare a seconda della stagione. Il processo della malattia è diviso in due forme: integrazione e replicazione. Quando integrato, l'HBV si accumula nel corpo e durante la replicazione incorpora il suo DNA negli epatociti. Ciò aumenta significativamente il rischio di cirrosi e fibrosi epatica. Nel peggiore dei casi, la forma cronica di epatite B causa il carcinoma epatocellulare (cancro).
  • Chi è il corriere?

    Si dice che una persona sia portatrice dell'HBV, se un virus "vive" nel suo sangue per sei mesi, ma non si osservano sintomi di malattia o danni al fegato. A causa della mancanza di sintomi pronunciati, una persona potrebbe non essere consapevole della sua malattia e infettare tranquillamente gli altri.

    La presenza di HBV non danneggia gli epatociti. La produzione di virus comporta l'introduzione di DNA anormale responsabile della sintesi dell'infezione in cellule sane. In questo contesto, l'infiammazione non si verifica, la funzionalità epatica non è compromessa ei test rimangono normali. Fino a poco tempo fa si riteneva che se non ci fossero stati segni di malattia, allora lo stato del vettore non poteva essere considerato pericoloso.

    Antigeni dell'epatite B

    Ora, la maggior parte degli specialisti delle malattie infettive e degli epatologi concordano sul fatto che il trasporto dell'HBV non può in alcun modo essere considerato salutare ed è considerato una forma cronica di epatite. Nell'88% dei portatori durante la biopsia e test biochimici, questo stadio di patologia è stato rilevato, il che significa che dopo un certo periodo di tempo, l'epatite inizierà a svilupparsi e porterà alla cirrosi.

    Inoltre, data l'introduzione del virus nel DNA, gli anticorpi ai loro stessi epatociti sono intensamente sintetizzati nel corpo, il che significa che la loro morte inevitabile si verifica durante il processo autoimmune. L'epatite può diventare attiva in qualsiasi momento, anche dieci anni dopo. Questo può accadere quando il corpo è indebolito.

    La combinazione di virus B e C è considerata particolarmente sfavorevole.

    Il vettore del virus può rimanere per tutta la vita. Nell'1-2% dei malati ogni anno, la malattia scompare da sola, questo fenomeno è chiamato eliminazione spontanea dell'HBV. Le ragioni esatte di tale "miracolo" sono completamente sconosciute, ma si ritiene che l'infezione sia soggetta a mutazione e, rinas- ciando in forme che non tollerano l'immunità, vengono immediatamente distrutte dai leucociti. È ancora impossibile provocare artificialmente un tale processo, ma gli scienziati stanno cercando di sviluppare questa opzione.

    Secondo le statistiche, nella prevalenza dell'epatite svolge un ruolo enorme portatori di virus. Possono trasmettere l'infezione, anche senza saperlo, nei seguenti modi:

    • attraverso il sangue;
    • con sesso non protetto;
    • modo domestico;
    • alla nascita

    Ogni caso di trasporto di epatite è individuale e si sviluppa secondo il proprio schema, a seconda di una combinazione di molti fattori. Comprendi accuratamente perché ciò accade mentre è impossibile. Ma ci sono alcune caratteristiche distintive che, in determinate condizioni, rendono una persona un vettore di virus:

    1. Età. Il 90% dei neonati infetti sono portatori di HBV. Gli adulti diventano pericolosi per gli altri nell'1-10%.
    2. Lo stato del sistema immunitario. In presenza di HIV, malattie croniche, farmaci a lungo termine, farmaci, aumento delle radiazioni ionizzanti, le funzioni protettive del corpo sono notevolmente indebolite, quindi le infezioni non sono difficili da moltiplicare nel corpo del paziente "ospite".
    3. L'identità sessuale. È interessante notare che gli uomini hanno maggiori probabilità di diventare portatori di virus. Questo fatto è spiegato dalla peculiarità dello sfondo ormonale.

    Diagnosi, terapia e prevenzione

    Il pericolo del virus dell'epatite è che i suoi sintomi possono essere rilevati molto spesso negli ultimi stadi, quando la terapia sarà significativamente complicata. Pertanto, è importante identificare la malattia il più presto possibile. Per questo, al paziente vengono prescritti esami preventivi:

    1. Analisi biochimiche e sierologiche del sangue venoso per rilevare il grado e lo stadio della malattia.
    2. PCR per la determinazione del DNA.
    3. Biopsia ecografica, fibroscopica e epatica.
    4. Test per marker tumorali.

    In base ai risultati ottenuti, il medico sarà in grado di determinare l'entità del danno d'organo, trarre conclusioni e determinare le ulteriori tattiche di trattamento.

    Con un trattamento tempestivo per i medici, la percentuale di pazienti che recuperano è piuttosto alta. I moderni farmaci antivirali aiutano a sradicare la malattia e a migliorare la qualità della vita della vittima. Se la carrozza virale è inattiva e il fegato non è interessato, la terapia non viene eseguita.

    La portatrice dell'epatite viene attentamente monitorata. Se viene attivata l'HBV e viene diagnosticata l'epatite cronica, viene immediatamente prescritta una terapia antivirale. Una persona inizierà a essere trattata se:

    • aumenta l'attività degli enzimi epatici, indicando un processo patogenetico;
    • i cambiamenti nel fegato sono rilevati dai test bioptici.

    Il vaccino antiepatite è raccomandato per le persone a rischio:

    • un neonato nelle prime ore dopo la nascita;
    • scolari;
    • personale medico;
    • persone che vivono in condizioni avverse;
    • tossicodipendenti;
    • pazienti in emodialisi.

    La vaccinazione contro l'HBV è innocua e non causa effetti collaterali. È vitale per la salute, quindi non puoi rifiutarla - la vaccinazione riduce davvero il rischio di infezione.

    Vale la pena ricordare che non è sempre possibile riconoscere una persona infetta da epatite. Tuttavia, anche un decorso asintomatico della malattia in una portatrice è pericoloso per gli altri. Se qualcuno in famiglia è malato di epatite o è il suo portatore, tutti i membri della famiglia dovrebbero ricevere la vaccinazione anti-epatite il prima possibile.

    Stile di vita

    Dopo aver fatto una diagnosi di "portatore di epatite B", una persona deve capire da sé che è malato e contagioso. Pertanto, ha bisogno di soddisfare determinati requisiti al fine di proteggere i suoi parenti:

    • osservare rigorosamente le norme igieniche: non permettere di usare i loro utensili, ottenere posate, asciugamani, ecc.
    • abbandonare le abitudini nocive che hanno effetti distruttivi sul fegato;
    • sottoporsi a terapia di riabilitazione e seguire tutte le raccomandazioni dei medici;
    • condurre uno stile di vita sano, praticare sport, mangiare in modo equilibrato e corretto.

    L'epatite B è completamente protetta da persone vaccinate e persone che avevano già avuto l'epatite. Per le persone che non ricevono tale protezione, i medici raccomandano:

    • evitare il contatto con il sangue di estranei;
    • richiedere l'elaborazione sterile di strumenti nei saloni di parrucchiere, nelle unghie, nelle istituzioni mediche;
    • non utilizzare gli oggetti personali di altre persone;
    • evitare il sesso non protetto, specialmente con partner non verificati.

    Il vettore di virus dell'epatite, che non ha segni pronunciati, rischia non meno della salute di un paziente affetto da epatite. Possibilità di sviluppo di tali patologie come:

    • cirrosi e cancro al fegato;
    • Aderenza HBV di un altro ceppo di epatite;
    • oppressione di immunità.

    Al fine di evitare complicazioni, il vettore HBV deve essere regolarmente testato e monitorato per le sue condizioni. Allo stesso tempo, è necessario seguire le prescrizioni del medico, assumere i farmaci prescritti e sottoporsi a esami.

    Il virus HBV è pericoloso a causa del suo corso nascosto, quindi anche quando si sente sano, una persona deve sottoporsi a esami medici. Un gran numero di nuovi casi di rilevamento della malattia durante gli esami preventivi può essere considerato una conferma del pericolo di infezione da virus nascosti.

    Natalia scrive: "Per 25 anni sono stato un portatore del virus dell'epatite B. Ho vissuto con me durante tutta la mia vita adulta. Non so quando è mutato, ma è stata aggiunta anche l'epatite D. Non c'erano sintomi, mi ritenevo completamente sano.

    Un anno fa, con uno stile di vita normale, nessuna cattiva abitudine, un'alimentazione sana, i miei "vicini" si sono attivati. I test peggiorarono, la sonnolenza, la stanchezza apparvero. Sono stato sottoposto a terapia antivirale contro l'epatite B per sei mesi. Non c'è alcuna garanzia. Ma spero per il meglio. "

    Epatologi e malattie infettive avvertono che il fegato non ha terminazioni nervose e non riporta i suoi problemi e malattie, come ad esempio il cervello. Pertanto, la maggior parte delle patologie gravi associate a questo organo sono diagnosticate negli stadi successivi, portando alla morte. Non è possibile abbandonare gli esami medici programmati e le vaccinazioni contro l'epatite, che gli esperti raccomandano. Quanto prima viene rivelato il disturbo, maggiori sono le probabilità che i pazienti si riprendano e prevengano gravi conseguenze.

    Cosa minaccia una persona portatrice dell'epatite B?

    Trasporto dell'epatite B: cosa significa, come è pericoloso? Le lesioni virali del fegato sono un problema serio nella medicina moderna. Questo è associato ad un alto rischio di sviluppare cirrosi in futuro. Tra tutti i tipi di agenti infettivi, l'epatite B può essere giustamente attribuita a uno dei più pericolosi. È caratterizzato da un'elevata stabilità nell'ambiente esterno e un'incredibile capacità rispetto agli epatociti.

    Il portatore dell'epatite B viene rilevato da un'analisi speciale durante la quale l'antigene HBsAg (australiano) viene rilasciato nel sangue. Il nome di questa sostanza era dovuto al fatto che fu scoperto per la prima volta nel sangue degli indigeni australiani. Si trova nel periodo di esacerbazione, quindi la sua concentrazione inizia gradualmente a diminuire.

    Se questo marker viene rilevato dopo 6 mesi dall'infezione, stiamo parlando del trasporto del virus dell'epatite B. Il più delle volte, la malattia viene diagnosticata completamente per caso, perché nella maggior parte dei pazienti è asintomatica. Ciò significa che il virus è presente nel corpo e non vengono rilevati cambiamenti patologici nelle cellule epatiche.

    Come si verifica l'infezione?

    Nonostante il fatto che lo stato portatore inattivo non abbia sintomi, una persona è considerata pericolosa per gli altri. La trasmissione dell'epatite B può avvenire in diversi modi. Prima di tutto, è l'uso di oggetti contaminati dal sangue del vettore virus:

    • rasoi;
    • accessori per manicure;
    • siringhe non sterili;
    • strumenti del tatuaggio.

    Trasmissione possibile e sessuale di infezione. Con il sesso non protetto, la probabilità di infezione è vicina al 30%. L'uso del preservativo ti offre una protezione quasi del 100% contro la trasmissione di questa malattia. L'infezione fetale e perinatale si verifica un po 'meno frequentemente. La fonte di infezione è considerata come qualsiasi fluido biologico di una portatrice inattiva del virus. Differiscono in diverse concentrazioni e rischi epidemiologici. Per il numero di virus, questi ambienti sono disposti nel seguente ordine:

    • il sangue;
    • liquido seminale;
    • perdite vaginali;
    • latte;
    • traspirazione;
    • una lacrima.

    L'infezione da trasfusione di sangue donatore è ora estremamente rara, poiché viene sottoposta a test multistadio prima dell'uso. L'infezione tra siringhe non sterili rimane rilevante in alcuni segmenti della popolazione. La vaccinazione di un neonato lo protegge dalle infezioni bevendo latte materno della portatrice del virus madre. La trasmissione dell'epatite B attraverso i baci e l'uso delle posate è possibile in presenza di malattie che causano gengive sanguinanti. Durante il periodo di esacerbazione, la concentrazione del virus nella saliva aumenta molte volte.

    L'epatite B non viene trasmessa:

    • con punture di zanzara;
    • da goccioline trasportate dall'aria.

    Cause di trasporto del virus

    Dopo la penetrazione nel corpo, l'agente patogeno dell'infezione con il flusso sanguigno si sposta verso le cellule del fegato, influenzando i loro nuclei. Ecco la riproduzione attiva del virus. Le cellule stesse non sono danneggiate, il processo infiammatorio non si sviluppa. Il sistema immunitario umano non è in grado di riconoscere gli anticorpi estranei e pertanto non può dare una risposta adeguata. Questa condizione nella pratica medica è stata chiamata immunotolleranza. Ciò significa che il corpo non può combattere l'infezione e la diffusione del virus continua.

    Il vettore più frequente diventa un neonato, in quanto il patogeno è in grado di superare la barriera placentare. Tuttavia, il feto in via di sviluppo non ha un sistema immunitario perfetto. L'epatite B viene spesso rilevata in persone con grave immunodeficienza, tra cui l'infezione da HIV.

    Il trasportatore di virus può durare diversi mesi, in alcuni casi trascinandosi per molti anni.

    Nel passato recente, la presenza di un agente patogeno nel corpo senza alcun sintomo non è stata considerata una malattia. Tuttavia, la maggior parte dei medici moderni ritiene che il trasporto sia una forma cronica di epatite. Test di laboratorio confermano la possibilità di infezioni latenti acute e croniche del fegato.

    Inoltre, i risultati di numerosi studi hanno suggerito che il portatore dell'epatite B è a rischio di avere una forma cronica della malattia, trasformandosi in cirrosi o cancro. La sconfitta dei nuclei degli epatociti contribuisce allo sviluppo di aggressioni autoimmuni, portando alla morte di cellule sane. La rivitalizzazione dell'infezione da agenti patogeni contribuisce a una forte diminuzione dell'immunità. Questo può accadere anche pochi anni dopo l'infezione. Particolarmente pericolose sono le cosiddette infezioni da miscela.

    In alcuni pazienti, si osserva la scomparsa dell'antigene australiano dal siero. Tuttavia, ciò non indica che il corriere sia passato senza conseguenze. Anche in questi casi, possono svilupparsi complicazioni che portano alla formazione di tumori maligni del fegato.

    Il rischio di carcinoma aumenta molte volte durante la cirrosi prolungata. Quindi, il virus è una delle forme della malattia, il cui sviluppo ulteriore è determinato dallo stato del sistema immunitario e dall'organismo nel suo complesso. Secondo le statistiche, il rischio di cancro e cirrosi nell'epatite B cronica si avvicina al 20%.

    Sorveglianza dei virus

    Il pericolo principale delle forme nascoste della malattia è l'impossibilità del loro rilevamento tempestivo. Il vettore del virus è spesso inconsapevole di essere già infetto. La diagnosi finale è il più spesso messa nello stadio di sviluppo di complicazioni, il trattamento in questo caso è inefficace. Ecco perché è necessario sottoporsi periodicamente all'esame e fare tutti i test necessari:

    1. Un ruolo importante nella rilevazione del trasporto svolge un esame biochimico e sierologico del sangue.
    2. Inoltre ha nominato fibroelastografia, ecografia epatica, analisi dei marcatori tumorali.
    3. In alcuni casi, viene effettuata la biopsia dell'organo con puntura.

    I pazienti con un portatore inattivo dell'epatite B devono essere sotto la supervisione di un epatologo a vita. Obbligatorio è la determinazione regolare della carica virale. Questo è l'unico modo per rilevare il momento di transizione della malattia alla forma attiva e iniziare il trattamento. Il recupero completo per le forme latenti di epatite B si verifica nel 10-15% dei casi. I farmaci antivirali attualmente utilizzati non solo possono prolungare la vita del paziente, ma anche migliorare significativamente la sua qualità.

    Con il trasporto inattivo di processi infiammatori nei tessuti del fegato non viene osservato, pertanto, la terapia antivirale viene sostituita da un'attenta osservazione. Una esacerbazione dell'epatite è indicata da un aumento dell'attività dell'ALT, un enzima epatico rilasciato durante il corso dei processi infiammatori. La biopsia consente di rilevare i cambiamenti patologici nei tessuti del corpo associati all'attività attiva del virus.

    Anche un'attività moderata dell'agente infettivo può creare condizioni favorevoli per lo sviluppo di cirrosi e tumori maligni.

    Un'elevata carica virale è un'indicazione per l'inizio immediato della terapia antivirale.

    Cosa significa lo stato portatore dell'epatite B?

    Le malattie che sono diffuse e pericolose per l'uomo, come l'epatite virale, sono un problema chiave non solo per l'industria medica, ma anche per la società. Secondo le statistiche, oltre un milione e mezzo di persone sono esposte all'epatite ogni anno, il che spesso provoca lo sviluppo della cirrosi. I ranghi di virus insidiosi includono l'epatite B che, penetrando nel corpo insieme al flusso sanguigno, distrugge la struttura cellulare dell'organo di filtro e altri sistemi importanti, causando interruzioni nel loro normale funzionamento.

    Se vari fattori hanno portato a un indebolimento dell'immunità umana, il rischio che una malattia diventi cronica diventa significativamente più alto. Un altro degli stadi dell'infezione è una forma asintomatica in cui i portatori di epatite B non hanno segni della presenza del virus, ma nel corso della vita saranno considerati portatori di una malattia pericolosa.

    Con l'epatite B, il vettore del virus può per diversi anni non sospettare la presenza della malattia e, conducendo una vita sessuale attiva, infettare i suoi partner.

    Modi per trasmettere il virus

    Di norma, il virus entra nel corpo dopo aver interagito con il sangue infetto, vale a dire:

    • con iniezioni con una siringa infetta;
    • dopo aver usato strumenti medici non sterili;
    • durante una trasfusione di sangue con un virus da un donatore.

    Infettato da un partner durante l'intimità di un portatore di epatite B può nel 30% dei casi. Il virus è anche concentrato nelle secrezioni delle ghiandole salivari, quindi è probabile anche il pericolo di infezione attraverso i baci. Ad alto rischio, i medici includono i seguenti membri del pubblico:

    • cittadini che sono dipendenti da droghe;
    • prostitute promiscue;
    • pazienti che necessitano di purificazione del sangue per emodialisi, così come il personale medico presente in reparti specializzati;
    • pazienti con disturbi cronici del sangue nella storia.

    Una donna incinta trasmette al feto l'agente eziologico dell'epatite virale. Questa via di infezione è dovuta all'apparato immunitario non formato del bambino. Nella fase cronica della malattia, il genitore richiede una pianificazione competente e scrupolosa della gravidanza. In tali circostanze, i ginecologi raccomandano l'introduzione di anticorpi del virus.

    Durante l'allattamento al seno, il rischio di trasmettere il virus da una madre infetta al bambino è zero se quest'ultimo è stato precedentemente vaccinato.

    Il contatto con il segreto delle ghiandole salivari e l'infezione durante un bacio, le visite agli studi dentistici, sono misure potenzialmente pericolose per sanguinare le gengive. La concentrazione di microrganismi dell'agente patogeno nella saliva aumenta durante la progressione della malattia. Non è possibile contrarre l'epatite B a causa di una puntura di zanzara o di gocce d'aria.

    Il modo più pericoloso di infezione è considerato il contatto con lo sperma o le secrezioni vaginali. L'infezione nel processo di trasfusione di sangue ora si verifica abbastanza raramente, dal momento che una serie di test diagnostici sono prescritti ai donatori. Iniettare un'infezione, tipica dei tossicodipendenti, è considerato un percorso topico.

    Cosa significa il vettore del virus?

    Il trasporto dell'epatite B è caratterizzato dalla combinazione dei componenti del virus in un singolo focus patogeno nelle cellule del fegato. In alcuni casi, questo tipo di sintesi continua per tutta la vita del paziente. L'agente infettivo si combina continuamente con gli organelli delle cellule epatiche e avvia la produzione di agenti patogeni.

    I portatori dell'epatite B si infettano con l'epatite B nei seguenti casi:

    • L'infezione si è verificata durante la gravidanza, poiché l'organo embrionale (placenta) non è in grado di proteggere il feto dal virus trasmesso da una madre infetta. In questo modo lo stato del vettore viene trasferito nel 90% dei casi.
    • La reattività immunologica compromessa si riferisce a fattori che contribuiscono al trasporto.
    • Gli scienziati hanno dimostrato che interruzioni ormonali o difetti nell'apparato ereditario di cellule creano uno sfondo favorevole per lo sviluppo di un portatore di epatite B negli uomini.

    Il processo di infezione si svolge in più fasi:

    • Una volta nel corpo, il virus circola nel sangue. A questo punto, non ci sono segni di infezione e la persona non sospetta che sia già un portatore del virus.
    • Dopo diversi mesi, e in alcuni casi e anni, i sintomi clinici iniziali si manifestano e inizia il processo di morte degli epatociti (cellule epatiche). La cirrosi è una conseguenza complessa e insidiosa dell'epatite, il cui trattamento non sempre conduce a dinamiche positive.
    • Al terzo stadio, la forma attiva della malattia inizia a progredire, il che in alcuni casi porta alla morte, se i medici analizzano la terapia in modo illetterato o se l'apparato immunitario è impotente prima della malattia.

    In tutte le fasi dell'infezione, il contatto di persone infette e sane è inaccettabile.

    Il trasporto del virus dell'epatite B, che non ha conseguenze, è considerato un'anomalia nella medicina moderna.

    Chi è considerato il portatore della malattia

    Cosa significa essere portatori del virus? Dal momento in cui il patogeno e gli anticorpi entrano nel flusso sanguigno, la persona viene considerata portatrice della malattia.

    Queste persone non mostrano sintomi di avere un virus. I portatori riconoscono e quei pazienti il ​​cui corpo è auto-guarito, o la malattia è diventata cronica. Uno stato di portatore sano non rappresenta una minaccia per il suo proprietario.

    Tali casi sono caratterizzati dalla presenza di un virus e anticorpi nel sangue. Ciò significa che tali persone portano un potenziale pericolo per la società, anche in assenza di segni di malattia.

    Il portatore del patogeno è riconosciuto se l'antigene australiano (HBsAg) è presente nel sangue del paziente per sei mesi o più e non vi sono sintomi pronunciati. Questo tipo di agente patogeno nel 10% dei casi può sviluppare la forma attiva della malattia.

    Il virus pericoloso è caratterizzato da un'estrema resistenza e un'alta capacità di sconfitta, pertanto il vettore viene indicato come un aumentato rischio di sviluppare cirrosi e disfunzione renale.

    Malattia cronica

    Il tipo cronico di malattia può durare per diversi decenni. Per prevenire un decorso acuto, il paziente deve assumere i farmaci regolarmente. La malattia può andare in uno stadio progressivo, che porta alla formazione di cellule tumorali o allo sviluppo della cirrosi dell'organo filtrante. La sostituzione del tessuto parenchimale del fegato con tessuto connettivo fibroso si verifica nel 10% dei casi.

    La cirrosi è una conseguenza del decorso cronico della malattia. È caratterizzato da cambiamenti strutturali nell'organo filtrante con conseguente formazione di tessuto cicatriziale e diminuzione delle sue funzioni. I sintomi della morte delle cellule epatiche si sviluppano nel corso degli anni.

    Se c'è un portatore del virus dell'epatite B, allora al primo stadio piccoli vasi tortuosi che assomigliano a ragnatele (vene del ragno) appaiono traslucidi attraverso la pelle. La pelle delle mani si arrossa in modo anomalo, si formano sigilli nodulari, eruzioni cutanee e ulcere. Mentre la malattia progredisce, compaiono i seguenti sintomi:

    • difficoltà di flusso di sangue attraverso la vena porta;
    • accumulo di essudato o trasudato nella cavità addominale libera (idropisia addominale);
    • lo sviluppo della splenomegalia (aumento patologico delle dimensioni della milza);
    • riduzione critica del numero di leucociti e piastrine nel sangue periferico;
    • aumento della fatica e dell'esaurimento;
    • cattiva salute;
    • perdita di peso drastica.

    Per la maggior parte dei pazienti, la domanda interessante è se la cirrosi possa provocare complicazioni? Patologia causata dallo stadio finale della malattia cronica del fegato può causare la dilatazione patologica dell'esofago con la formazione di irregolarità (varici) con successivo sanguinamento, così come l'infiammazione batterica e asettica nella cavità addominale. Nonostante questo, i medici danno una prognosi favorevole per il trattamento della malattia. La terapia opportunamente selezionata è in grado di supportare a fondo le strutture cellulari del fegato.

    Prevenzione del trasporto

    Oggi, il vettore può essere prevenuto con la vaccinazione. Questo metodo è l'unica decisione giusta e può prevenire lo sviluppo della malattia in futuro. La vaccinazione contro l'epatite B è indicata per tutti. L'introduzione di materiale antigenico per indurre l'immunità alla malattia viene effettuata tre volte, il che significa che una vaccinazione efficace richiede una stretta aderenza allo schema sviluppato. Dopo la vaccinazione nel corpo umano, vengono prodotti anticorpi specifici e solo nel 2% dei casi il preparato immunobiologico non causa resistenza all'organismo. La vaccinazione conserva l'immunità per 10 - 12 anni e in alcuni casi per un periodo più lungo.

    Per prevenire lo sviluppo della malattia, una persona dovrebbe regolarmente sottoporsi a test diagnostici, in particolare:

    • analisi del sangue biochimica;
    • reazione a catena della polimerasi;
    • studio di campioni di sangue per l'antigene HBsAg;
    • analisi del sangue per i marcatori tumorali;
    • ecografia (ultrasuoni);
    • esame degli organi interni del paziente mediante raggi X (tomografia computerizzata);
    • fegato fibroscopico.

    Se uno specialista designa altre attività di ricerca, dovrà anche essere completato. È importante ricordare che l'epatite B stessa, come la portatrice dell'epatite, è un pericolo per le persone intorno a loro.

    Non bisogna dimenticare l'osservanza di importanti regole igieniche durante ogni contatto con il sangue:

    • nelle istituzioni mediche per monitorare l'uso di forniture sterili e personale di manutenzione;
    • È vietato manicure con strumenti non sterili;
    • osservare le misure di sicurezza durante i rapporti sessuali;
    • Non preoccuparti della cavità orale con l'aiuto dello spazzolino da denti di qualcun altro;
    • è irragionevole usare le macchine per la rasatura di qualcun altro;
    • Evitare di attirare la pelle sul corpo (tatuaggio) in condizioni non igieniche.

    Regole di base per i media

    Dopo che a una persona è stata diagnosticata l'epatite B, gli viene imposto un obbligo volontario di conformarsi a una serie di regole di comportamento nella società e nella vita quotidiana. Ciò contribuirà a ridurre il rischio di infezione dal contatto con il corriere. L'elenco delle istruzioni lungimiranti è elencato come segue:

    • Una sfumatura importante è considerata scrupolosa aderenza alle regole dell'igiene personale. Bisogna fare attenzione per garantire che gli oggetti di igiene personale di una persona infetta non cadano nelle mani della sua famiglia o di persone a caso.
    • La prossima regola importante è abbandonare le cattive abitudini. L'uso di bevande alcoliche, fumo e sostanze stupefacenti indebolisce le funzioni del fegato, contribuisce allo sviluppo di processi patologici nelle sue strutture cellulari, che stimolano il virus ad azioni distruttive.
    • Una volta ogni 6 mesi il corpo di una persona infetta richiede una terapia rigenerativa. Ciò suggerisce che durante tutta la vita, il vettore del virus deve sopprimere l'agente patogeno, fornire immunità con il supporto farmacologico per prevenire lo sviluppo di un decorso acuto e attivo della malattia.
    • Anche lo stato portatore inattivo richiede aderenza alla dieta e cura per il proprio corpo. Ciò significa che il paziente deve sostituire la dieta abituale con un'alimentazione corretta, destinare abbastanza tempo libero per lo sport, che contribuirà a sviluppare l'immunità alla malattia.

    Il virus dell'epatite B tende a mutare costantemente, abituandosi all'influenza dell'apparato immunitario, così il corpo subisce interruzioni patologiche e col passare del tempo il sistema immunitario cessa di essere diffidente nei confronti di un microrganismo alieno, prendendolo "per sé". Questa caratteristica è il problema principale di questa malattia.

    Numerosi studi condotti con pazienti hanno dimostrato che lo stadio di trasporto non sempre si trasforma in una forma attiva, e il tipo di flusso dipenderà dalle caratteristiche individuali dell'organismo.

    Quando è necessaria la terapia

    Spesso i medici ascoltano una domanda dai loro pazienti: posso essere guarito dall'infezione da virus? Il successo del trattamento dell'epatite B, con conseguente assenza di un antigene australiano nel sangue del paziente, è registrato nel 15% dei casi. Oggi i medici usano una terapia antivirale competente, che consente di fermare il decorso aggressivo della malattia e migliorare la qualità della vita del paziente.

    Con il trasporto inattivo, non vi sono processi infiammatori nel fegato, pertanto non è necessaria la terapia che sopprime il virus. Tuttavia, al paziente viene raccomandato un monitoraggio regolare.

    Se il virus viene attivato e viene avviato il processo del decorso cronico dell'epatite, viene prescritto un trattamento antivirale. Il bisogno di terapia è determinato dai seguenti cambiamenti nel corpo:

    • se l'alanina aminotransferasi nel sangue sale, questo indica la presenza di infiammazione nella struttura dell'organo filtrante;
    • i cambiamenti pronunciati e moderati nell'organo filtrante, come evidenziato dalla biopsia, esprimono l'attività del virus e l'insorgenza del rischio di sviluppare cirrosi;
    • quando la quantità di acidi ribonucleici virali aumenta nel sangue del paziente, i medici dichiarano un alto livello di attività virale, che spesso porta allo sviluppo di cancro al fegato o alla graduale morte delle sue cellule.

    Come trattare il virus nella medicina moderna

    Anche 15 anni fa, la presenza dell'agente patogeno nell'organismo in assenza di segni clinici era considerata un portatore di individui sani e non la presenza della malattia. Oggi molti specialisti a stretto profilo considerano la presenza dell'antigene australiano nel sangue come una forma cronica della malattia. Dopo i test biochimici e la biopsia dell'organo filtrante, i medici diagnosticano sempre più il decorso asintomatico della forma cronica del disturbo.

    Grazie alla ricerca, è stato dimostrato che molti portatori sviluppano un decorso cronico diversi anni dopo l'infezione, a seguito della quale le cellule epatiche si estinguono gradualmente e si forma un danno di organo maligno primario (carcinoma epatico).

    L'integrazione del patogeno e dei nuclei delle cellule epatiche poligonali porta alla produzione di composti proteici del plasma sanguigno (anticorpi, immunoglobuline) per le proprie cellule dell'organo filtrante - l'autodistruzione. Di conseguenza, il virus dell'epatite B porta a malattie autoimmuni, che causano la morte delle cellule del parenchima epatico.

    L'attivazione del virus con successive manifestazioni cliniche della malattia può verificarsi nei periodi tardivi del decorso cronico. Un processo progressivo si sviluppa spontaneamente oa causa di una diminuzione dell'attività del sistema immunitario. Particolarmente pericolosa è la combinazione di agenti patogeni B e C.

    In alcuni casi, i medici hanno notato la scomparsa dell'antigene australiano dal sangue dei pazienti. Tuttavia, questo potrebbe non indicare l'assenza di complicanze. Anche in tali circostanze, permane il rischio di danni al fegato maligni e lo sviluppo della cirrosi. La cirrosi formata può creare uno sfondo favorevole per lo sviluppo del carcinoma epatocellulare.

    Da ciò ne consegue che il vettore di virus è considerato uno dei tipi di malattia, in cui il successo della terapia dipenderà dalla risposta dell'organismo ai diversi stimoli fisiologici e patogeni e alle sue condizioni generali. Secondo le statistiche, lo sviluppo della cirrosi e del carcinoma epatocellulare viene diagnosticato in media nel 15% dei casi.

    Quindi, essere un vettore di virus dell'epatite non significa avere una storia di malattia. Tuttavia, tali persone sono riconosciute come portatrici e minacciano la salute delle persone che li circondano, poiché il contatto con loro può portare alla diffusione del virus. Le misure preventive e il rispetto delle norme igieniche aiuteranno a prevenire lo sviluppo di una malattia insidiosa, che ogni anno porta alla morte di diverse migliaia di persone di età diverse.


    Articoli Correlati Epatite