Test ultrasensibile per virus dell'epatite B e C.

Share Tweet Pin it

Secondo il "Consenso internazionale sul trattamento dell'epatite C", per testare i pazienti che hanno rilevato anticorpi contro il virus dell'epatite C, ma la presenza di RNA è discutibile, dovrebbero essere utilizzati solo sistemi di analisi ipersensibili, la cui capacità analitica non è inferiore a 50 IU / ml. Il nostro test per l'RNA dell'epatite C ha una sensibilità di 10 UI / ml!

Questo metodo è particolarmente rilevante per i pazienti con epatite subclinica ed è anche un modo affidabile per valutare l'efficacia della terapia antivirale durante il trattamento.

Viene mostrata la diagnostica PCR dell'epatite mediante un metodo ultrasensibile:

Forum dell'epatite

Condivisione della conoscenza, comunicazione e supporto per le persone con epatite

PCR Ultrasensibile PCR 10ME

PCR Ultrasensibile PCR 10ME

Vincitore del messaggio »05 feb 2016 12:24

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Il messaggio del nordico "05 feb 2016 12:29

Ri: analisi nel KDL. L'affidabilità è dubbia

Vincitore del messaggio »05 feb 2016 13:14

Ri: analisi nel KDL. L'affidabilità è dubbia

Il messaggio Justo »05 feb 2016 14:49

Ri: analisi nel KDL. L'affidabilità è dubbia

Vincitore del messaggio »05 feb 2016 16:59

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Il messaggio Galina46 »05 feb 2016 17:33

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

The Caramel Post »05 feb 2016 17:46

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Messaggio solidm »05 feb 2016 18:00

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Il messaggio Justo »05 feb 2016 18:43

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Il messaggio Justo »05 feb 2016 19:19

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Messaggio di Justo "11 feb 2016 13:53

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Vincitore del messaggio »Feb 11, 2016 23:44

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Post emule »11 febbraio 2016 23:55

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Messaggio Umkanich »12 feb 2016 00:10

Re: CMD ultrasensitive PCR 10ME

Messaggio Diss »12 febbraio 2016 00:22

Epatite con pcr in vitro

Epatite C. Dimmi # 33; # 33;

Lenusya # 045; La mamma di Busy e Bubushi (1 ° dicembre - 17:32) ha scritto (a):

Sì, è costoso, ne abbiamo 1.500, abbiamo imparato oggi.

In Invitro circa 3500. Anche se forse sono anche diversi lì. Ce ne sono 10 mila. Mio marito ha trovato, consegnato avanzato. Avevo bisogno di aiuto per Eco. Ho scelto l'opzione di mezzo da questi avanzati, il dottore non ha detto altro, ma meno sarebbe stato sufficiente per noi.
Quindi non correre, riprova il solito. Dio non voglia confermato.

la PCR convenzionale costa 650 rubli,
3500 è la quantità, è data prima della terapia e durante di essa.
E per 10 mila - questo è il numero con 10 chuyka, quando ci sono punti controversi in terapia.
Per diagnosticare HepS questi test non sono necessari, è sufficiente per 650 rubli.

Periodicamente, donando l'epatite C con il metodo PCR per 780. Poiché sono portatore di anticorpi contro l'epatite C. Sulla fecondazione in vitro, essi prendono senza problemi con PCR e l'aiuto di uno specialista di malattie infettive.

Mask // (1 dicembre - 19:51) ha scritto (a):

il consueto PCR costa 650 rubli, 3500 è l'importo, è dato prima della terapia e durante esso.E oltre 10 mila è l'importo con 10 Chuyka quando ci sono punti controversi in terapia.Per diagnosticare HepS, questi test non sono necessari, è sufficiente per 650 rubli.

Sì, è possibile. Ci è stato detto il numero. passare. Questo è quando S. è venuto alla luce. Sono venuto da lui con Re. Ha inviato aiuto allo specialista in malattie infettive, ha chiesto di portarne una. Perché è passato. E dove andare. E poi, dopo un po ', ci sono voluti 3 mesi, mentre stavo raccogliendo il resto e aspettando un normale SG, hanno ripresentato entrambi per lo stesso riferimento.
Pertanto, per me sono i soldi che volano via nel tubo.
Se 600-800 rubli, allora puoi passare per la tua tranquillità.

Retake anticorpi. Se sono positivi, passa il PCR qualitativo (# 33; # 33; # 33; Non quantitativo # 33; # 33; # 33;) e puoi genotype. Bene, quindi nelle circostanze. O si rallegri che i test siano negativi o cerchi un dottore. Buona fortuna

Virus dell'epatite C, HCV RNA, PCR, tempo reale, ultrasensibile

Altre analisi di sezione

Biomateriale: sangue intero (EDTA).

Virus dell'epatite C, HCV RNA, PCR in tempo reale ultrasensibile - un metodo per determinare il DNA del virus dell'epatite C nel sangue mediante un metodo di reazione a catena della polimerasi ultra-sensibile (PCR) con rilevamento in tempo reale.

Il virus dell'epatite C (HCV, HCV) infetta le cellule del fegato, così come alcune cellule del sangue (neutrofili, monociti, linfociti B).

La principale via di trasmissione del virus dell'epatite C è il sangue (farmaci per trasfusioni di sangue e plasma elementi, organi di donatore, siringhe non sterili, aghi, strumenti), meno spesso un'infezione trasmessa sessualmente. Uno dei principali fattori di rischio per l'infezione è l'uso di droghe iniettabili.

Le principali manifestazioni cliniche dell'epatite C sono molto aspecifiche: debolezza, affaticamento, nausea, mancanza di appetito, perdita di peso, ittero possono verificarsi con cirrosi epatica. Di norma, l'epatite C è asintomatica e nella maggior parte dei casi viene diagnosticata per caso. L'epatite C può causare sia l'infezione acuta sia quella cronica da epatite, che causa una grave malattia per tutta la vita. Una volta nel corpo, il virus dell'epatite C (HCV) entra nei macrofagi ematici e negli epatociti del fegato, dove viene rinnovato. Il fegato è danneggiato principalmente a causa della lisi immunitaria, il virus ha anche un effetto citopatico diretto. La somiglianza dell'antigene di un virus con gli antigeni del sistema di istocompatibilità umana provoca il verificarsi di reazioni autoimmuni (sistemiche). Il programma di manifestazioni sistemiche dell'infezione da HCV può causare tiroidite autoimmune, sindrome di Sjogren, porpora trombocitopenica idiopatica, glomerulonefrite, artrite reumatoide, ecc. A differenza di altre epatiti virali, l'epatite C ha un quadro clinico meno vivido e nella maggior parte dei casi si trasforma in forme croniche. Molto spesso, l'epatite C cronica porta allo sviluppo della cirrosi epatica e, molto raramente, allo sviluppo del carcinoma epatocellulare. Le complicanze autoimmuni si verificano con grande frequenza.

La durata del periodo di incubazione va dalle 6 alle 8 settimane. Alla fine del periodo di incubazione, aumentano i livelli delle transaminasi epatiche, possibilmente un aumento del fegato e della milza. Il periodo acuto procede con debolezza, perdita di appetito. Nel 30% dei casi si verificano febbre, artralgia e rash polimorfico. Fenomeni dispeptici e polineuropatia sono possibili. Molto raramente si verifica colestasi. I valori di laboratorio riflettono la citolisi. Con un alto livello di transaminasi (più di 5 norme) e segni di insufficienza epatocellulare, si deve sospettare un'infezione mista: HCV + HBV.

L'epatite virale acuta è solitamente asintomatica e nella maggior parte dei casi non viene rilevata. I risultati più gravi dell'epatite C cronica sono la cirrosi epatica e il carcinoma epatocellulare.

I test ultrasensibili sono test con alta sensibilità analitica. Il test consente la diagnosi del virus dell'epatite C nelle prime fasi dell'infezione. Lo studio aiuta a identificare l'infezione, anche nei casi in cui i metodi standard di diagnostica della PCR sono impotenti. Lo studio è ottimale per testare il sangue.

Lo studio del virus dell'epatite C con un metodo ultrasensibile è particolarmente importante per i pazienti con epatite subclinica ed è anche un metodo affidabile per valutare l'efficacia della terapia antivirale durante il trattamento.

È richiesto un addestramento speciale. Si raccomanda di prendere il sangue non prima di 4 ore dopo l'ultimo pasto.

Regole generali in preparazione per lo studio:

  • Se possibile, si raccomanda di donare il sangue al mattino, tra le 8 e le 11, a stomaco vuoto (almeno 8 ore e non più di 14 ore di fame, bere acqua, come al solito), evitare il sovraccarico di cibo il giorno prima.
  • Se sta assumendo farmaci, è necessario consultare il proprio medico circa la fattibilità di condurre uno studio durante l'assunzione dei farmaci o la possibilità di annullare il farmaco prima del test, la durata del ritiro è determinata dal periodo di sospensione del farmaco dal sangue.
  • Alcol: escludere l'alcol alla vigilia dello studio.
  • Fumo - non fumare per almeno 1 ora prima dello studio.
  • Elimina lo stress fisico ed emotivo alla vigilia dello studio.
  • Dopo essere arrivato all'ufficio medico, si raccomanda di riposare (meglio sedersi) 10-20 minuti prima di prelevare campioni di sangue.
  • Non è auspicabile donare il sangue per la ricerca di laboratorio subito dopo le procedure fisioterapeutiche, l'esame strumentale e altre procedure mediche. Dopo alcune procedure mediche (ad esempio, una biopsia della prostata prima di un test del PSA), i test di laboratorio dovrebbero essere posticipati di diversi giorni.
  • Quando si monitorano i parametri del laboratorio nel tempo, si raccomanda di condurre studi ripetuti nelle stesse condizioni: in un laboratorio, donare il sangue alla stessa ora del giorno, ecc.
  • identificare forme nascoste (latenti) del virus dell'epatite C;
  • in presenza di anticorpi contro i virus dell'epatite C nel sangue, ma non confermati dai tipi standard di diagnostica della PCR;
  • valutare l'efficacia della terapia antivirale durante il trattamento e 24 settimane dopo la fine del trattamento;
  • per la diagnosi precoce del virus dell'epatite C acuta in persone che sono state in contatto con una persona infetta.

Il risultato è dato in termini di rilevato o non rilevato.

Valori di riferimento: non rilevati.

Sensibilità analitica: RNA del virus dell'epatite C - 10 IU / ml.

Base di conoscenza: HCV, genotipizzazione, RNA [PCR in tempo reale]

Studio genetico molecolare per determinare il genotipo del virus dell'epatite C.

Il kit di reagenti utilizzato può essere utilizzato per diagnosticare il virus dell'epatite C e i genotipi HCV più comuni (1a, 1b, 2 e 3a / 3b) in Russia in vitro.

Virus dell'epatite C (HCV).

Genotipizzazione del virus dell'epatite C (HCV), sottotipo HCV.

Reazione a catena della polimerasi trascrittasi inversa in tempo reale.

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

Non fumare per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Il virus dell'epatite C (HCV) è in grado di infettare le cellule del fegato, così come alcune cellule del sangue (neutrofili, monociti, linfociti B). In generale, l'infezione viene trasmessa attraverso il sangue (farmaci per trasfusioni di sangue e plasma, organi donatori, siringhe non sterili, aghi, strumenti), meno probabilità di infezioni trasmesse per via sessuale.

L'epatite virale acuta è solitamente asintomatica e nella maggior parte dei casi non viene rilevata. Il 60-85% delle persone infette sviluppa un'infezione cronica, che aumenta il rischio di sviluppare cirrosi, insufficienza epatica e carcinoma epatocellulare. Per la sua azione nascosta ma distruttiva dell'infezione, ha ricevuto il nome non ufficiale di "assassino affettuoso".

L'HCV ha la più alta variabilità tra tutti gli agenti causali dell'epatite virale e, grazie alla sua elevata attività mutazionale, è in grado di evitare gli effetti dei meccanismi protettivi del sistema immunitario. I genomi del virus differiscono significativamente in diversi paesi del mondo e hanno una diversa sensibilità ai preparati di interferone.

Ci sono 6 genotipi principali del virus dell'epatite C e circa 500 sottotipi. Il più comune al mondo è il genotipo 1 (40-80%). Il tipo 1a viene spesso rilevato negli Stati Uniti, l'1b è caratteristico dell'Europa occidentale e dell'Asia meridionale. Il genotipo 2 si verifica con una frequenza del 10-40%. Il genotipo 3 è comune in Scozia, Australia, India e Pakistan. L'HCV tipo 4 è tipico per l'Asia Centrale e il Nord Africa, il genotipo 5 per il Sud Africa, 6 per alcuni Paesi asiatici. In Russia, il genotipo 1b predomina, quindi con frequenza decrescente - 3, 1a, 2, negli USA - 1a / 1b, 2b e 3a.

La terapia antivirale volta a sopprimere la progressione della malattia, in rari casi, può accelerare lo sviluppo di complicanze del fegato. Ciò si verifica quando una valutazione errata dei parametri clinici e di laboratorio. La genotipizzazione dell'RNA del virus dell'epatite C consente di prevedere l'effetto della terapia programmata.

Il genotipo 1 è meno suscettibile al trattamento rispetto ai genotipi 2 e 3. Inoltre, una biopsia epatica è più importante quando viene eseguita con genotipo 1. Sono raccomandate dosi maggiori di preparati di interferone per i pazienti con il 1 ° e il 4 ° genotipo. Il decorso della terapia in tali pazienti deve essere esteso a 48 settimane anche in assenza di un virus nel sangue per più di 24 settimane. In caso di successo del trattamento, che è confermato da una diminuzione della carica virale di sangue (

Metodo ultrasensibile PCR

La reazione a catena della polimerasi (PCR) è sempre più utilizzata nella pratica clinica per determinare le cause di varie malattie virali, inclusa la diagnosi di epatite virale C.

Per la sua diagnosi, la PCR viene utilizzata attivamente nelle sue varie modifiche. Con l'aiuto della PCR per l'epatite C, è possibile stabilire il fatto della presenza nel sangue del paziente dell'RNA del virus dell'epatite C e diagnosticare accuratamente.

Per il trattamento e la pulizia del fegato, i nostri lettori usano con successo

Metodo di Elena Malysheva

. Avendo studiato attentamente questo metodo, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

La tecnica di PCR divenne disponibile per i medici diversi decenni fa. Si basa sulla copia multipla di un frammento specifico di RNA o DNA virale o batterico, seguito dal rilevamento (riconoscimento di questo frammento) nel siero del sangue del paziente.

Esistono due metodi fondamentalmente diversi per la ricerca sulla PCR: quantitativa e qualitativa.

Il metodo qualitativo consente solo di rispondere alla domanda: il materiale biologico (siero, saliva, liquido seminale, ecc.) Contiene il materiale genetico di un determinato virus?

Il metodo quantitativo, a sua volta, consente di determinare la quantità di questo materiale genetico, che in alcuni casi è necessario per determinare lo stadio della malattia o per valutare l'efficacia della terapia.

L'uso di una variante qualitativa dell'analisi PCR in questa patologia consente di rilevare la presenza di RNA dell'epatite C virale nei liquidi biologici (siero del sangue, saliva, ecc.) Del paziente. In questo caso, il risultato dell'analisi può essere di due tipi: positivo o negativo. In questo caso è molto importante, la sua corretta decodifica.

un risultato positivo nella determinazione dell'epatite C RNA virale dice al medico che il virus in questione si trova nel liquido biologico in studio. Di conseguenza, il paziente ne è infetto e, pertanto, è possibile una diagnosi di epatite C virale, tuttavia vale sempre la pena di ricordare la possibilità di risultati di test falsi positivi; un risultato negativo dell'analisi PCR indica l'assenza di RNA del virus dell'epatite C nel fluido biologico studiato, o il contenuto di molecole di RNA nel liquido di test era troppo piccolo e si trovava al di sotto del limite di sensibilità del metodo PCR. Un risultato negativo del test potrebbe non indicare sempre l'assenza di un virus nel sangue. La possibilità di analisi false negative dovrebbe sempre essere presa in considerazione dal medico curante.

Con lo sviluppo della forma acuta della malattia dell'epatite C, l'esecuzione di studi di PCR di alta qualità può stabilire il fatto della malattia già 1-3 settimane dopo che il virus entra nel corpo umano.

I risultati falsi negativi possono derivare da:

ingresso nel materiale biologico (sangue) di sostanze inquinanti; l'uso di eparina per prevenire la coagulazione del sangue nel tubo o il suo utilizzo da parte del paziente; penetrazione di sostanze dall'ambiente nel materiale di prova che blocca gli enzimi utilizzati nella PCR.

Il paziente non deve conformarsi a raccomandazioni speciali prima di eseguire un metodo qualitativo di diagnostica PCR. Per fare questo, devi solo prelevare il sangue dalla vena del paziente per l'analisi.

L'uso dell'analisi quantitativa della PCR consente di determinare non solo il fatto della presenza di un virus nel sangue, ma anche la quantità di particelle virali in qualsiasi fluido biologico (la cosiddetta carica virale). Utilizzando questo tipo di PCR, è possibile determinare il numero di copie dell'RNA del virus dell'epatite C che circolano in un determinato volume.

Il risultato di questo tipo di PCR è espresso in valori numerici, in cui l'unità è unità internazionali per millilitro - IU / ml.

La conduzione di questo tipo di diagnosi PCR viene utilizzata in determinati giorni di trattamento dell'epatite C virale. La prima definizione di carica virale si verifica quando un malato entra in un ospedale. Un'ulteriore analisi viene effettuata sulla prima, quarta, dodicesima e ventiquattresima settimana dall'inizio dell'uso dei farmaci. Già alla dodicesima settimana possiamo dire se la terapia è efficace o meno.

Preparare appositamente il paziente per lo studio non è richiesto. Si raccomanda di non fumare il giorno dell'analisi. Il sangue da una vena è usato come materiale di prova.

Dopo aver effettuato la PCR quantitativa, è necessario tradurre i risultati ottenuti. Il concetto di "norma" in questi casi non esiste. Per la decodifica, viene utilizzata una gradazione di indicatori appositamente sviluppata:

risultato della ricerca: non rilevato - L'RNA dell'epatite C virale non è stata rilevata nel sangue venoso del paziente (il risultato è negativo), oppure è contenuto in una quantità molto bassa che non consente al metodo di determinarlo (5 ME / ml - un risultato positivo del test.Questo livello di carica virale è molto È un indicatore dell'efficacia della terapia e del decorso sicuro della malattia, il risultato dello studio:> 8 * 105 ME / ml - un risultato positivo del test.Il livello di carico è molto alto.Precedente prognosi della malattia e necessità di correzione uu o droghe sostituzione utilizzato.

È importante ricordare che il livello di carica virale ottenuto non riflette la gravità della patologia e il grado di distruzione del fegato. Per questo ci sono altri metodi di ricerca biochimica. Per la corretta selezione dei metodi di trattamento è necessario conoscere il genotipo del virus dell'epatite C.

Cosa mostra la carica virale:

Un'alta concentrazione di particelle virali nei fluidi biologici, specialmente nel sangue, è associata ad un alto rischio di trasmissione del virus durante i rapporti sessuali o durante la gravidanza dalla madre al feto. Il numero di particelle virali riflette l'efficacia dei farmaci utilizzati e consente di selezionare razionalmente farmaci e dosi utilizzate.

No. 3500С, virus dell'epatite C (HCV), RNA, formato qualitativo, test ultrasensibile (RNA dell'epatite C (HCV), qualitativo, ultrasensibile)

  • Per scopi diagnostici nel rilevamento di anticorpi contro il virus dell'epatite C in un test di screening.
  • Per confermare una risposta virologica sostenuta dopo il trattamento dell'epatite cronica C.
  • Oltre allo studio di anticorpi per lo screening dei pazienti dell'epatite C con immunodeficienza acquisita o sottoposti a terapia immunosoppressiva (pazienti con tumori linfoproliferative e sottoposti a radioterapia o chemioterapia per il cancro, terapia steroidea sistemica nelle malattie allergiche o autoimmuni, e altri programmi emodialisi.).
  • Pazienti con malattia del fegato di eziologia sconosciuta.

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

  • "Rilevato": un frammento di RNA specifico per il virus dell'epatite C (infezione da virus dell'epatite C) è stato trovato nel campione analizzato di materiale biologico.
  • "Non rilevato": nel campione analizzato di materiale biologico non è stato trovato alcun frammento di RNA specifico per il virus dell'epatite C, oppure la concentrazione di RNA dell'agente patogeno nel campione era inferiore al limite di sensibilità del metodo (15 UI / ml).
  • Raccomandazioni per la diagnosi e il trattamento di pazienti adulti con epatite C. Ministero della Salute della Federazione Russa, 2014.
  • EASL (Associazione europea per lo studio del fegato, linee guida per la pratica clinica, diagnosi).
  • http://www.easl.eu/research/our-contributions/clinical-practice-guidelines/detail/management-of-hepatitis-c-virus-infection-revised-version/report/4
  • Materiali del produttore di reagenti.
  • Informazioni generali
  • Esempi di risultati

fino a 4 giorni lavorativi

* Il periodo specificato non include il giorno di assunzione del biomateriale

reazione a catena della polimerasi (PCR) con rilevamento in tempo reale.

esempi di risultati sul modulo *

* Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che quando si ordinano diversi studi, diversi risultati di ricerca possono essere riflessi su un modulo.

In questa sezione, puoi scoprire quanto costa completare questo studio nella tua città, vedere la descrizione del test e la tabella di interpretazione dei risultati. Scegliere dove portare l'analisi "Virus dell'epatite C (HCV), RNA, formato qualitativo, test ultrasensibile (virus dell'epatite C (HCV) RNA, qualitativo, ultrasensibile)" a Mosca e in altre città russe, non dimenticare che il prezzo dell'analisi, il costo della procedura prendendo biomateriale, i metodi e le scadenze per la ricerca negli uffici medici regionali possono variare.

Analisi PCR dell'epatite

PCR per l'epatite C

  1. RNA dell'epatite C ("PCR qualitativo") - la rilevazione nel test del sangue è evidenza di epatite C acuta o cronica. Viene determinata dalla seconda settimana di infezione, compare prima dell'anti-HCV, che consente di diagnosticare la malattia nelle fasi iniziali. L'RNA è determinato in pazienti con epatite acuta e in quelli con risultati positivi dell'epatite.
  2. RNA dell'epatite C ("PCR quantitative") - la carica virale è uno degli indicatori dell'efficacia della terapia antivirale e della sua valutazione (dal cambiamento di livello rispetto al valore iniziale). La caratterizzazione quantitativa del contenuto di RNA dell'epatite C è importante per valutare l'efficacia della terapia antivirale e ha un significato prognostico per la determinazione della cronicità. I pazienti con un'alta carica virale (quantità elevata di RNA) prima del trattamento rispondono meno bene al trattamento.
  3. RNA dell'epatite C (genotipi 1, 2, 3) - il tipo di tattica di trattamento e la sua efficacia dipendono dal tipo. La malattia causata dal virus genotipo 1 è la più sfavorevole in relazione alla previsione dell'efficacia della terapia. Secondo le attuali raccomandazioni, un esame del sangue per noi per genotipizzare l'epatite C dovrebbe essere eseguito per i pazienti prima dell'inizio della terapia antivirale.
  4. RNA dell'epatite C (genotipizzazione estesa 1a, 1b, 2, 3a, 4, 5, 6) - i sottotipi 1a, 1b, 2a, 2c, 2k, 3a circolano in Russia. L'epatite C, causata dai virus genotipo 1 e 4, è la più sfavorevole per la prognosi.
  5. PCR ad ultrasuoni dell'epatite C (metodo qualitativo) - l'analisi viene utilizzata per diagnosticare la malattia nelle prime fasi dell'infezione, è ottimale per testare il sangue del donatore e valutare la risposta al trattamento antivirale. Questo studio, anche senza rilevare anticorpi contro il virus dell'epatite C, è raccomandato per i pazienti con malattia epatica di causa non specificata, immunodeficienza acquisita o terapia immunosoppressiva.
  6. L'epatite C PCR ultrasensibile (metodo quantitativo) è un test unico ad alta sensibilità (10 UI / ml) per determinare l'RNA del virus dell'epatite C in termini quantitativi. Lo studio viene utilizzato per monitorare l'efficacia della terapia.

PCR per l'epatite B

  1. Il DNA dell'epatite B (analisi qualitativa) è un indicatore della moltiplicazione del virus dell'epatite B. Appare prima nel sangue, in media, 1 mese dopo l'infezione. In alcuni casi, è l'unico marker di infezione latente da HBV. Determinare il DNA di un virus consente di diagnosticare l'epatite B causata da ceppi mutanti, che non rivelano altri marcatori di infezione.
  2. DNA dell'epatite B (analisi quantitativa) - La concentrazione del DNA (carica virale) è uno dei test per determinare lo stadio dell'epatite cronica B e il criterio dell'efficacia della terapia antivirale. L'analisi viene effettuata prima e durante il processo di trattamento.
  3. Genotipizzazione dell'epatite B - malattie causate da diversi genotipi del virus possono differire nel decorso clinico e nei risultati. L'epatite B, causata da un virus del genotipo C, ha maggiori probabilità di seguire un decorso cronico e presenta un alto rischio di trasformazione in cirrosi epatica o carcinoma epatocellulare. I pazienti infettati con il genotipo A rispondono meglio al trattamento.
  4. DNA PC ultrasensibile per epatite B (metodo qualitativo) - vengono sottoposti a diagnosi precoce della malattia. Molto informativo nello studio dei donatori di sangue. Può essere usato per confermare l'eliminazione spontanea o indotta dal trattamento del virus dal corpo umano.
  5. PCR ultrasensibile per l'epatite C (metodo quantitativo) - diagnosi del DNA del virus dell'epatite B in termini quantitativi. L'analisi è presa per valutare l'efficacia della terapia.
  6. Determinazione delle mutazioni di resistenza ai farmaci antivirali lamivudina, telbivudina, entecavir, adefovir, tenofovir (trasmessa insieme all'analisi di "DNA di epatite B quantitativa"). È necessario consegnare l'analisi ai pazienti con epatite B cronica prima di iniziare la terapia antivirale e durante l'assunzione di farmaci. Il risultato contiene informazioni sulla presenza di resistenza del virus dell'epatite B ai farmaci antivirali:
    • R - virus resistente al farmaco antivirale (si riscontrano mutazioni di resistenza a questo farmaco);
    • S - il virus dell'epatite B è sensibile al farmaco (valore normale, mutazioni di resistenza non rilevate);
    • Io - l'agente causale dell'infezione può sviluppare resistenza a questo farmaco.

Virus dell'epatite C (virus dell'epatite C), determinazione qualitativa dell'RNA (metodo ultra-sensibile)

Almeno 3 ore dopo l'ultimo pasto. Puoi bere acqua senza gas.

L'epatite C virale (HCV) è una malattia infettiva con un meccanismo di trasmissione parenterale, il cui agente causale è un'epatite C contenente RNA. Il periodo di incubazione è in media 6-8 settimane. La malattia è caratterizzata da un'alta incidenza della formazione di forme croniche e dallo sviluppo successivo di cirrosi epatica e carcinoma epatocellulare.

La rilevazione dell'HCV RNA è evidenza di epatite C acuta o cronica. Il test viene utilizzato per diagnosticare l'infezione da HCV nelle prime fasi dell'infezione, è ottimale per testare il sangue del donatore e valutare la risposta al trattamento antivirale.

Valori di riferimento: non rilevati.

La sensibilità analitica del test è 10 IU / ml.

Vorremmo richiamare la vostra attenzione sul fatto che l'interpretazione dei risultati della ricerca, l'istituzione di una diagnosi e la prescrizione del trattamento, in conformità con la legge federale n. 323 della legge federale "Sulle basi della tutela della salute dei cittadini nella Federazione russa", devono essere effettuate da un medico di specializzazione pertinente.

La rilevazione dell'RNA del virus dell'epatite C è evidenza di infezione da HCV.

Analisi PCR: che cos'è: come e dove passare

Coloro che sono interessati ai nuovi metodi diagnostici dovrebbero imparare quale sia il metodo PCR. Le moderne capacità tecniche nel campo degli studi di laboratorio offrono l'opportunità di identificare molte malattie nelle fasi iniziali. La reazione a catena della polimerasi (PCR) è attualmente considerata il metodo più preciso e nuovo.

Analisi PCR

Analisi PCR - che cos'è? Questo metodo utilizza i principi della biologia molecolare. Per lo studio del materiale sono stati usati enzimi speciali che ripetutamente e rapidamente hanno copiato DNA, frammenti di RNA di agenti patogeni. Esistono diversi tipi di analisi PCR a seconda del materiale studiato (sangue, urina, feci, ecc.). Dopo l'elaborazione, il personale di laboratorio confronta il database con il risultato, identifica la concentrazione, il tipo di agente patogeno.

L'analisi PCR è collocata in uno speciale amplificatore (strumento) che riscalda e raffredda i tubi con il biomateriale. Le variazioni di temperatura sono necessarie per la replica dei frammenti. La precisione del risultato dipenderà dalla precisione del regime di temperatura. Il metodo di reazione a catena della polimerasi aiuta a identificare:

  • mononucleosi infettiva;
  • HIV;
  • infezione da citomegalovirus;
  • epatite virale G, C, B, A;
  • infezioni / malattie a trasmissione sessuale (STI / MST): gardnerellosi, tricomoniasi, ureaplasmosi;
  • infezione da herpes;
  • virus oncogeni;
  • listeriosi;
  • Infezione da Helicobacter pylori;
  • encefalite trasmessa da zecche, borreliosi;
  • la tubercolosi;
  • candidosi.

sangue

Al momento, a causa della novità della tecnologia, l'analisi del sangue con il metodo PCR ha ancora un prezzo elevato. Per la preparazione del biomateriale non è necessario rispettare determinati requisiti. Anche i cambiamenti nella composizione causati dallo sforzo fisico, dallo stress e dal cambiamento di dieta non influenzano il risultato dello studio. Un esame del sangue PCR può rovinare solo l'assunzione di agenti antibatterici, quindi, prima di passare è necessario sostenere una pausa tra il trattamento e il test.

Gli esami del sangue della PCR sono il modo più comune per diagnosticare patologie infettive croniche acute in manifestazioni virali o atipiche. I metodi di ricerca sierologica hanno una certa difficoltà nella conduzione: la determinazione della presenza dell'agente patogeno viene effettuata dalla presenza di anticorpi nel corpo umano. Il risultato potrebbe essere falso negativo se le condizioni del paziente non hanno dato il tempo per la loro produzione.

sbavatura

Nel campo della ginecologia, la PCR viene utilizzata per studiare la presenza di microrganismi infettivi. Il lavoro con il materiale si svolge sullo stesso principio del sangue: un aumento multiplo dei frammenti del DNA del patogeno per identificarlo facilmente. Aiuta anche a rilevare le infezioni nascoste nelle donne. Per l'analisi si possono prendere diversi liquidi biologici: saliva, espettorato, urina e sangue. In ginecologia, un tampone dalla mucosa vaginale dal canale cervicale viene spesso utilizzato per determinare l'accuratezza.

Per la PCR ci sono alcune indicazioni. Spesso deve essere fatto per identificare il tipo di agente patogeno resistente agli antibiotici. Nelle donne, le principali indicazioni per la diagnosi di questo metodo sono:

  • gravidanza, che procede sodo;
  • fase acuta delle IST;
  • se c'è il sospetto di una transizione STI verso uno stadio cronico;
  • cercare cause di infertilità.

Per identificare l'infezione può essere nominato dall'analisi del medico delle feci per PCR. Per ottenere i risultati più affidabili dopo il test, è necessario rispettare le seguenti regole prima di raccogliere il biomateriale:

  • per diversi giorni smettere di prendere farmaci lassativi: olio, supposte;
  • escludere farmaci che danno un colore specifico alle feci, ad esempio con contenuto di ferro.

Per la recinzione dovrebbe usare una bacchetta sterile e un contenitore. Qualcosa in più pulirli, il risciacquo non è necessario. Quando raccogli materiale, fai attenzione, non toccare le pareti interne del contenitore con la mano. Assicurarsi che le feci non fossero impurità di urina, non è possibile utilizzare ulteriori aiuti per le feci (clistere). È necessario ritirare il materiale il giorno della consegna, un terzo del volume del contenitore sarà sufficiente. Questo metodo diagnostico presenta i seguenti vantaggi:

  1. L'analisi può indicare il DNA del parassita, mentre altri test possono solo rilevare i residui della loro attività vitale.
  2. Alta precisione, il patogeno verrà installato.
  3. Analisi ultra sensibili in grado di rilevare anche una singola cellula del virus.
  4. Il risultato del test PCR sarà pronto tra 4-5 ore.

Se necessario, un medico può prendere l'urina per un test per condurre un test. Alta precisione apre la possibilità di lavorare con qualsiasi fluido biologico da cui sia possibile estrarre il DNA di un virus. Per passare un'analisi delle urine della PCR, è necessario rispettare tali limiti prima di prendere il materiale:

  • almeno 1 giorno prima della procedura per interrompere il sesso;
  • 3 settimane prima della consegna, qualsiasi trattamento antibatterico deve essere completato, in quanto le medicine potrebbero macchiare l'immagine;
  • bisogno di fare un'analisi a stomaco vuoto (anche il fluido è proibito);
  • bisogno di prendere la prima porzione mattutina del materiale.

Risultati del test PCR

Da quanto sopra è chiaro quale sia l'analisi PCR e gli evidenti vantaggi di questo metodo di ricerca sono visibili. Un altro vantaggio di questa procedura diagnostica è la facilità di decodifica dei risultati. Considerando quanta analisi PCR viene eseguita (il processo stesso richiede circa 5 ore, ma il laboratorio produce dati in 1-2 giorni), questo metodo diagnostico diventa l'opzione migliore per rilevare una moltitudine di infezioni. Secondo i risultati, il medico può dirti che il test:

  1. Negativo - nel materiale studiato non era l'agente patogeno desiderato.
  2. Positivo: è stato trovato DNA di DNA patogeno.

Qualche volta la determinazione quantitativa di microrganismi è effettuata. Questo è necessario per le malattie che causano agenti patogeni opportunistici. La particolarità di questi virus è che appaiono solo quando sono in eccesso, ed è estremamente problematico trovarli attraverso la ricerca di routine. Questo fattore è importante per la scelta delle tattiche terapeutiche per trattare efficacemente le infezioni virali, ad esempio l'epatite, l'HIV.

Per 12 infezioni

Per capire completamente quale sia la diagnosi di PCR delle infezioni e quanto sia efficace, è necessario sapere che è in grado di isolare fino a 12 patogeni. Testo condotto solo in laboratorio. Per lo studio hanno usato enzimi speciali che aumentano molte volte la quantità di RNA, frammenti di DNA del virus. L'analisi PCR per 12 infezioni può rivelare:

  • Mycobacterium tuberculosis;
  • HIV;
  • citomegalovirus;
  • epatite C, G, B, A;
  • herpes di tipo 1, 2;
  • Virus Epstein-Barr (mononucleosi infettiva);
  • infezioni che vengono trasmesse alla pula da, ad esempio, la clamidia;
  • listeriosi;
  • HPV;
  • infezione candidale;
  • Helicobacter pylori;
  • borreliosi, encefalite trasmessa da zecche.

Epatite C

Questo metodo diagnostico aiuta a determinare la presenza di un virus nel sangue. Questo dà ai medici l'opportunità di parlare della sua presenza o assenza. L'analisi PCR per l'epatite C è di due tipi: qualitativa e quantitativa. La prima opzione indica solo la sua presenza e potrebbe avere la dicitura "rilevato" / "non rilevato". Questo tipo di test ha una sensibilità 10-500 IU / ml. Questo suggerisce che con un basso contenuto di patogeno nel corpo, l'analisi sarà "non rilevata".

Un'analisi quantitativa è più accurata e mostrerà la concentrazione di infezione nel sangue. Questo indicatore è indicato come "carica virale", misurata nella quantità di RNA virale per volume di sangue specifico. La decodifica in diversi laboratori può variare. Oltre alle misurazioni, le unità di misura "copie" vengono utilizzate in UI / ml. Ricalcola copie di ME può essere secondo la formula: 1 IU = 4 copie. Se nel decifrare il valore della presenza di un virus supera 800.000 IU / ml (o 800 * 103), questo indica un alto contenuto del patogeno.

Per la tubercolosi

Il test dovrebbe essere al mattino. Questo è importante per non dare l'intera gamma di espettorato, che è stato formato durante la notte, per lasciare lo stomaco. L'analisi della PCR per la tubercolosi è importante quanto ELISA, Mantoux, tomografo. Il test aiuta a identificare la presenza di micobatteri, condizioni urinarie, immunoglobuline totali, ESR, per determinare lo stato dei polmoni al momento. Per la precisione di ottenere risultati nell'analisi della PCR è necessario eseguirlo in conformità con le seguenti regole:

  1. La semina viene eseguita 3 volte, ma la piena aspirazione del contenuto dello stomaco deve essere eseguita solo in ospedale.
  2. Rileva il micobatterio semina la presenza di masse nello stomaco in meno del 50% delle diagnosi. Anche in condizioni ottimali, si consiglia invece l'uso di ultrasuoni.
  3. Anche con una natura negativa del risultato, la probabilità di sviluppare tubercolosi con una variazione di VES, immunoglobuline o altri indicatori non può essere completamente esclusa.
  4. La semina di materiali durante la PCR è meno suscettibile alle condizioni patologiche, se è stata ottenuta come parte di un esame broncoscopico, che elimina il sospetto di TB in un bambino.

Sull'HIV

Per molte persone, questa diagnosi è considerata una condanna a morte. Per questo motivo, dopo frequenti rapporti sessuali, una persona diventa più attenta ai segnali che il suo corpo trasmette (e qualche volta arriva a loro). L'opzione più affidabile per ottenere conferma o negazione di questa malattia è un test PCR per l'HIV. Il test può essere utilizzato per determinare i seguenti possibili problemi di salute:

  1. Negazione / conferma della presenza di HIV nel periodo di sieronegativo con.
  2. Determinazione del genotipo di HIV-1, HIV-2.
  3. Chiarimento della descrizione del processo patologico con un risultato discutibile del immunoblot.
  4. Infezione dopo trasfusione di sangue.
  5. Definizione dello stato di HIV nei bambini che sono nati da madri della malattia.
  6. Aiuta a stabilire il monitoraggio della carica virale del corpo.

Su HPV

Il papillomavirus può essere rilevato in qualsiasi persona, per lungo tempo può essere in uno stato latente. Lo sviluppo provoca indebolimento del sistema immunitario, stress o esplosioni emotive. L'analisi PCR dell'HPV aiuta a determinare la concentrazione del virus nel sangue. Per questo motivo, si raccomanda di effettuare una determinazione quantitativa piuttosto che qualitativa. Questi dati aiuteranno a prevedere la probabilità della natura maligna dell'infezione.

La tecnica diagnostica per la presenza dell'HPV si basa sulla proprietà di base della PCR di isolare il DNA del virus dal materiale. A causa dell'elevata sensibilità del test, verrà rilevata anche una piccola quantità di batteri. La ricerca quantitativa offre ai medici l'opportunità di determinare il grado di pericolo della malattia, di fare una previsione per il futuro. Questa diagnosi è necessaria per tutti gli uomini e le donne che hanno trovato le verruche. L'analisi quantitativa della PCR aiuterà a determinare ciò che ha causato lo sviluppo dell'HPV: una temporanea diminuzione dell'immunità o della malattia cronica.

Per herpes

Questo tipo di diagnosi in microbiologia aiuta con elevata precisione a condurre analisi PCR per l'herpes. I frammenti del DNA del virus saranno copiati solo se il gene desiderato è presente nel materiale. In questo caso, un test dei risultati può indicare la presenza o l'assenza dell'agente patogeno. Identificarlo sarà possibile anche a basse concentrazioni nel sangue.

Un altro vantaggio dell'analisi PCR è che può rilevare un'infezione erpetica virale immediatamente dopo l'infezione, prima dell'inizio dei sintomi clinici. È possibile determinare il tipo di herpes (1 o 2), per l'analisi di un allenamento specifico non è richiesto, ma i medici raccomandano prima di donare il sangue:

Durante la gravidanza

Quando si trasporta un bambino, è molto importante condurre questa ricerca per registrare lo stato di una donna. L'analisi PCR durante la gravidanza è inclusa nella lista dei metodi più efficaci per determinare la presenza di varie malattie. Un test è necessario non solo per identificare patologie, ma anche per determinare la probabilità di infettare un bambino in utero. Solo grazie alla diagnostica della PCR è stato possibile identificare il grado di progressione, lo sviluppo di molte infezioni all'interno dell'utero della madre.

Test PCR

Se sei interessato a come eseguire l'analisi PCR, allora dovresti considerare ogni singolo caso, dato il tipo di biomateriale. Raschiatura, striscio o prelievo di sangue ha le sue caratteristiche, ad esempio:

  • il plasma si arrende al mattino;
  • l'urina viene presa solo la prima volta al mattino, in laboratorio in un contenitore sterile;
  • striscio o raschiamento saranno indicativi solo dopo l'astinenza dal contatto sessuale per almeno 3 giorni;
  • Non puoi prendere una sbavatura durante le mestruazioni e 2 giorni dopo.

Dove passare i test per la PCR

Questo tipo di ricerca si riferisce a metodi diagnostici moderni e ad alta tecnologia. Per essere testato mediante PCR dovrebbe essere in laboratori che hanno tutto il complesso necessario per ottenere risultati completi. Altrettanto importanti sono personale qualificato e formato. Dare la preferenza a grandi, seri, ben noti laboratori. Ciò aiuterà non solo a ottenere risultati rapidamente, ma anche a garantirne l'affidabilità.

Un'altra domanda che interessa spesso i pazienti: quanto costa un'analisi PCR? A causa della novità del metodo, la necessità di acquistare attrezzature costose, il prezzo del test è relativamente alto. Il costo della PCR è influenzato dal tipo di infezione su cui la persona verrà sottoposta a test. Il prezzo stimato e i tempi dei test sono i seguenti:

  1. Un STI è controllato in 1 giorno, il prezzo è 400-500 rubli.
  2. Herpes, HPV, virus Epstein-Barr, cytomeglovirus rilevati al giorno, il prezzo - 300-500 p.
  3. L'analisi per l'epatite viene effettuata in 5 giorni, il prezzo per la variante qualitativa è di 500 rubli, quello quantitativo è di 2000 rubli.
  4. Helicobacter pylori viene rilevato al giorno, il prezzo è di 400 p.
  5. Antigeni, anticorpi anti-HIV, prezzo - da 380 p.
  6. Analisi qualitativa dell'HIV RNA, prezzo - da 3 500 p.
  7. Analisi quantitativa dell'HIV RNA, prezzo - da 11 000 r.

video

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Virus dell'immunodeficienza umana (HIV, HIV, virus dell'immunodeficienza umana) 1, DNA e RNA (metodo ultra-sensibile PCR), spermatozoi purificati di alta qualità

Il virus dell'immunodeficienza umana (virus dell'immunodeficienza umana, HIV, HIV) è un lentivirus (un virus con replicazione lenta) che causa la sindrome da immunodeficienza acquisita. L'AIDS è una malattia in cui il sistema immunitario umano non è in grado di proteggere l'organismo da infezioni e tumori opportunistici potenzialmente letali. L'HIV infetta i linfociti T inserendo una regione di DNA virale nel genoma dell'infezione.

Modi di trasmissione dell'infezione - sessuale, attraverso trasfusioni di sangue, da una madre infetta a un neonato. Il virus è presente nel sangue, eiaculato (sperma), pre-eiaculato, secrezioni vaginali, latte materno.

Sono stati studiati due tipi di HIV: HIV-1 e HIV-2. L'HIV-1 è più virulento (capace di infettare), infettivo (capace di infiltrarsi nel corpo) e onnipresente. L'HIV-2, a causa della sua aggressività relativamente bassa, è comune nell'Africa occidentale. I primi sintomi clinici dell'HIV-1 appaiono prima di quelli dell'HIV-2.

Il periodo di incubazione è di solito 3-6 settimane. La massima probabilità di rilevare l'HIV nel sangue si verifica 12 settimane dopo l'infezione. La sintomatologia di un'infezione acuta compare nel 40-60% dei casi di infezione da HIV e comprende febbre di basso grado, mal di gola, linfonodi ingrossati ed eruzione cutanea. L'eruzione cutanea appare nel 20-50% dei casi ed è un papulo denso, simile all'eruzione cutanea. Forse la comparsa di sintomi dispeptici - nausea, vomito, diarrea e disturbi neurologici - neuropatia periferica (disturbi della sensibilità). La durata delle manifestazioni cliniche è diversa, ma solitamente il periodo è di 1-2 settimane.

Lo stadio latente in cui l'HIV non provoca sintomi, se non trattato, può durare da tre a 20 anni (in media, circa 8 anni). Senza la terapia antiretrovirale, il 50% delle persone con infezione da HIV diventa AIDS 10 anni dopo l'infezione. La morte si verifica da infezioni opportunistiche (manifestate con una diminuzione dell'immunità) o da malattie maligne.

I genomi dei retrovirus, che comprendono l'HIV, sono costituiti da RNA. La conoscenza del livello di RNA virale nel siero è necessaria per determinare il grado di carica virale, il livello di virulenza (aggressività) dell'HIV-1. La determinazione del livello di RNA non viene utilizzata per diagnosticare l'infezione da HIV.

Il rilevamento del DNA del provirus dell'HIV mediante PCR è meno sensibile del test ELISA per gli anticorpi dell'HIV. La rilevazione del provirus del DNA in materiale biologico consente di diagnosticare la malattia durante il periodo della finestra sierologica, quando gli anticorpi non sono ancora comparsi nel siero.

Questo test consente di rilevare il DNA di provirus e RNA di virus dell'immunodeficienza umana 1 nello sperma. Il test aiuta a diagnosticare l'infezione da HIV e a determinare il grado di carica virale.

metodo

Il metodo PCR è una reazione a catena della polimerasi, che consente di identificare la presenza del materiale genetico nel materiale biologico.
Maggiori informazioni sul metodo PCR: varietà, vantaggi e applicazioni nella diagnostica medica.

Valori di riferimento - Norm
(Virus dell'immunodeficienza umana (HIV, HIV, virus dell'immunodeficienza umana) 1, DNA e RNA (metodo ultra-sensibile PCR), spermatozoi purificati di alta qualità)

Le informazioni relative ai valori di riferimento degli indicatori, nonché la composizione degli indicatori inclusi nell'analisi possono differire leggermente a seconda del laboratorio!

Analisi PCR

La PCR (polymerase chain reaction) è di gran lunga il metodo più rapido e affidabile per diagnosticare malattie infettive.

Il principio del metodo di reazione a catena della polimerasi è stato sviluppato da Kary Mullis nel 1983. Per la sua scoperta, K. Mullis nel 1993 ha ricevuto il premio Nobel per la chimica.

Il metodo PCR consente di ottenere un aumento significativo delle piccole concentrazioni di alcuni frammenti di acido nucleico (DNA) in materiale biologico (campione). Il metodo si basa sulla copia multipla selettiva (amplificazione) di una determinata sezione del DNA utilizzando enzimi in condizioni artificiali.

I vantaggi del metodo diagnostico PCR come metodo diagnostico per le malattie infettive

Rilevazione diretta di agenti patogeni

Molti metodi diagnostici tradizionali, ad esempio il saggio immunoenzimatico, rilevano i marcatori proteici che sono i prodotti dell'attività vitale degli agenti infettivi, che fornisce solo una prova indiretta della presenza di infezione. L'identificazione di una specifica regione di DNA del patogeno mediante PCR fornisce un'indicazione diretta della presenza dell'agente infettivo.

Alta specificità

L'alta specificità del metodo PCR è dovuta al fatto che nel materiale in esame viene rilevata una caratteristica unica del frammento di DNA solo per questo agente patogeno. La specificità è determinata dalla sequenza nucleotidica dei primer, che esclude la possibilità di ottenere risultati falsi, in contrasto con i metodi immunologici di analisi, in cui sono frequenti gli errori in relazione agli antigeni cross-reattivi.

Alta sensibilità

Il metodo PCR consente di rilevare anche singole cellule di batteri o virus. L'analisi PCR rivela la presenza di patogeni di malattie infettive nei casi in cui altri metodi (immunologico, batteriologico, microscopico) non possono farlo. La sensibilità dell'analisi PCR è di 10-100 cellule per campione (la sensibilità dei test immunologici e microscopici è di 103-105 cellule).

Universalità della procedura per il rilevamento di vari patogeni

Il materiale per lo studio di PCR è il DNA del patogeno. Il metodo si basa sull'identificazione di un frammento di DNA o RNA specifico per un particolare organismo. La somiglianza della composizione chimica di tutti gli acidi nucleici consente l'uso di metodi unificati di ricerca di laboratorio. Ciò rende possibile diagnosticare diversi agenti patogeni da un singolo saggio biologico.

Alto tasso di risultato dell'analisi

Per eseguire l'analisi della PCR, non è richiesto l'isolamento e la coltivazione di una coltura del patogeno, il che richiede molto tempo. Il metodo unificato di elaborazione del biomateriale e il rilevamento dei prodotti di reazione e l'automazione del processo di amplificazione consentono di eseguire un'analisi completa in 4-5 ore.

La capacità di diagnosticare non solo infezioni acute ma anche latenti

Il metodo PCR è particolarmente efficace per diagnosticare forme di microrganismi difficili da coltivare, incolte e persistenti che si incontrano spesso in infezioni latenti e croniche, poiché questo metodo evita le difficoltà associate alla crescita di tali microrganismi in laboratorio. L'uso della diagnostica PCR è anche molto efficace contro i patogeni con elevata variabilità antigenica e parassiti intracellulari.


Articoli Correlati Epatite